Lunedì 18 Marzo 2019 | 18:41

NEWS DALLA SEZIONE

Udienza preliminare
Tangenti ex provincia Bari, l'ente non si costituisce parte civile

Tangenti ex provincia Bari, l'ente non si costituisce parte civile

 
La proposta di Decaro
Nozze in Puglia tra le più gettonate al mondo: il Comune cerca location da sogno

Nozze in Puglia tra le più gettonate al mondo: il Comune cerca location da sogno

 
A taranto
Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

 
Polemica nel barese
Gioia del Colle, segretario Lega parla di «razze», candidato sindaco: «Si dimetta»

Gioia, segretario Lega parla di «razze», candidato centrodestra: «Si dimetta»

 
La denuncia
Taranto, bimba di 5 anni muore di tumore, genitori tarantini: «È strage»

Taranto, bimba di 5 anni muore di tumore, genitori tarantini: «È strage»

 
L'inchiesta
Via della Seta, la Cina «sfiora» la Puglia: un'occasione per la Regione

Via della Seta, la Cina «sfiora» la Puglia: un'occasione per la Regione

 
Incidente nel Tarantino
Manduria, operaio folgorato in centro di compostaggio: grave

Manduria, operaio folgorato in centro di compostaggio: grave

 
L'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
Ha 40 anni
Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

 
Denunciate 2 donne
Taranto, cc sequestrano 52kg di sigarette, anche di contrabbando: 2 denunce

Taranto, cc sequestrano 52kg di sigarette, anche di contrabbando: 2 denunce

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Bari, l'attesa è finalmente finitaparte il rush finale del campionato

Bari, l'attesa è finalmente finita
parte il rush finale del campionato

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeUdienza preliminare
Tangenti ex provincia Bari, l'ente non si costituisce parte civile

Tangenti ex provincia Bari, l'ente non si costituisce parte civile

 
TarantoA taranto
Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

 
MateraL'operazione della polizia
Sequestrati a Policoro 70 kg di bianchetto: una denuncia

Sequestrati a Policoro 70 kg di bianchetto: una denuncia

 
PotenzaI controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
BatL'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
BrindisiIn pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Ilva, polemiche per sciopero dell'11 luglio

TARANTO – “Siamo certi che anche questa volta la produzione sarà garantita dagli stessi organizzatori dello sciopero. Noi non siamo dei burattini. Lo abbiamo gridato in tanti davanti alla direzione. Vi invitiamo a boicottare questo sciopero falso”. Così il Comitato 'Cittadini e Lavoratori liberi e pensanti', di cui fanno parte operai dell’Ilva
Ilva, polemiche per sciopero dell'11 luglio
TARANTO – “Siamo certi che anche questa volta la produzione sarà garantita dagli stessi organizzatori dello sciopero. Noi non siamo dei burattini. Lo abbiamo gridato in tanti davanti alla direzione. Vi invitiamo a boicottare questo sciopero falso”. Così il Comitato 'Cittadini e Lavoratori liberi e pensanti', di cui fanno parte operai dell’Ilva e i contestatori che il 2 agosto 2012 bloccarono il comizio dei leader sindacali Camusso, Bonanni e Angeletti a Taranto, prendono posizione in merito allo sciopero indetto dai sindacati metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm tarantini per l’11 luglio prossimo (con manifestazione a Roma) se non otterranno rassicurazioni dal governo e dal Commissario Gnudi in merito al futuro dello stabilimento e alla salvaguardia dei posti di lavoro.

“Risparmiamoci scioperi farsa – aggiungono i 'Liberi e Pensanti ' – come quelli del 26-27 luglio del 2012 dove mezza azienda era a fare blocchi stradali mentre l’altra metà continuava a produrre nonostante il fantomatico sequestro, cosa che accadrà anche l’11 luglio. Fermiamo la fabbrica, chiediamo un decreto (tanto sanno come farli d’urgenza) che preveda la confisca dei beni di proprietà di tutti i responsabili di questo scempio. Mandiamo via questi signori che continuano ad essere complici del massacro”.
Il riferimento è ai colleghi “defunti a causa delle pessime condizioni lavorative e dall’inquinamento del nostro territorio”, allo “slopping”, agli “impianti che ci cadono addosso, ai carriponte che camminano da soli, alla presenza di 1300 siti di amianto ufficialmente riscontrati da Bondi nel piano industriale”.

Bisognerebbe invece, dicono, “pretendere il fermo definitivo degli impianti e la riconversione di questa azienda attraverso il reimpiego dei suoi operai nelle bonifiche. Chi va a Roma è complice” incalza il Comitato di lavoratori, che sta organizzando una contromanifestazione per l’11 luglio dalla portineria A, dalle ore 5.30, “per un’assemblea con operai e tutti quei cittadini che vorranno lottare al nostro fianco (se lo sciopero verrà confermato). Il panino e l’acqua – concludono rivolgendosi ai colleghi – portateveli da casa”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400