Martedì 19 Febbraio 2019 | 11:35

NEWS DALLA SEZIONE

Il leader della lega in città
Salvini a Bari per sostenere Romito. Prima la visita in villa sequestrata alla mafia, poi il comizio

Salvini a Bari per sostenere Romito: la visita a bene sequestrato alla mafia, il comizio, e stasera cena al Palace

 
Rapina aggravata
Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

 
L'evento
Scherma, dal 22 febbraio a Foggia campionati Europei Cadetti

Scherma, dal 22 febbraio a Foggia campionati Europei Cadetti

 
In programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
Sentenza d'appello
Trani, giudice Nardi calunniò colleghe e avvocato: confermata condanna

Trani, giudice Nardi calunniò colleghe e avvocato: confermata condanna

 
Gestione affidata all'Ager
Rifiuti in Puglia, intesa sull''organico: 100 euro a tonnellata, niente trucchi sulle impurità

Rifiuti in Puglia, intesa su organico: 100 euro a tonnellata, niente «trucchi» su impurità

 
Trasporti
Lavori aeroporto Foggia, Emiliano: «Basta ritardi, la misura è colma»

Lavori aeroporto Foggia, Emiliano: «Basta ritardi, la misura è colma»

 
Dopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
Vicino al Duomo
Lecce, banda di baby bulli aggredisce 13enni: indaga la Polizia

Lecce, banda di baby bulli aggredisce 13enni: indaga la Polizia

 
La lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
La rabbia del sindaco
Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLa novità
Da Gallipoli si vola in Grecia: il turismo viaggia in idrovolante

Da Gallipoli si vola in Grecia: il turismo viaggia in idrovolante

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
BariRapina aggravata
Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 

Agguato a Bari, ucciso
sorvegliato speciale

BARI - Gianluca Corallo, sorvegliato speciale di 32 anni ucciso ieri sera nel quartiere San Pio, a Bari, è stato freddato da due colpi di pistola calibro 7.65 che - a quanto si è saputo - lo hanno raggiunto al collo. Non è ancora chiaro se chi l’ha ucciso era a piedi o a bordo di uno scooter.


Una decina di giorni fa gli agenti della Squadra Mobile della Polizia hanno arrestato nello stesso quartiere Biagio Carbonara, di 35 anni, sorpreso mentre, con il volto coperto con un passamontagna era intento a disfarsi di un’arma, una pistola calibro 9x21 con 15 cartucce.

I poliziotti stavano compiendo controlli nella zona dopo la segnalazione fatta da abitanti del quartiere i quali avevano sentito colpi di arma da fuoco sparati in strada. Altri colpi d’arma da fuoco, circa una ventina, sono stati sparati sei giorni fa, forse nel corso di un inseguimento, in via Pirosi a San Girolamo. Gli investigatori stanno verificando se questi episodi siano in qualche modo collegati all’omicidio di ieri sera.

NOTTE DI AUDIZIONI E PERQUISIZIONI -  Notte di audizioni, dai carabinieri, dei famigliari e delle persone vicine a Gianluca Corallo, il sorvegliato speciale vicino al clan Strisciuglio ucciso ieri sera a San Pio con due colpi di pistola al collo sparati con un’arma calibro 7.65.


I carabinieri hanno acquisito diverse testimonianze per fare luce sui rapporti di Corallo all’interno della criminalità organizzata barese e per ricostruire i giorni precedenti all’omicidio. Audizioni compiute in contemporanea a diverse perquisizioni. Quando è stato colpito, Corallo era da solo e ad un isolato da casa. La moglie, con la quale era rientrato dopo avere fatto la spesa, si era allontanata poco prima. In queste ore i carabinieri stanno acquisendo i filmati delle telecamere di sorveglianza con la speranza che diano importanti spunti investigativi quali, ad esempio, la ricostruzione esatta della dinamica dell’omicidio.

Venerdì scorso il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, aveva incontrato in Prefettura il prefetto Carmela Pagano, il sindaco Antonio Decaro e i vertici delle forze dell’ordine. Un incontro durante il quale si era parlato di un miglioramento dell’attività contro la criminalità organizzata. 

INSEGUIMENTO E SPARATORIA TRA CC E MALVIVENTI - Nella tarda serata di ieri un'auto con a bordo due malviventi che avevano cercato di forzare un posto di blocco è stata fermata dai Carabinieri in via Tommaso Fiore nel quartiere Libertà, dopo un lungo inseguimento. I militari hanno dovuto sparare agli pneumatici dell'auto, una Yaris. I due sono stati portati poi in caserma e interrogati. L'episodio, al momento non avrebbe alcun collegamento, con l'agguato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400