Martedì 23 Aprile 2019 | 14:28

NEWS DALLA SEZIONE

Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
Dal viminale
Puglia, in arrivo 465mila euro a 11 Comuni per la sicurezza nelle scuole

Puglia, in arrivo 465mila euro a 11 Comuni per la sicurezza nelle scuole

 
L'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 
Il caso
Basilicata, petrolio contaminato in Val D'Agri: un arresto

Basilicata, petrolio contaminato in Val D'Agri: un arresto Eni: «Massima collaborazione»

 
Lotta alla droga
Monopoli, nascondeva nel giardino di casa cocaina e olio di hashish: in manette 33enne

Monopoli, nascondeva nel giardino di casa droga e olio di hashish: in manette 33enne

 
I nodi dell'acciaio
Taranto, Di Maio atteso domani all'ex Ilva: con sé porta 4 ministri

Taranto, Di Maio atteso domani all'ex Ilva: con sé porta 4 ministri

 
Il martedì dei leccesi
A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

 
La tragedia di Pasquetta
Melendugno, contro frontale muore una 25enne: grave una coppia

Melendugno, scontro frontale muore una 25enne: grave una coppia

 
Serie B
Calcio, allo Zaccheria il Foggia pareggia con il Livorno: 2-2

Calcio, allo Zaccheria il Foggia pareggia con il Livorno: 2-2

 
Serie B
Calcio, i giallorossi ancora in corsa: Lecce batte Perugia 2-1

Calcio, i giallorossi ancora in corsa: Lecce batte Perugia 2-1

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 
PotenzaPetrolio lucano
Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

Basilicata, Rockhopper rilancia: è scontro con Di Maio

 
BariLotta alla droga
Monopoli, nascondeva nel giardino di casa cocaina e olio di hashish: in manette 33enne

Monopoli, nascondeva nel giardino di casa droga e olio di hashish: in manette 33enne

 
MateraMobilità green
Matera, il Comune sosterrà l’uso di biciclette elettriche

Matera, il Comune sosterrà l’uso di biciclette elettriche

 
HomeIl martedì dei leccesi
A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

 
FoggiaOccupazione
Foggia, nuove assunzioni in Camera di commercio

Foggia, nuove assunzioni in Camera di commercio

 
BatDiscariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 

operazione chiamata «Le Grotte»

Droga, arrestati ad Andria
dieci presunti pusher

polizia

ANDRIA - Sono cento gli episodi di spaccio accertati e contestati alle dieci persone arrestate dalla polizia ad Andria per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (eroina, cocaina, hascisc e marijuana). Cinque sono finiti in carcere: Nicola Inchingolo, di 23 anni, Tommaso Di Palma, di 34, Nicola Bonadie di 44 anni, Roberto Fonso e Francesco Gentile, di 25 anni. Altri cinque sono ai domiciliari: Maura Troia di 23 anni, Adolfo Leo di 45, Sabino Pistilo di 24 anni, Berardino Leonetti di 63 anni e un barese di 25 anni, coinvolto nelle indagini e poi divenuto collaboratore di giustizia.

Secondo gli inquirenti il volume d’affari si aggirava intorno a 3.000 euro di guadagno al giorno. Due chili di droga sono stati sequestrati, dei quali 800 grammi di cocaina. Sono questi i numeri della operazione compiuta all’alba di oggi ad Andria dagli agenti del commissariato di polizia, illustrati dal procuratore di Trani, Francesco Giannella, e dal dirigente del commissariato di Andria, Giampaolo Patruno.

L’indagine, partita ad agosto del 2014, ha preso il via da una rapina a mano armata. I responsabili erano degli assuntori di droga e gli agenti, intercettandoli, sono risaliti ad una fiorente attività di spaccio. Tanto che, ad Andria, in una piazza del centro storico, molto vicino alla movida cittadina, nel quartiere denominato 'Grottè, oltre che dal nord Barese, arrivavano acquirenti anche dal Potentino.

Il procuratore Giannella ha definito «preoccupante e inquietante» il fenomeno per cui i pusher, rendendosi conto di aver perso un acquirente, tentavano di riconquistarlo offrendogli, gratis, nuove sostanze e di ottima qualità. Anche in questo caso, come spesso avviene, i presunti spacciatori per parlare della droga utilizzavano un linguaggio in codice, servendosi dei nomi di alcuni liquori e abbinandoli alle sostanze stupefacenti in base al loro colore. Così per l'eroina si parlava di Montenegro e per la cocaina di Bayles.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400