Lunedì 14 Ottobre 2019 | 09:44

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Cerignola, rischio caos rifiuti: «Rescisso il contratto, serve nuovo gestore»

Cerignola, rischio caos rifiuti: «Rescisso il contratto, serve nuovo gestore»

 
Bari Ternana 2-0
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili  Foto

 
Taranto
Arcelor Mittal, parla Jehl: se andiamo via, nessun altro. Emiliano: sono i peggiori

Arcelor Mittal, parla Jehl: se andiamo via, nessun altro. Emiliano: sono i peggiori

 
Le dichiarazioni
Sindaco Fasano: «Papà di Renzi? Mai visto né conosciuto»

Sindaco Fasano: «Papà di Renzi? Mai visto né conosciuto»

 
Il processo
Fse, c'era un accordo illecito per la manutenzione dei treni

Fse, c'era un accordo illecito per la manutenzione dei treni

 
nel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
baby gang
Foggia, ragazzini aggrediscono passanti con calci e pugni

Foggia, ragazzini aggrediscono passanti con calci e pugni

 
in Largo Albicocca
Regionali, Emiliano non aspetta più: domenica a Bari la festa per la candidatura

Regionali, Emiliano non aspetta più: domenica a Bari la festa per la candidatura

 
Eccellenze pugliesi
Diagnosi veloce del Parkinson grazie a un algoritmo: nel team di ricerca anche un salentino

Diagnosi veloce del Parkinson grazie a un algoritmo: nel team di ricerca anche un salentino

 
Fasano, auto in fiamme: rogo danneggia sede azienda mensa scolastica

Fasano, rogo distrugge centro cottura Ladisa: prepara pasti per scuole fasanesi e di Martina

 
il caso
Acquaviva, invitato alla sagra cantante amato dai boss: Comune ritira patrocinio

Acquaviva, alla sagra cantante amato dai boss: Comune ritira patrocinio Il rapper: io sono fedele

 

Il Biancorosso

Bari Ternana 2-0
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili  Foto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
Batnel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

decisione del gup

Multe pagate a giornalisti e politici
disposto il processo a Brindisi

Multe pagate a giornalisti e politici disposto il processo a Brindisi

BRINDISI - Il gup del tribunale di Brindisi Luigi Forleo ha disposto il rinvio a giudizio di Teodoro Contardi, ex amministratore unico della Multiservizi, società partecipata del Comune di Brindisi, imputato di abuso d’ufficio e truffa aggravata per un giro di multe comminate dagli ausiliari del traffico e annullate a politici, giornalisti, militari e altri 'colletti bianchì. Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Milto Stefano De Nozza, per effettuare lo storno gli importi sarebbero stati addebitati alla società in house, con l'utilizzo di una carta di credito ad essa intestata. Il processo inizierà il 13 gennaio prossimo, dinanzi al Tribunale in composizione collegiale. Il Comune di Brindisi si è costituito parte civile, chiedendo un risarcimento per il danno d’immagine. I fatti contestati si riferiscono ad un periodo di tempo compreso tra il 2010 e il 2013.

Il presunto scandalo scoppiò nel 2014. I beneficiari sarebbero stati più di 200 e sono stati ascoltati in fase d’indagine dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria del comando provinciale di Brindisi. Hanno quasi tutti dichiarato di aver ricevuto i favori a propria insaputa, restituendo l’importo della sanzione addebitata alla Multiservizi. Per i beneficiari l'inchiesta è stata archiviata per «la particolare tenuità del fatto». Secondo le stime dell’accusa ammonta a 7.839 euro l'importo sottratto alle casse della società partecipata e, parzialmente, all’ente municipale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie