Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 10:43

NEWS DALLA SEZIONE

Riabilitazione sociale
Lucera, i detenuti ristrutturano la palestra del carcere

Lucera, i detenuti ristrutturano la palestra del carcere

 
il bilancio della regione
Puglia, sanità in ordine ma i tagli continuano

Puglia, sanità in ordine ma i tagli continuano: gli ospedali più piccoli verso la chiusura

 
chiesa e politica
Il forum dei Vescovi a Molfetta: «Bari e la Puglia laboratorio per la pace nel Mediterraneo»

Il forum dei Vescovi a Molfetta:
«La Puglia baricentro di pace»

 
Il consiglio nazionale
Gazzetta, Fnsi a commissari: rispettare il mandato della Procura

Gazzetta, Fnsi a commissari: rispettare il mandato della Procura su lavoro e rilancio Vd

 
Il 28 dicembre
Gazzetta del Mezzogiorno, Emiliano convoca i commissari alla Regione

Gazzetta del Mezzogiorno, Emiliano convoca i commissari alla Regione il 28

 
La decisione
Mafia e scommesse online, ai domiciliari i presunti capi clan

Mafia e scommesse online, ai domiciliari i presunti capi clan

 
La decisione
Policlinico Bari, Migliore annuncia: «stop alcune autorizzazioni intramoenia»

Policlinico Bari, Migliore annuncia: «stop alcune autorizzazioni intramoenia»

 
SERIE D
Bari, il bomber di scorta Di Cesare col vizio del gol

Bari, il bomber di scorta Di Cesare col vizio del gol

 
L'evento
Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
Il congresso
Bari, summit nazionale dei penalisti: «La riforma è un errore»

Bari, summit nazionale dei penalisti: «La riforma è un errore»

 
I dati
Turismo in Puglia, il settore cresce: +6,8% di strutture ricettive

Turismo in Puglia, il settore continua a crescere: +6,8% di strutture ricettive

 

Bari, «L.ink» in Ateneo il giornalismo è qui e ora

di LEONARDO PETROCELLI
BARI - Quattro giornate per raccontare il giornalismo degli Anni Dieci, capirne le dinamiche tecniche e le strategie aziendali. Perché dai tempi dalle carta, tanto è cambiato. Al punto che perfino la stantia etichetta «2.0» inizia ad invecchiare ed è, ormai, preferibile parlare di «Giornalismo al tempo dell’ePub»
Bari, «L.ink» in Ateneo il giornalismo è qui e ora
di LEONARDO PETROCELLI

BARI - Quattro giornate per raccontare il giornalismo degli Anni Dieci, capirne le dinamiche tecniche e le strategie aziendali. Perché dai tempi dalle carta, tanto è cambiato. Al punto che perfino la stantia etichetta «2.0» inizia ad invecchiare ed è, ormai, preferibile parlare di «Giornalismo al tempo dell’ePub». È questo il sottotitolo che incornicia la seconda edizione del L.ink Festival, organizzato da Pool Magazine e da Laboratori dal Basso, e in scena a Bari, nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo, da ieri fino a venerdì. «Ci interessa comprendere – spiega Michele Casella, fra gli ideatori dell’iniziativa, alla quale ha portato il saluto dell’Ordine dei giornalisti il presidente Valentino Losito – lo stato dell’arte di questa professione. Vogliamo analizzare modelli, indagare l’integrazione online-offline, capire come funziona il mercato, approfondire i meccanismi di formazione più efficaci. E se è vero che esistono già master, corsi, percorsi universitari è anche vero che poche volte si riesce a toccare, in modo dinamico, tutti gli aspetti della questione».

La prima giornata è stata quasi un prologo alla successive. Sul tavolo della discussione il rapporto fra giornalismo e mondo dei new media, esplorato, in una tripla sessione di lavoro, dalle relazioni di Christian Rocca, direttore del magazine IL del Sole 24ore, Emanuele Bevilacqua, direttore di Pagina99, Luca Valtorta, direttore di XL di Repubblica. Proprio quest’ultimo ha fornito un prezioso assist alle giornate successive: «Il giornalismo è destinato – osserva Valtorta -, in modo sempre più consapevole ed efficiente, ad occuparsi di specificità ben definite. Bisogna saper comprendere e raccontare dinamiche particolari, senza mai generalizzare raggruppando tutti i segmenti del lavoro in una unico calderone».

Non casualmente, le altre tre giornate del Festival verteranno su ambiti precisamente individuati. Oggi si discuterà – a partire dalle 9 e fino alle ore 19, con una sola interruzione (13-15) - di «Giornalismo e Musica» con i contributi di Stefano Isidoro Bianchi, direttore del magazine BlowUp. Francesco Adinolfi di RadioRai2, e Alessio Bertallot, conduttore radiofonico e televisivo. Domani, invece, toccherà a «Giornalismo e Design». A salire sul palco dei relatori saranno Giovanni Anceschi, fondatore del Gruppo T, l’artista Antonio Barrese, e, in un’unica sessione, dalle 11 alle 13, Vincenzo Recchia, Giuseppe Morea e Italo Spada. Chiude la carrellata il programma di venerdì, giornata conclusiva della manifestazione, dedicata a «Giornalismo e Audiovisivo» e arricchita dagli interventi di Pietra Detassis, direttrice di Ciak, Gianni Canova, e Giancarlo Zappoli, direttore di MyMovies.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400