Venerdì 18 Ottobre 2019 | 01:26

NEWS DALLA SEZIONE

I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
Domenica gioca con il Milan
Lecce si prepara alla trasferta di San Siro: Liverani avrà tutti gli effettivi

Lecce si prepara alla trasferta di San Siro: Liverani avrà tutti gli effettivi

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
La causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
Il vertice
Vertenza Gazzetta, incontro a Roma tra Fnsi, Cdr e azienda

Vertenza Gazzetta, incontro a Roma tra Fnsi, Cdr e azienda

 
La denuncia
Puglia, Centri per l'impiego senza pc e stampanti. Csa: stallo da 15 mesi

Puglia, Centri per l'impiego senza pc e stampanti. Csa: stallo da 15 mesi

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 
Il caso nel Barese
Calcio, l'allenatore: «Via i calciatori rissosi». Il club: «Te ne vai tu»

Calcio, l'allenatore: «Via i calciatori rissosi». Il club: «Te ne vai tu»

 
Lunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceI soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
PotenzaL'incontro
Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
FoggiaLa decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
BariLa causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
TarantoLunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 
BrindisiLe indagini
Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

 

i più letti

Ora gli operai dell’Ilva ricorrono a filtri fai-da-te

di FULVIO COLUCCI
TARANTO - L’ingegno non manca agli operai dell’Ilva che lavorano all’acciaieria 2. Così, per evitare di respirare la polvere di minerale anche lì dove dovrebbero essere al riparo - nei pulpiti come nelle mense - dopo numerose denunce anche attraverso gli organi sindacali, hanno ovviato al problema con dei «filtri fai da te». Simili a spugne, i «filtri» sono attaccati alla superficie degli impianti d’aria condizionata per arginare il più possibile la diffusione della polvere, purtroppo copiosa stando al loro racconto. «Sai quando si dice mangi pane e polvere? Cerchiamo di difenderci»
Ora gli operai dell’Ilva ricorrono a filtri fai-da-te
di Fulvio Colucci

TARANTO - L’ingegno non manca agli operai dell’Ilva che lavorano all’acciaieria 2. Così, per evitare di respirare la polvere di minerale anche lì dove dovrebbero essere al riparo - nei pulpiti come nelle mense - dopo numerose denunce anche attraverso gli organi sindacali, hanno ovviato al problema con dei «filtri fai da te». Simili a spugne, i «filtri» sono attaccati alla superficie degli impianti d’aria condizionata per arginare il più possibile la diffusione della polvere, purtroppo copiosa stando al loro racconto. «Sai quando si dice mangi pane e polvere? Cerchiamo di difenderci».

Non è l’unica segnalazione che i dipendenti Ilva dell’acciaieria 2 fanno chiedendo di rilevare difficoltà o disagi. Successe il 31 dicembre e, ieri, di nuovo: un altro lavoratore ha segnalato la presenza di un forte odore di rifiuti nel reparto. A dicembre fu chiesto l’intervento dell’Arpa per capire da dove provenisse la puzza.

«In acciaieria abbiamo chiesto anche una pulizia generale dell’area. Siamo costretti - dice un altro lavoratore - a preparare trappole per catturare i topi. È urgente la derattizzazione».

Insomma, le voci della fabbrica tornano a chiedere più attenzione e vigilanza lì dove si svolge la già non lieve fatica siderurgica. Ambiente e sicurezza, vecchi e nuovi crucci.

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie