Giovedì 17 Gennaio 2019 | 18:57

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
L'inchiesta sui giudici
Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato dal papà di Renzi

Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato da papà Renzi

 
Giudici & mazzette
«Mi parlò di Gladio e servizi, voleva500 euro al giorno per le sue amanti»

«Parlò di Gladio e servizi, voleva
500 euro al giorno per le amanti»

 
La protesta
Gazzetta, altri tre giorni di scioperoI giornalisti: silenzio dei commissariFnsi: non rispettati diritti giornalisti

Gazzetta, altri 3 giorni di sciopero:
«I commissari non rispondono» 
Fnsi: violati diritti dei giornalisti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi, Rolex e diamanti.Imprenditore confessa: così pagai milioni

 
Burrasca
Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calbaria

Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calabria

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
L'incontro
Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, serve agenzia per bloccare ricerche in mare»

Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, bloccare ricerche in mare»

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
In una zona di campagna
Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 

bari

Partorisce feto morto
indagini dei carabinieri

Partorisce feto mortoindagini dei carabinieri

BARI - Indagini sono in corso da parte dei carabinieri sulle circostanze della morte di una bambina nata con parto cesareo all’ospedale Di Venere di Carbonara, alla 41/a settimana di gestazione. Al momento del parto la piccola non aveva battito cardiaco. A denunciare l’accaduto è stato il padre della piccola, un impiegato di 42 anni, di Corato (Bari). La mamma, una donna di 36 anni, di Corato, seguita da un ginecologo privato, era ricoverata da 48 ore ed era previsto un parto naturale. Questa mattina i medici di turno nel reparto di Ostetricia hanno però deciso di intervenire con taglio cesareo a causa della rottura delle acque. Per cause da accertare, la bimba è nata senza battito cardiaco nonostante, a quanto si è saputo, pare non si fossero manifestati segni di sofferenza fetale.
I carabinieri dei Nas hanno sequestrato la cartella clinica della donna e consegnato il fascicolo al pm di turno, Savina Toscani, che disporrà l’autopsia sul corpo della piccola, per fare chiarezza sull'accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400