Venerdì 26 Aprile 2019 | 01:47

NEWS DALLA SEZIONE

Lega Pro
Bari, contro il Rotonda sarà festa promozione

Bari, contro il Rotonda sarà festa promozione

 
Il protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
Iniziativa nel salento
Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

 
25 aprile
Bari, lectio magistralis di Canfora in piazza: fascismo mai morto

Bari, lectio magistralis di Canfora in piazza: fascismo mai morto

 
Verso le Europee
Bari, l'imprenditore «made in Cina»: dal Sud ponte verso Ue e Oriente

Bari, l'imprenditore «made in Cina»: dal Sud ponte verso Ue e Oriente

 
Islam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
La polemica
Arpal, Cassano: basta processi preventivi ora denuncio. Dit: invito a nozze

Arpal, Cassano: basta processi preventivi ora denuncio. Dit: invito a nozze

 
Il caso
San Nicola, fai una grazia per le Frecce Tricolori!

San Nicola, fai una grazia per le Frecce Tricolori!

 
La decisione
Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

 
Dai Carabinieri
Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

 
L'intervista
Di Maio alla «Gazzetta»: ecco il nostro progetto per Taranto, basta emergenze

Di Maio alla «Gazzetta»: ecco il nostro progetto per Taranto, basta emergenze

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Da Acerenza a Milano il super panettone di Vincenzo Tiri

di MICHELE PIZZILLO
ACERENZA - Ogni presenza sulla piazza milanese, un successo. Ogni novità, subito degustata e acquistata, tanto che a «Re Panettone», la manifestazione che celebra il più tipico dei dolci milanesi, la premiata forneria Tiri di Acerenza, dopo poche ore sospende le vendite di panettone per mancanza di merce. «Non pensavamo di esaurire tutto nell’arco di qualche ora», confida il Vincenzo Tiri, terza generazione di panificatori acheruntini e colui che ha convinto i genitori a produrre anche panettoni, insieme al pane
Da Acerenza a Milano il super panettone di Vincenzo Tiri
di Michele Pizzillo

ACERENZA - Ogni presenza sulla piazza milanese, un successo. Ogni novità, subito degustata e acquistata, tanto che a «Re Panettone», la manifestazione che celebra il più tipico dei dolci milanesi, la premiata forneria Tiri di Acerenza, dopo poche ore sospende le vendite di panettone per mancanza di merce. «Non pensavamo di esaurire tutto nell’arco di qualche ora», confida il Vincenzo Tiri, terza generazione di panificatori acheruntini e colui che ha convinto i genitori a produrre anche panettoni, insieme al pane. Hanno fatto bene ad “accontentare” questo giovane e bravo panettiere-pasticcere che insieme al fratello Giuseppe ha voglia di portare in giro per il mondo in panettone «made in Acerenza». Anche i genitori avevano rotto la tradizione che li avrebbe voluti solo fornai. Decisero di diventare panificatori, e in una cittadina dove la gente preferiva farselo in casa il pane.

Così Vincenzo ha deciso di diventare produttore di un panettone sublime. C’è riuscito bene. Visto che oltre al successo di «Re Panettone», c’è la degustazione alla cieca organizzata sempre a Milano per segnalare i dieci migliori panettoni d’Italia: quello di Acerenza è risultato il quinto, per qualità. Quindi, uno dei grandi panettoni italiani; eccellenza da esportazione, insomma.

D’altronde i manager di un’azienda chimica del lodigiano, già prima della degustazione milanese, avevano chiesto a Tiri di preparare 700 panettoni (la produzione totale è sui 4.000 pezzi) che hanno omaggiato a dipendenti e clienti sparsi nel mondo. Hanno scelto il panettone classico, per gli stranieri. Viceversa, per dipendenti e clienti nazionali, la preferenza è caduta sui panettoni interpretati: dal farcito di cioccolato bianco e caffè a quello con mandarino, limone e arancia canditi in casa e aromatizzati con il rosmarino. «È il classico quello che incontra i gusti del buongustaio», dice Vincenzo godendosi il successo ottenuto con l’inserimento fra i dieci migliori panettoni d’Italia. Oltretutto nella capitale del panettone. E pensare che questo forno di Acerenza ha iniziato a produrre panettoni artigianali solo nel 2007. In pochi anni è arrivato in cima alla scala della qualità. Senza sedersi sugli allori: «anche la qualità può migliorare», dice, saggiamente, l’artista del gusto di Acerenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400