Giovedì 21 Marzo 2019 | 17:12

NEWS DALLA SEZIONE

Il torneo
Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
Ambiente
Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

 
Scintille Nato-Russia
I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Il confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 
In 5mila al corteo
Emiliano a manifestazione Libera: «Lottiamo con i ragazzi»

Marcia Libera, Emiliano a Brindisi «Approvata legge pugliese sulla legalità» VD

 
L'aggressione
Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

 
Università
Puglia, sì a due lauree in contemporanea: l'idea della Lega che piace a Uricchio

Puglia, sì a due lauree in contemporanea: l'idea della Lega che piace a Uricchio

 
È intervenuta la polizia
Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDall'8 al 13 aprile
Festival Cinema Europeo, a Lecce Ulivo d'Oro a Nino Frassica

Festival Cinema Europeo, a Lecce Ulivo d'Oro a Nino Frassica

 
BariSubentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
HomeIl caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 

Bari veloce e spumeggiante
l’allenatore lo prepara così

venerdì sera la trasferta in liguria

Bari veloce e spumeggiante l’allenatore lo prepara così

di Davide Lattanzi

BARI - Diverso nell’atteggiamento, ma forse non così dissimile negli uomini e nella tattica. Cresce l’attesa per scoprire il primo Bari di Andrea Camplone. Venerdì il tecnico pescarese debutterà nella complicata trasferta di La Spezia, alle 20,30. L’obiettivo annunciato dal presidente Gianluca Paparesta non lascia spazio ad equivoci: i biancorossi dovranno quantomeno tentare la rincorsa alla zona promozione diretta, malgrado le distanze abissali dal Crotone (secondo a +10 sui pugliesi) e Cagliari (primo a +11). Per cercare un’impresa di tal genere, servirà senz’altro un Bari più votato all’offensiva. Ma non è detto che l’obiettivo sia perseguito attraverso una rivoluzione nel modulo e negli interpreti. Camplone, infatti, sta lavorando sul 4-3-3, ovvero lo schema prevalentemente adottato da Nicola. Allo stesso modo, il neo allenatore potrebbe affidarsi, in attesa di concrete novità sul mercato, all’ossatura base adottata pure dal trainer di Luserna San Giovanni.

Ad oggi, infatti, le differenze con gli ultimi Bari di Nicola potrebbero davvero essere minime. Senza gli infortunati Gentsoglou e De Luca, con Defendi appena recuperato dal lungo infortunio muscolare, Camplone potrebbe confermare la medesima difesa schierata nel match interno con il Brescia, penultima gara del girone d’andata. Davanti a Guarna, quindi, ci sarebbero Sabelli, Di Cesare, Rada e Donkor che dovrebbe essere preferito a Gemiti. Improbabile, qualora fosse anche tesserato nelle prossime ore, l’utilizzo fin dal primo minuto del nuovo terzino sinistro (il brasiliano Guilherme è sempre in pole). Per due terzi, invece, il centrocampo potrebbe ricalcare quello di Trapani, nell’ultima apparizione di Nicola: Porcari, infatti, è il principale candidato ad occupare la cabina di regia (sebbene in allenamento stia brillando Donati), con Valiani destinato ad una delle due maglie da mezzala. Per l’ultimo posto in mediana, si profila una corsa a tre che coinvolge Defendi, Romizi e Di Noia: se la scelta cadesse su quest’ultimo, la seconda linea sarebbe identica a quella vista in Sicilia. Ed anche in attacco, appare improbabile una rivoluzione. Maniero sarà il terminale offensivo: ai suoi lati potrebbero agire Rosina e Sansone. E se il tridente offensivo sarà così composto, si rivedrà copia cartone il reparto avanzato di Trapani. Ad ogni modo, non va trascurata la candidatura di Boateng, così come bisognerà verificare come sarà disposta la prima linea.

Un’idea, infatti, potrebbe prevedere Rosina e Sansone non nella posizione di ali pure, ma piuttosto di trequartisti a ridosso del centravanti, dando vita ad una specie di 4-3-2-1. Rispetto all’era Nicola, tuttavia, cambieranno alcuni concetti: il baricentro si sposterà almeno dieci metri più avanti, la ricerca della profondità sarà preferita al palleggio, le corsie laterali dovranno essere battute in maniera molto più frequente pure da terzini e mezzali. Il tutto, ad una velocità di esecuzione tambureggiante. Ragion per cui, Camplone sta insistendo molto su preparazione atletica e lavoro aerobico: vuole subito un Bari veloce e spumeggiante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400