Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 12:17

NEWS DALLA SEZIONE

a Carpino
Foggia, furbetti del cartellino al comune: in dieci in manette

Foggia, furbetti del cartellino al comune: in dieci finiscono in manette

 
La sentenza
Strage treni, oggi si decide sul rinvio a giudizio: 18 gli imputati

Strage treni, oggi si decide sul rinvio a giudizio: 18 gli imputati

 
l’emergenza
Lotta alla Xylella, cunette nel mirino

Lotta alla Xylella, cunette nel mirino

 
Riabilitazione sociale
Lucera, i detenuti ristrutturano la palestra del carcere

Lucera, i detenuti ristrutturano la palestra del carcere

 
il bilancio della regione
Puglia, sanità in ordine ma i tagli continuano

Puglia, sanità in ordine ma i tagli continuano: ospedali più piccoli verso chiusura

 
chiesa e politica
Il forum dei Vescovi a Molfetta: «Bari e la Puglia laboratorio per la pace nel Mediterraneo»

Il forum dei Vescovi a Molfetta:
«La Puglia baricentro di pace»

 
Il consiglio nazionale
Gazzetta, Fnsi a commissari: rispettare il mandato della Procura

Gazzetta, Fnsi a commissari: rispettare il mandato della Procura su lavoro e rilancio Vd

 
Il 28 dicembre
Gazzetta del Mezzogiorno, Emiliano convoca i commissari alla Regione

Gazzetta del Mezzogiorno, Emiliano convoca i commissari alla Regione il 28

 
La decisione
Mafia e scommesse online, ai domiciliari i presunti capi clan

Mafia e scommesse online, ai domiciliari i presunti capi clan

 
La decisione
Policlinico Bari, Migliore annuncia: «stop alcune autorizzazioni intramoenia»

Policlinico Bari, Migliore annuncia: «stop alcune autorizzazioni intramoenia»

 
SERIE D
Bari, il bomber di scorta Di Cesare col vizio del gol

Bari, il bomber di scorta Di Cesare col vizio del gol

 

Maratea rivive il giallo di Ustica

Maratea rivive il giallo di Ustica
Per tre giorni Maratea diventa nuovamente set cinematografico per le riprese del film «Ustica, la quarta verità» del regista Renzo Martinelli che racconta una nuova ipotesi sulla strage del Dc9 Itavia. Dopo la telenovela sudamericana «Muchacha italiana viene a casarse», un altro regista sceglie la «perla lucana» per ambientare il suo prossimo film. Ma la lavorazione coinvolgerà anche altre location della Basilicata, tra cui il Pollino, Rivello e il metapontino.
A Maratea la troupe diretta da Martinelli (regista di film come «Porzus» sulle foibe e «Piazza della cinque lune», sul caso Moro) ha già girato alcune scene all’interno di una villa nella frazione di Cersuta per poi trasferirsi sulla spiaggia di Castrocucco. Fra le scene in programma sul Pollino, invece, quella destinata a concludersi con la caduta del Mig libico, mentre Rivello ha il nome di San Benedetto Ullano, il paese di Valja, una delle protagoniste, interpretata dall’attrice belga Lubna Azabal. La scelta di Maratea e del Pollino non è casuale, considerata la vicinanza con la Calabria dove la storia è ambientata.

«La Basilicata è fantastica con noi – ha detto Martinelli commentando il suo sbarco in regione e le motivazioni artistiche che ne sono alla base - stiamo ricevendo u n’accoglienza meravigliosa, gli abitanti sono in grado di stupirci, hanno una capacità ricettiva ed un’ospitalità straordinaria » . Il film (che per il mercato internazionale si chiamerà «The missing paper», La carta perduta) è interpretato da un cast di cui fanno parte, tra gli altri, Marco Leonardi nel ruolo del parlamentare Corrado Di Acquaformosa, e Caterina Murino, nei panni della giornalista Roberta Bellodi. Nella sceneggiatura originaria la villa del protagonista doveva essere ubicata in Calabria ma poi Martinelli, durante i sopralluoghi preliminari rispetto alle riprese, è rimasto incantato da Maratea, al punto da decidere di cambiare idea facendo ricadere la scelta in Basilicata, e come detto, non solamente per l’abitazione del protagonista.

Quanto alla trama, è bene dire, in particolare per i più giovani, che il film racconta una tragica pagina di storia italiana: il disastro aereo del Dc9 Itavia precipitato il 27 giugno del 1980, in cui persero la vita 81 persone, tra passeggeri e personale di bordo. Tre le ipotesi finora avanzate sulle cause del disastro: cedimento strutturale, una bomba a bordo o un missile che per errore colpì il Dc9. Ma la sceneggiatura del film di Martinelli avanza una quarta verità. L’approdo nelle sale cinematografiche è previsto in autunno. La Basilicata sembrava una bella addormentata, insensibile al fascino delle cineprese e allo sguardo dei maestri che pur l' hanno amata, da Pasolini a Rosi, ma ora la Lucana Film Commission diretta da Paride Leporace tenta di recuperare il tempo perduto agevolando le riprese di nuove produzioni grazie anche agli incentivi regionali. Proprio in questi giorni si stanno concludendo, sempre a Maratea, le riprese di «Muchacha italiana viene a casarse», la telenovela (remake di una vecchia fiction argentina di grande successo) che verrà trasmessa in tutto il sud America. [p.per.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400