Venerdì 05 Marzo 2021 | 09:04

NEWS DALLA SEZIONE

la minaccia
San Severo, busta con proiettili recapitata al sindaco: «Non mi lascio intimidire»

San Severo, busta con proiettili recapitata al sindaco: «Non mi lascio intimidire»

 
il blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

 
all'alba
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, operazione «Taros» dei CC a Taranto contro Scu: 16 arresti

 
La cattura
Mafia, arrestato in Salento il boss Notaro, latitante della Scu

Mafia, arrestato in Salento il boss Notaro, latitante della Scu

 
A MOTTOLA
Lavoro, Albini chiude tessitura nel Tarantino e delocalizza

Lavoro, Albini chiude tessitura nel Tarantino e delocalizza

 
Lotta alla droga
Maxi sequestro di droga nel Salento: oltre 3 quintali tra hashish e marijuana, 2 arresti

Maxi sequestro di droga nel Salento: oltre 3 quintali tra hashish e marijuana, 2 arresti

 
Il caso
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer chiede il trasferimento in carcere di Milano

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer chiede il trasferimento in carcere di Milano

 
Agricoltura
Xylella in Puglia, Patuanelli: «Contrasto a diffusione del batterio è tra le priorità»

Xylella in Puglia, Patuanelli: «Contrasto a diffusione del batterio è tra le priorità»

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 22.865 casi e 339 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 22.865 casi e 339 morti nelle ultime 24 ore

 
l'annuncio
Brindisi sarà collegata con Pisa e Bologna: Wizz Air attiva nuovi voli

Brindisi sarà collegata con Pisa e Bologna: Wizz Air attiva nuovi voli

 
Lavoro
Puglia, Leo: «Corsi di formazione Oss per 1263 lavoratori»

Puglia, Leo: «Corsi di formazione Oss per 1263 lavoratori»

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

 
Tarantoall'alba
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, operazione «Taros» dei CC a Taranto contro Scu: 16 arresti

 
LecceLa cattura
Mafia, arrestato in Salento il boss Notaro, latitante della Scu

Mafia, arrestato in Salento il boss Notaro, latitante della Scu

 
FoggiaIl caso
Ascoli Satriano, litiga con il marito e lo accoltella: arrestata 42enne

Ascoli Satriano, litiga con il marito e lo accoltella: arrestata 42enne

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini anti covid, Asl Bari: «Sedute per gli over 80 riprogrammate al PalaCarbonara»

Vaccini anti covid, Asl Bari: «Sedute per gli over 80 riprogrammate al PalaCarbonara»

 
PotenzaIl virus
Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Il Comune non ha fondi si ferma a Ruvo il Talos festival

Il Comune non ha fondi si ferma a Ruvo il Talos festival
di UGO SBISÀ

Sarà solo uno scherzo del destino, ma ogni volta che il Talos festival sta per dare il colpo d’ala, accade sempre qualcosa d’imprevisto che ne blocca la crescita. Così fu sul finire del secolo scorso quando, giunta all’apice della popolarità, la manifestazione «inventata» a Ruvo da Pino Minafra s’interruppe a seguito di alcune assurde incomprensioni su scelte artistiche non gradite alla cittadinanza (per la cronaca, la musica del leggendario Cecil Taylor era stata giudicata incomprensibile...). Così accadrà anche quest’an no a causa di ragioni ben più gravi: le casse comunali sono a secco a causa di un lungo contenzioso su vicissitudini finanziarie che vedrebbero l’amministrazione esposta per circa diciassette milioni.

Di qui la necessità di tagli verticali degni della troika, che ovviamente sono stati effettuati innanzitutto sulle voci legate a sport e cultura, ma che, ovviamente, finiranno per riguardare tutta la vita dell’amministrazione. Per quest’anno, il comune di Ruvo avrebbe investito sul Talos circa sessantamila euro, cifra rispettabile, sebbene non esagerata. Ma la gravità del mancato intervento del comune va ben oltre il valore del suo contributo, poiché causerà una sorta di «effetto domino» che farà perdere al festival tanto la titolarità dei contributi ministeriali, che l’anno scorso il Talos era faticosamente riuscito ad assicurarsi, quanto di quelli regionali. Infatti questi ultimi interventi sono legati all’assunzione di una parte degli oneri finanziari da parte dell’amministrazione comunale, che in genere si fa anche carico di anticipare gli altri importi per poi recuperarli.

A questo si aggiunga che il passaggio di staffetta tra l’amministrazione Vendola e quella Emiliano, con la lunga pausa elettorale, aveva già di fatto creato un cortocircuito con la Regione, privando di fatto di un interlocutore certo gli organizzatori del Talos; cosa questa che, tanto per dirne una, non risulta sia accaduta per la Taranta. A questo punto, in mancanza di un miracolo, non si può fare altro che registrare con amarezza la cancellazione di un festival che in questi anni ha attirato su Ruvo e sulla regione l’attenzione degli osservatori internazionali con artisti di tutto il mondo e giornalisti spintisi a Ruvo sin dall’Australia, dal Canada e dal Sudafrica e un turismo festivaliero che cominciava a produrre risultati di grande interesse.

Per non dire delle spedizioni che hanno portato la banda di Ruvo, con il suo incredibile programma di arie operistiche e musica creativa, a infiammare le platee di alcune delle più prestigiose sale da concerto del Vecchio Continente, dalla londinese Queen Elizabeth Hall alla Berliner Philharmonie e l’elenco potrebbe continuare a lungo. Oggi tutto questo non conta e il Talos si ferma di nuovo, seguendo le sorti toccate anche alle baresi Notti di Stelle e dimostrando una volta di più quanto sia difficile far radicare le manifestazioni di qualità dalle nostre parti. Una cosa che dovrebbe far riflettere pubblico e operatori, ma soprattutto gli amministratori, a cominciare da quelli di fresca nomina. È questa la Puglia che vogliamo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie