Lunedì 10 Dicembre 2018 | 07:58

NEWS DALLA SEZIONE

A Japigia
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Basket
Happy Casa Brindisi perde in casa con Reggio Emilia 67-75

Happy Casa Brindisi perde in casa con Reggio Emilia 67-75

 
Sconfitto 3-1
Foggia schiacciato dal Livorno, tifosi contestano squadra

Foggia schiacciato dal Livorno, tifosi contestano squadra

 
Dalla Polizia
Cerignola, maltrattava bambini a scuola: arrestato maestro 60enne

Cerignola, maltrattava bambini a scuola: arrestato maestro 60enne

 
L'annuncio
Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

 
Ha vinto 3-0
Portici - Bari: segui la diretta

Bari «espugna» anche Portici e resta in vetta a quota 36 La diretta

 
Stalking
Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

 
Da Gioia del Colle a Oberursel
Mozzarelle gioiesi a Francoforte: al via l’esportazione

Mozzarelle gioiesi a Francoforte: al via l’esportazione

 
L'inaugurazione il 30 dicembre
Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

 
Dopo la separazione
Fasano, picchia la moglie davanti al figlio 17enne: arrestato

Fasano, picchia la moglie davanti al figlio 17enne: arrestato

 

Il Norman Atlantic è a Brindisi, trovata la scatola nera Pm: 10-15 dispersi; indagati vertici Anek «Forse altri corpi a bordo» Identificate 8 vittime Le altre notizie

BRINDISI - E' stato dato l’ok all’ingresso nel porto di Brindisi del Norman Atlantic. Il traghetto sarà ridossato e messo in sicurezza. A quanto si apprende potrebbe essere poi ormeggiato alla banchina di Costa Morena Nord, tra il porto medio e il porto esterno, ma si attendono le disposizioni della magistratura. Le procedure di stabilizzazione vengono effettuate dagli equipaggi dei rimorchiatori della società brindisina Barretta con dei pontoni galleggianti. Sono scesi, accolti dagli applausi dei colleghi e dei parenti che erano sulla banchina, dopo sei giorni trascorsi in mezzo al mare in burrasca a bordo dei rimorchiatori. Alle 16 sale a bordo il pm della procura di Bari, Cardinali. Recuperata la scatola nera. Traghetto: Volpe, numero dispersi non supera 15 unita' (il traghetto Norman Atlantic a Brindisi)
«Abbiamo visto persone morire asfissiate»
Comandante rimorchiatore: abbiamo salvato tante vite
Un anno fa altro incendio, stessa compagnia
Barretta: il blitz del rimorchiatore albanese
Scendono da rimorchiatori Vigili fuoco, applausi
Comandante:  non tutti attenuti a indicazioni
Il Norman Atlantic è a Brindisi, trovata la scatola nera  Pm: 10-15 dispersi; indagati vertici Anek «Forse altri corpi a bordo» Identificate 8 vittime  Le altre notizie
BRINDISI – E' stato dato l’ok all’ingresso nel porto di Brindisi del Norman Atlantic. Il traghetto sarà ridossato e messo in sicurezza. A quanto si apprende potrebbe essere poi ormeggiato alla banchina di Costa Morena Nord, tra il porto medio e il porto esterno, ma si attendono le disposizioni della magistratura.
.
Già questa mattina all'alba il traghetto era visibile dal punto più esterno del porto di Brindisi. Il Norman Atlantic era partito ieri intorno alle 16.30 dalla baia di Valona in Albania dove era stato ridossato al termine delle operazioni di salvataggio dei naufraghi scampati all’incendio verificatosi a bordo alle 4.30 di domenica 28 dicembre. La tragedia ha provocato 11 vittime accertate finora, feriti e un numero ancora imprecisato di dispersi.
Nel corso della mattina si è tenuta una riunione tecnica presso la Capitaneria di porto per stabilire le modalità operative dell’ingresso nel porto di Brindisi e il luogo dell’attracco.

IN CORSO VALUTAZIONI PER L'ATTRACCO - Valutazioni sono in corso da parte di esperti che potrebbero anche effettuare una ispezione tecnica nei pressi del traghetto Norman Atlantic che si trova a poche miglia dal porto di Brindisi prima che venga autorizzato l'ingresso della imbarcazione nella zona portuale.
A quanto si è appreso, infatti, dalla nave si vede uscire ancora fumo. E sono in atto, infatti, procedure di spegnimento da parte degli equipaggi dei rimorchiatori. Per questa ragione non è stato ancora dato l’ok all’accosto da parte del comandante della Capitaneria di porto Mario Valente il quale ha stabilito che qualsiasi manovra, trattandosi Brindisi di una città in cui vi sono stabilimenti industriali, tra cui un petrolchimico, dovrà avvenire in assoluta sicurezza.

IL TRAGHETTO ALL'ATTRACCO NEL PORTO - Le procedure di stabilizzazione vengono effettuate dagli equipaggi dei rimorchiatori della società brindisina Barretta con dei pontoni galleggianti.
Un elicottero dei vigili del fuoco si trova a Sant'Apollinare pronto a levarsi in volo per l’eventuale trasbordo di personale tecnico e degli investigatori sulla nave incendiata da cui ancora si vede uscire del fumo. Le manovre dureranno qualche ora.

IL PM DI BARI VERSO BRINDISI - Il pm della procura di Bari Ettore Cardinali che coordina le indagini sul naufragio della Norman Atlantic ha lasciato poco fa gli uffici giudiziari baresi in compagnia dell’ammiraglio Giovanni De Tullio e di un altro ufficiale della Capitaneria di porto di Bari. E’ diretto a Brindisi dove attraccherà il relitto della motonave. Dopo le operazioni di messa in sicurezza, il magistrato barese salirà a bordo del relitto per un primo sopralluogo con il principale obiettivo di recuperare la scatola nera.

DA LUNEDI' LE AUTOPSIE DEI CORPI RECUPERATI - Il pm della Procura di Bari, Ettore Cardinali, ha affidato a un team di medici legali dell’Università e del Policlinico del capoluogo pugliese l’incarico di effettuare le autopsie sulle nove salme recuperate nella Norman Atlantic, il traghetto naufragato il 28 dicembre scorso davanti alle coste dell’Albania. Gli esami cominceranno lunedì mattina alle 11 e serviranno a stabilire le cause dei decessi, in modo da ricostruire con più chiarezza quanto accaduto a bordo.

IL NORMAN ATLANTIC NEL PORTO ESTERNO - E' entrato nel porto esterno di Brindisi, dopo aver superato la diga di Punta riso, il traghetto Norman Atlantic. L’imbarcazione, trainata dal rimorchiatore Marietta Barretta e scortato da altri tre mezzi navali, si sta dirigendo verso la banchina di costa Morena Nord dove verranno avviate le procedure d’ormeggio e d’attracco. Dalle fiancate annerite del traghetto continua a fuoriuscire fumo nero. Sulla banchina, ad attendere l’attracco, ci sono numerosi uomini delle forze dell’ordine che procederanno a compiere le attività investigative.

NORMAN ATLANTIC ORMEGGIATO IN PORTO - E' ormeggiata alla banchina di Costa Morena Nord la nave Norman Atlantic. Mentre si concludono le operazioni di attracco, gli investigatori e i tecnici attendono di effettuare le valutazioni per stabilire se sarà possibile eseguire subito un sopralluogo a bordo o se invece dovrà essere rinviato di qualche ora dopo la messa in sicurezza del traghetto dal quale fuoriesce ancora fumo.

PM A BORDO - E' ora a bordo del Norman Atlantic il pm della Procura di bari Ettore Cardinali. Con lui c'è una squadra di vigili del fuoco, oltre ad alcuni investigatori. Si sta effettuando una prima ispezione all’interno del traghetto. Il pool di inquirenti e tecnici ha avuto accesso al ponte della nave attraverso un’autoscala dei vigili del fuoco posizionata sulla banchina.

RECUPERATA LA SCATOLA NERA – E' stata recuperata la scatola nera dal Norman Atlantic ormeggiato nel porto di Brindisi. Il pm Ettore Cardinali ha lasciato il traghetto sul quale era salito insieme ad un pool di investigatori. La scatola nera rappresenta il primo elemento fondamentale per accertare le cause dell’incendio e la dinamica dei fatti.  "La più ottimistica delle previsioni è di una decina di dispersi". Il numero comunque "non supera le 10-15 unità". Lo ha detto incontrando alcuni giornalisti il procuratore di Bari Giuseppe Volpe. "I numeri ufficiali sui dispersi – ha aggiunto – si potranno sapere quando la Grecia si deciderà a darci una lista d’imbarco attendibile, perchè la Grecia ha tempi molto molto lunghi".

IL NUMERO DEI DISPERSI NON SUPERA 15 UNITA' - I calcoli del procuratore partono sempre – ha detto – "dai 499 che sembravano all’inizio gli imbarcati, compresi i 18 overbooking e i tre clandestini accertati".
"Se si tolgono i 477 che sono stati salvati e gli 11 deceduti - ha aggiunto – si arriva a un numero di dispersi che non supera le 10-15 unità a seconda dell’attendibilità che si attribuisce alla lista d’imbarco in nostro possesso".

VOLPE: NON ESCLUDIAMO ALTRI INDAGATI – "Se dovessero emergere altre responsabilità indagheremo altre persone". Così il procuratore capo di Bari Giuseppe Volpe sugli accertamenti relativi alla Norman Atlantic. "Accertiamo giorno per giorno e minuto per minuto quello che è successo", ha detto Volpe. "I dettagli devono essere accertati, ma le ipotesi – ha aggiunto Volpe – al momento sono quelle di inosservanza degli obblighi che gravavano sull'equipaggio". 

 INDAGINI SU ASSISTENZA AI PASSEGGERI –  "Oltre alle responsabilità eventuali del comandante per la cattiva gestione dei soccorsi, ammesso che ve ne siano, potrebbero esserci responsabilità di chi poi materialmente tra i componenti dell’equipaggio ha prestato assistenza ai passeggeri". Così il procuratore capo di Bari Giuseppe Volpe parlando delle indagini sul naufragio della Norman Atlantic. Ci sono infatti due membri dell’equipaggio indagati dalla Procura, uno responsabile della sicurezza e l’altro responsabile delle operazioni di calo in mare delle imbarcazioni di salvataggio. Riguardo alla circostanza dell’allontanamento anticipato di uno di questi durante la manovra di calo in acqua di una scialuppa, il procuratore ha detto ai microfoni, rispondendo ai giornalisti, "sembrerebbe di si".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400