Giovedì 12 Dicembre 2019 | 03:48

NEWS DALLA SEZIONE

Permesso di inquinare
Ex Ilva, Ong rivela: Mittal guadagna da vendita quote Co2

Ex Ilva, Ong rivela: Mittal guadagna da vendita quote Co2

 
Zona industriale
Bari, cancello gli cade addosso: ferito titolare azienda

Bari, cancello gli cade addosso: ferito titolare azienda

 
l'annuncio
La transumanza è patrimonio Unesco, Coldiretti Puglia: «Opportunità tutela per Gargano»

La transumanza è patrimonio Unesco, Coldiretti spera in tutela per Gargano

 
le dichiarazioni
Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al secondo posto»

Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al secondo posto»

 
nel Barese
Schianto sulla SS172: muore coppia di Putignano insieme al cagnolino

Schianto sulla SS172: muore coppia di Putignano insieme al cagnolino

 
nel Barese
Acquaviva delle Fonti, ospedale Miulli premiato per attenzione alle malattie delle donne

Puglia, a 13 ospedali il Bollino Rosa per attenzione a malattie delle donne

 
nel Salento
Ha un profilo Facebook con le foto di un ragazzo morto: mistero sullo sciacallaggio a Nardò

Ha un profilo Facebook con le foto di un ragazzo morto: mistero sullo sciacallaggio a Nardò

 
nel Salento
Gagliano del Capo, anziana rapinata in casa, cc trovano il ladro e le regalano panettone per Natale

Gagliano del Capo, anziana rapinata in casa, cc trovano il ladro e le regalano panettone

 
internet e curiosità
Google, tra le parole più cercate dagli italiani nel 2019 c'è anche la Puglia

Google, tra le parole più cercate dagli italiani nel 2019 c'è anche la Puglia

 
trasporti
Ferrovie, orari invernali, debutta nuovo treno per la Valle d'Itria

Ferrovie, orari invernali, nuovo treno per la Valle d'Itria

 
Dopo stop ad Afo 2
Mittal: manovra, si valuta fondo 15mln per lavoratori ex Ilva. Giudice spegne Afo2

Taranto, Mittal ai sindacati: parte cassa integrazione per oltre 3500. «Lavoratori come scudi umani»

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariInfortunio sul lavoro
Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
FoggiaVertice in Prefettura
Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

 
Brindisitrasporti
Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

 
Leccea surbo
Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

 
Batle dichiarazioni
Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

 
Potenzanel Potentino
Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

 
Materanel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 

i più letti

San Fele, il carrozziere inviava sms alla sorella mentre faceva la strage Funerali in villa comunale

di FABIO AMENDOLARA
POTENZA - Gli investigatori li definiscono «messaggi dal contenuto inequivocabile». E macabro. Uno dietro l’altro. Ha descritto la strage della sua famiglia mossa dopo mossa. Erano nel telefono cellulare di Vito Tronnolone, 65 anni - il carrozziere in pensione che l’altro giorno ha ucciso la moglie e i figli
LA CRONACA DI IERI
San Fele, il carrozziere inviava sms alla sorella mentre faceva la strage Funerali in villa comunale
di Fabio Amendolara

SAN FELE - Gli investigatori li definiscono «messaggi dal contenuto inequivocabile». E macabro. Uno dietro l’altro. Pochi minuti prima delle 7 di sabato mattina. Ha descritto la strage della sua famiglia mossa dopo mossa. Nel telefono cellulare di Vito Tronnolone, 65 anni - il carrozziere in pensione che l’altro giorno in contrada Difesa di San Fele ha ucciso la moglie, Maria Stella Puntillo, 57 anni, e i due figli, Luca, un ragazzo disabile di 32 anni, e Chiara, 27 anni, arrivata a San Fele venerdì per le vacanze - i carabinieri hanno trovato il contenuto dei messaggi sms inviati alla sorella Lucia.

Gli investigatori - l’inchiesta viene condotta dai carabinieri ed è coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Potenza Anna Gloria Piccininni - grazie anche al supporto dei carabinieri del Ris (il reparto che si occupa delle indagini scientifiche) hanno ricostruito la dinamica della strage.le autopsie I carabinieri attendono anche i risultati delle autopsie. Gli esami sono stati eseguiti ieri all’Ospedale San Carlo di Potenza. Già oggi il pubblico ministero potrebbe rilasciare il nulla osta per la sepoltura delle salme.Resta da chiarire il movente. Perché Vito si è portato da Lastra a Signa - città in provincia di Firenze in cui si era trasferito oltre 30 anni fa - il suo revolver «P38»? Cosa lo tormentava?

L’agenzia Ansa ipotizzava che dietro al gesto potesse nascondersi la paura di lasciare solo il figlio disabile. I carabinieri hanno accertato che venerdì sera Vito era stato in ospedale a Melfi.mal di vivere «La depressione si stava facendo strada nella sua testa, ogni giorno di più, fino a sconfinare nella follia.Vito, uomo mite, era un padre amorevole e affettuoso, vi raccomando di evidenziarlo - ha raccontato Valter Anichini, vicino di casa della famiglia Tronnolone a Lastra a Signa a un cronista del quotidiano La Nazione - ma si vedeva che era un uomo infelice. Da qui a ritenerlo capace di fare una cosa del genere però ne passa. Purtroppo il dolore che si rinnova di giorno in giorno diventa un’oppressione».

E forse il futuro della sua famiglia, con quel figlio non autosufficiente a cui si era completamente dedicato, gli è apparso all’improvviso nero.un raptus Per il momento, però, secondo i carabinieri «è stato un raptus». Non sembra esserci alcuna spiegazione.Anche i parenti, ascoltati dai carabinieri, non sono riusciti a indicare un preciso movente.

Ma hanno confermato che Vito era preoccupato per la sua salute.

In ospedale a Melfi volevano trattenerlo per accertamenti e Chiara aveva anche insistito per il suo ricovero. Ma lui era voluto tornare a casa.

Cosa è accaduto tra la sera di venerdì e la mattina di sabato? È quello che stanno cercando di accertare gli investigatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie