Mercoledì 03 Giugno 2020 | 00:15

NEWS DALLA SEZIONE

Covid 19
Fase 2, da domani per chi entra in Puglia scatta l'obbligo di segnalazione: l'ordinanza

Fase 2, dal 3 giugno per chi entra in Puglia scatta l'obbligo di segnalazione: l'ordinanza

 
Acque eccellenti
Il mare di Puglia? È il più bello d'Italia: ex equo con la Sardegna

Il mare di Puglia? È il più bello d'Italia: ex aequo con la Sardegna

 
Ambiente
Polignano, Emiliano su Costa Ripagnola: «Candidiamola a sito Unesco»

Polignano, Emiliano su Costa Ripagnola: «Candidiamola a sito Unesco»

 
L'incidente
Si schianta con la moto sull'Appennino Bolognese: muore 27enne di Potenza

Si schianta con la moto sull'Appennino bolognese: muore 27enne di Potenza

 
L'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, calano i positivi: 39.893 e aumentano i guariti, quasi 2mila in 24 ore

Coronavirus Italia, calano i positivi: 39.893 e aumentano i guariti, quasi 2mila in 24 ore

 
Il caso
Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

 
Il siderurgico
Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

 
fase 2
Asl Bari, prestazioni sanitarie sospese: i pazienti in attesa saranno chiamati

Asl Bari, prestazioni sanitarie sospese: i pazienti in attesa saranno chiamati

 
Calcio serie C
Vincenzo Vivarini

Tamponi, test e sanificazione: il Bari pigia il tasto del riavvio

 

Il Biancorosso

Lutto
Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

 
PotenzaL'incidente
Si schianta con la moto sull'Appennino Bolognese: muore 27enne di Potenza

Si schianta con la moto sull'Appennino bolognese: muore 27enne di Potenza

 
LecceL'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

 
BrindisiAmbiente
Oasi Torre Guaceto

Brindisi, Consorzio di Torre Guaceto unico ente italiano al «Monaco Blue Initiative»

 
FoggiaIl fatto
Cerignola, vigili urbani esclusi dalla processione e scoppia la polemica

Cerignola, vigili urbani esclusi dalla processione e scoppia la polemica

 
BatNel Nord Barese
Trani porto

Trani, stop alla movida irresponsabile

 

i più letti

Quei «pupazzi» vittime della mafia

di LIVIO COSTARELLA
BARI - La vicenda è quella di Gaetano Marchitelli, che aveva appena 15 anni quando il 2 ottobre 2003 ebbe l’unica «colpa» di lavorare in una pizzeria di Carbonara, freddato per sbaglio in una sparatoria tra clan. A poco più di dieci anni dalla sua scomparsa, Gaetano sarà ricordato in uno speciale spettacolo che andrà in scena domani
Quei «pupazzi» vittime della mafia
di LIVIO COSTARELLA

BARI - Sono loro i veri pupazzi... La frase ha il peso di una sentenza senza appello, di un punto esclamativo posto davanti a una storia che non possiamo dimenticare. La vicenda è quella di Gaetano Marchitelli, che aveva appena 15 anni quando il 2 ottobre 2003 ebbe l’unica «colpa» di lavorare in una pizzeria di Carbonara, freddato per sbaglio in una sparatoria tra clan. A poco più di dieci anni dalla sua scomparsa, Gaetano sarà ricordato in uno speciale spettacolo che andrà in scena domani, alle 19,30 (in gresso libero), nell’Oratorio salesiano del la Chiesa del Redentore di Bari, nell’ambito di «Piazza senza Frontiere», giornata di festa che si svolgerà a partire dalle 9 in Piazza Redentore, promossa da Finis Terrae (progetto di ri qualificazione socio-culturale dei quartieri Libertà-San Girolamo-Marconi-Fesca, finanziato da Fondazione con il Sud).

Le parole citate all’inizio danno il titolo a un testo originale dello scrittore Francesco Minervini – Sono solo Pupazzi. Il giorno perfetto - che domani sarà recitato come saggio teatrale da gli allievi del secondo anno della scuola per giovani burattinai, curata dal Granteatrino di Pulcinella e da Paolo Comentale. Pia Basile, Ivo Benincasa, Giorgio Calabrese, Manuela Micciantuono, Maria Paola Sanapo e Claudia Vizioli saranno gli attori e burattinai protagonisti del testo di Minervini, insieme ai pupazzi di Lucrezia Tritone e alle scenografie di Massimiliano Massari, con la regia di Francesco Tammacco (coordinamento di Anna Chia ra Castellano Visaggi, direzio ne artistica di Comentale).

Prima del povero Gaetano, Francesco Minervini si era occupato di un’altra storia spezzata, quella di Michele Fazio, 15enne anch’egli quando nel luglio 2001 fu attraversato per sba glio da una pallottola nella città vecchia: nel 2011 lo scrittore ce lebrò il decennale della sua scomparsa con la pubblicazione Il grido e l’impegno (Ed. Stilo). Adesso si è cimentato con questo spettacolo per attori e burattini che domani avrà anche tre spettatori d’eccezione: Vito e Francesca (i genitori di Gaetano) e Mario, il suo miglior amico rimasto ferito nella tragica sparatoria di Carbonara (al termi ne dello spettacolo interverrà anche lui in scena, con una sor presa).
«Con l’aiuto dei genitori – spiega Minervini – ho cercato di ricostruire l’ultima giornata di Gaetano, raccontando la sua gioia di vivere e inframezzandola con qualche spunto di comicità: amava ridere e scherzare, e talvolta anche sbeffeggiare alla sua maniera. Lo spettacolo è una piccola commedia con un retrogusto amaro: è stato pensato per un pubblico di ragazzi delle scuole elementari e dei primi anni delle medie, con una grande valenza didattica. Ciò che è avvenuto poco più di dieci anni fa a Carbonara, in una piazza usurpata dal clan criminale che si comportava come il proprietario del territorio, è avvenuto a due passi da noi: dobbiamo abituare i nostri ragazzi a riconoscere tutto questo e a saperlo respingere. Anche per questo si è pensato, insieme al regista, a rappresentare la morte di Gaetano in maniera poetica, come solo uno spettacolo di burattini sa fare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie