Giovedì 21 Marzo 2019 | 00:08

NEWS DALLA SEZIONE

Preso nel Bresciano
Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

 
Il caso
Puglia, le liste d'attesa infiammanoil Consiglio. Passa la «linea» stataleMedici verso sciopero intramoenia

Puglia, le liste d'attesa infiammano
il Consiglio. Passa la «linea» statale
Medici verso sciopero intramoenia

 
Il fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
Le dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
Nel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
A taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
Il 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
Nel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
Di Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Rapine con coltello
arrestati due giovani

Uno dei due è stato tradito da un tatuaggio che ha sulla nuca e che è stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza

coltello rapine

BARI - Hanno preso d’assalto quattro negozi in una settimana brandendo un grosso coltello da cucina ma sono stati identificati ed arrestati dai carabinieri della Compagnia San Paolo. Si tratta di due giovani, Giovanni Monno e Patrizio Ottomano, entrambi di 22 anni, uno dei quali è stato tradito da un tatuaggio che ha sulla nuca e che è stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza. Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica. I due, di Bari, con precedenti penali, sono ritenuti responsabili di aver commesso quattro rapine ad altrettanti esercizi commerciali, tutte compiute lo scorso agosto (tra il 18 ed il 25 del mese), nei quartieri Picone e Carrassi, che hanno fruttato loro complessivamente un bottino da 2mila euro.

I militari, considerato il modus operandi dei rapinatori, che agivano sempre utilizzando un grosso coltello da cucina, nascondendo il volto con cappellini ed occhiali da sole, hanno fin da subito ipotizzato che i responsabili delle rapine fossero gli stessi. La svolta nelle indagini e la conferma dei sospetti si è avuta grazie alla visione delle immagini impresse dalle telecamere di video sorveglianza dei negozi presi di mira, attraverso le quali è stato anche possibile notare che uno dei due banditi aveva un tatuaggio sulla nuca.
Da questo elemento, il sequestro dei vestiti e del coltello utilizzati durante le rapine, l’analisi e comparazione delle immagini acquisite dai negozi, sono stati definitivamente identificati e deferiti all’Autorità Giudiziaria, che ha poi emesso l’ordinanza notificata l’altra mattina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400