Martedì 12 Novembre 2019 | 04:28

NEWS DALLA SEZIONE

Omicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
Puglia
Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

 
lega pro
Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato alla storia del club»

Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato a storia del club»

 
nel Tarantino
Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

 
il caso
Taranto, scoperti in carcere droga e un telefonino: 2 denunce

Taranto, scoperti in carcere droga e un telefonino: 2 denunce

 
dalla Procura
Soldi per estrarre petrolio in Africa e America, truffato avvocato barese: indagato ingegnere

Soldi per estrarre petrolio all'estero, truffato avvocato barese: indagato ingegnere

 
Meteo
Venti e piogge: allerta arancione su tutta la Puglia

Maltempo, allerta meteo su tutta la Puglia. Scuole chiuse a Brindisi, Taranto, Lecce e nel Barese

 
nel Barese
Altamura, appartamento trasformato in bazar di droga e ordigni artigianali: 3 arresti

Altamura, appartamento trasformato in bazar di droga e ordigni artigianali: 3 arresti

 
nel Foggiano
S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

 
nel Foggiano
S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

 
università
Medicina a Taranto, Turco: «Lezioni possono riprendere»

Medicina a Taranto, Turco: «Lezioni possono riprendere»

 

Il Biancorosso

dopo il derby
Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPuglia
Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

 
MateraAllerta meteo
Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

 
Tarantonel Tarantino
Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

 
Lecceidee in cucina
Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

 
BatLa denuncia
Andria, è allarme furti in ospedale

Andria, è allarme furti in ospedale

 
Brindisiil cantiere
Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

 
Potenzail rapporto
Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

 

i più letti

Festival di Sanremo, II atto
Dolcenera e moda salentina

Prevista in scaletta l’esibizione della cantautrice salentina, in gara con la canzone «Ora o mai più». Nella terza serata, invece, giornata delle cover, proporrà «Amore disperato» di Nad

Il gran Festival Dolcenera in gara e moda salentina

di Angela Leucci

LECCE - È giunto il momento per Dolcenera di calcare per la quinta volta il palco del Festival di Sanremo. Prevista in scaletta per stasera l’esibizione della cantautrice salentina, in gara con la canzone «Ora o mai più». Domani, invece, giornata delle cover, proporrà «Amore disperato» di Nada, che farà parte del nuovo album «Le stelle non tremano-Supernovae», in uscita venerdì.

La scorranese Emanuela Trane, in arte Dolcenera, esordì a Sanremo 13 anni fa, trionfando nelle Nuove proposte con «Siamo tutti là fuori». L’attesa è palpabile, e nei giorni scorsi la cantautrice ha pubblicato uno stralcio del testo, già comunque ampiamente diffuso nelle ultime settimane, su Facebook: «Vai solo fino al punto in cui non ti troverai più ma sarai tu finalmente a sorprenderti e poi vedrai… Le cose cambiano». Sarà possibile televotare Dolcenera sia durante la sua esibizione, sia alla fine di tutte le altre, digitando il codice a lei attribuito secondo le modalità spiegate durante la diretta nel prime time di Rai Uno. Il voto finale della puntata sarà attribuito al 50 per cento dal televoto e al 50 per cento dal giudizio della giuria in sala stampa.

Sempre stasera ci sarà la prima esibizione in quest’edizione del Festival per Neffa accompagnato da una sezione di fiati composta da musicisti salentini, i VudZ (Balkan Trip), di cui fanno parte Giancarlo Dell’Anna (tromba), Luca Manno (sax), Gianluca Ria (tuba e trombone). Il brano si intitola «Sogni e nostalgia» e sarà inserito nella tracklist del prossimo disco dell’artista campano.

Occhi puntati anche sulla moda: domani la stilista salentina Emanuela Conte farà sfilare i suoi abiti al Teatro Limoni La Gardenia, nell’ambito di «CasaSanremo», il contenitore di eventi che da anni anima il Palafiori nella settimana della manifestazione canora. Gli eventi saranno presentati da Veronica Maya affiancata da Angelo Contaldo, conduttore veterano di «CasaSanremo». Emanuela Conte parte da lontano: inizia prestissimo ad appassionarsi di moda e, malgrado la sua giovane età, non è nuova alle passerelle. Imporante nella sua formazione lo studio all’Istituto Cordella di Lecce. Ha partecipato a numerose sfilate e nella «Città dei fiori» presenterà quindici modellik scelti tra le diverse collezioni che ha prodotto e presentato negli ultimi tre anni.

Nel frattempo, il Salento si prepara ad approfondire Sanremo a partire dalla musica. È previsto per il 18 gennaio alle 20, nella sala del Fondo Verri a Lecce, lo spettacolo di cabaret «Perché Sanremo è Sanremo?», one man show di e con Andrea Baccassino. Si tratta di uno spettacolo di teatro-musica che ripercorrerà i momenti salienti della storia del Festival, dalle canzoni dimenticate a quelle più belle (senza scordare le più brutte), fino ai momenti pittoreschi. «L’idea è partita l’anno scorso - dice Baccassino - all’interno del gruppo Facebook “Malanga Sanremo”». Fantasia e ironia non difettano al Nostro. «Mi sono autoproclamato sanremologo - scherza - analizzando la storia del Festival sul mio blog: lo scopo è cercare di capire perché Sanremo è Sanremo e perché le persone lo vedono pur criticandolo». Non saranno tralasciate le interruzioni di Cavallo Pazzo e quella volta che Claudio Villa andò a salutare Mario Merola alla fine della sua esibizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie