Martedì 23 Luglio 2019 | 12:59

NEWS DALLA SEZIONE

Secondo episodio
Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

 
a Taranto
ArcelorMittal, sindacati: il 2 agosto sciopero in area portuale

Mittal, sindacati: 2 agosto sciopero in area portuale. Esplosione in mattinata, nessun ferito

 
Nel Barese
Monopoli. usuraio «di professione» arrestato dai cc: minacce e botte a chi non restituiva soldi

Monopoli, usuraio arrestato dai cc: minacce e botte a chi non restituiva soldi

 
Nella zona del santuario
S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

 
Nel Brindisino
Società di fotovoltaico evade 1mln di euro di IVA: confiscati 500mila euro di beni, anche una villa

Società di fotovoltaico evade 1mln di euro di IVA: confiscati beni, anche una villa

 
L'operazione
Reati contro la P.A.: nel Foggiano 3 arresti e 12 misure interdittive, imprenditori e amministratori pubblici

Brogli in gare pubbliche ad Apricena, coinvolto anche sindaco leghista VD

 
L'incidente
Taranto, investe donna e fugge via: rintracciato pirata della strada

Taranto, investe donna e fugge: rintracciato pirata della strada

 
Verso Parco Loppa
Ex Ilva, si rompe tubatura fuori servizio e sversa olio: tamponata perdita

Ex Ilva, si rompe tubatura fuori servizio e sversa olio: tamponata perdita

 
Verso le elezioni
Regionali 2020: al via il tavolo del c.sinistra: «Primarie entro novembre»

Regionali 2020: al via il tavolo del c.sinistra: «Primarie entro novembre»

 
Il batterio killer
Emergenza Xylella, Coldiretti Puglia presenta il piano "salva ulivi"

Emergenza Xylella, Coldiretti Puglia presenta il piano "salva ulivi"

 
L'odissea
«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
FoggiaSecondo episodio
Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

 
BrindisiA brindisi
Dipendenti ditta appaltatrice Cerano senza stipendio da mesi: sindacati protestano

Dipendenti ditta appaltatrice Cerano senza stipendio da mesi: sindacati protestano

 
LecceRifiuti
Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 
Tarantoa Taranto
ArcelorMittal, sindacati: il 2 agosto sciopero in area portuale

Mittal, sindacati: 2 agosto sciopero in area portuale. Esplosione in mattinata, nessun ferito

 
BariA Polignano a mare
Meraviglioso Modugno: a Polignano la serata evento con Tatangelo, Barbarossa, Giordana Angi, Alberto Urso

Meraviglioso Modugno: a Polignano serata evento con Tatangelo, Barbarossa, Angi, Urso

 

i più letti

giallo a manfredonia

Picchiato ed ucciso
con una fucilata al petto

La vittima aveva un appuntamento con un amico nei pressi del commissariato di polizia. Pochi minuti prima dell’incontro lo ha chiamato per telefono due volte chiedendo un’ambulanza

Nicola Di Tullo

Nicola Di Tullo

MANFREDONIA (FOGGIA) - Due telefonate all’amico, poi scompare. Il suo corpo è stato trovato ieri sera a tarda ora nelle campagne del foggiano: è stato ucciso con un colpo di fucile che lo ha raggiunto tra il torace e un fianco. E prima sarebbe stato picchiato con violenza, al volto e alla testa. E’ giallo sulla morte di Nicola Di Tullo, il muratore 46enne di Manfredonia che era scomparso da casa sabato pomeriggio.

Il suo cadavere è stato trovato dai carabinieri di Foggia ieri sera: era incastrato all’interno di una intercapedine all’esterno di un casolare abbandonato in località Miscillo, lungo la strada per San Giovanni Rotondo. A recuperarlo sono stati i vigili del fuoco del locale distaccamento. Probabilmente l’uomo è stato ucciso altrove e il suo cadavere è stato poi trasportato nel luogo del ritrovamento.

Dell’uomo, separato con figli, si erano perse le tracce nel primo pomeriggio di sabato scorso: Di Tullo aveva un appuntamento con un amico, nei pressi del commissariato di polizia. Pochi minuti prima dell’orario stabilito per l'incontro, il muratore ha chiamato l’amico con il cellulare: la prima volta ha chiesto un’ambulanza, la seconda volta ha detto che era necessario chiamare i carabinieri. Il cellulare dell’uomo subito dopo è risultato irraggiungibile. Il padre del 46enne, preoccupato per la sua assenza e per il fatto che il figlio non rispondeva più al cellulare, ha presentato denuncia di scomparsa presso gli uffici del commissariato di Manfredonia.

L’uomo - è stato accertato da un primo esame del cadavere compiuto dal medico legale - è stato ucciso con un colpo di fucile caricato a pallini, dopo essere stato picchiato e colpito alla testa e al volto con un oggetto che non è stato ancora ritrovato.

Le indagini di polizia e carabinieri sono coordinate dalla Procura di Foggia. Gli agenti stanno sentendo diverse persone, tra amici e parenti della vittima. I carabinieri hanno escluso sin da subito un movente legato alla criminalità organizzata e piuttosto propendono per una pista di natura personale, forse passionale. Nel 2007 Di Tullio fu accusato, insieme con altre persone, di estorsione nei confronti di un imprenditore e poi fu assolto con formula piena. Nel 2014 venne arrestato per stalking nei confronti della sua ex moglie. Ha patteggiato ed è stato condannato ad un anno di reclusione. Il legale della famiglia del muratore ha lanciato un appello affinchè chi ha visto Nicola Di Tullo poco prima della scomparsa si metta in contatto con gli investigatori per dare eventuali indicazioni utili alle indagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie