Martedì 23 Ottobre 2018 | 11:07

NEWS DALLA SEZIONE

A Trani
Litiga col padre che si sente male e poi aggredisce gli operatori del 118: arrestato 23enne

Litiga col padre che si sente male e poi aggredisce gli...

 
Delinquenza minorile
Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: d...

 
Fino alle 15
Maltempo in Puglia, per la Protezione Civile è allerta gialla-arancione

Maltempo in Puglia, per la Protezione Civile è allerta ...

 
Il responso di Bruxelles
Ilva, immunità ai gestori: arriva l’altolà dell’Ue

Ilva, immunità ai gestori: arriva l’altolà dell’Ue

 
I due stabilimenti
Magneti Marelli ai giapponesi: «divisi» i 1400 dipendenti di Puglia e Basilicata

Magneti Marelli ai giapponesi: «divisi» i 1400 dipenden...

 
Sanitopoli lucana
Pittella, nuovi guai per la sanità: 10 indagati per le nomine Asl

Pittella, nuovi guai per la sanità: 10 indagati per le ...

 
No del gip a dissequestro
Tap, il cantiere resta sequestratoCosta: giovedì decide il Governo

Tap, il cantiere resta sequestrato Costa: giovedì decid...

 
Alla chiusura
Rapinano banca a Barletta: sfondano ingresso con furgone e fuggono

Barletta, rapinatori assaltano banca sfondando la vetra...

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
A Taranto
Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per i lavoratori dell'appalto

Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per...

 
La città delle ceramiche
Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emiliano: «Ok gioco di squadra»

Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emilia...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

a bari

Locale sporca per strada
e il sindaco scrive
una recensione negativa

Sindaco e assessore con le mani nei... sacchi Multato titolare di un locale

BARI - Nell’ambito della lotta dichiarata a chi abbandona i rifiuti senza rispettare le apposite ordinanze, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, fa pubblicamente i nomi di chi «insozza i marciapiedi di una delle strade più belle» della città, «frequentata quotidianamente da centinaia di cittadini e turisti». E lo fa recensendo, su Google e Trip Advisor, il locale «'In Vino Veritas'» i cui gestori, scrive il primo cittadino nella recensione, «ieri avevano abbandonato bustoni pieni di rifiuti indifferenziati davanti ai cassonetti».

Decaro ha scoperto il nome del locale rovistando negli stessi sacchi abbandonati, in cui ha ritrovato scontrini che gli hanno permesso di risalire ai gestori e multarli. «Non so come si mangi da 'In Vino Veritas' - scrive Decaro - ma non mi importa. La civiltà viene prima della qualità del cibo. Finché i gestori di 'In Vino Veritas' non impareranno a rispettare la loro città e non chiederanno pubblicamente scusa a tutti i baresi, il mio giudizio da cittadino, e non da sindaco, sarà sempre negativo».

L’obiettivo del sindaco, spiegano dal Comune, «è coinvolgere tutti i cittadini nel denunciare situazioni di questo tipo, visto che i rifiuti sono stati abbandonati presumibilmente in pieno giorno, in una strada molto frequentata. Crediamo sia inoltre giusto che i gestori dei locali capiscano che questi comportamenti oltre a danneggiare la città possono danneggiare loro stessi e le loro attività perché in una città sporca sarà sempre più difficile far arrivare turisti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400