Lunedì 30 Marzo 2020 | 06:56

NEWS DALLA SEZIONE

Sulla nave di crociera
Coronavirus, marittimo di Mola a bordo della Costa Diadema ha polmonite

Coronavirus, marittimo di Mola a bordo della Costa Diadema ha polmonite

 
Solidarietà
Bari calcio, le lettere dei piccoli tifosi recapitate ai nonni con la spesa

Bari calcio, le lettere dei piccoli tifosi recapitate ai nonni con la spesa

 
Il caso
Coronavirus, sindaci Lega Puglia: «Buoni spesa non sufficienti»

Coronavirus, sindaci Lega Puglia: «Buoni spesa non sufficienti»

 
La curva statistica
Coronavirus in Puglia, come leggere i dati? Ce li spiega un matematico: segui la diretta

Coronavirus in Puglia, come leggere i dati? Ce li spiega un matematico: rivedi la diretta

 
Il decalogo
Coronavirus, il vademecum dell’Anci per i primi cittadini: 10 regole per la comunicazione

Coronavirus, il vademecum dell’Anci per i primi cittadini: 10 regole per la comunicazione

 
I dati
Coronavirus Italia, superati i 70mila contagi, i morti sono 10.779. Triplicati i guariti

Coronavirus Italia, superati i 70mila contagi, i morti sono 10.779. Triplicati i guariti

 
Il video
Coronavirus, Emiliano: «Distribuite tute non idonee. Bisogna proteggere i sanitari pugliesi»

Coronavirus, Emiliano: «Distribuite tute non idonee. Bisogna proteggere i sanitari pugliesi»

 
Il bollettino
Coronavirus Puglia, curva in leggero calo: 91 casi in un giorno, 1549 contagiati. Crescono i morti: 15. I dati per provincia

Coronavirus Puglia, curva in leggero calo: 91 casi in un giorno, 1549 contagiati. Crescono i morti: 15. I dati per provincia

 
Solidarietà tra stati
Coronavirus, l'Albania invia 30 medici e infermieri: «Non dimentichiamo l'Italia che ci ha aiutato»

Coronavirus, l'Albania invia 30 medici e infermieri: «Non dimentichiamo l'Italia che ci ha aiutato»

 
Il virus
Coronavirus, 24 contagi nel centro di riabilitazione Giovanni Paolo II di Putignano

Coronavirus, 22 contagi nel centro di riabilitazione Giovanni Paolo II di Putignano

 
L'emergenza al San Paolo
Bari, in 7 vivono in appartamento di 60 mq: tra loro nonno positivo al Covid 19

Bari, in 7 vivono in appartamento di 60 mq: tra loro nonno positivo al Covid 19

 

Il Biancorosso

le dichiarazioni
Angelozzi e la grande paura: «Senza calcio manca l'aria»

Angelozzi e la grande paura: «Senza calcio manca l'aria»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceal vito fazzi
Lecce, inno d'Italia e sirene spiegate: le forze dell'ordine davanti all'ospedale ringraziano i medici

Lecce, inno d'Italia e sirene spiegate: le forze dell'ordine davanti all'ospedale ringraziano i medici

 
BariIl virus
Covid 19, altri 4 casi in una Rsa di Noicattaro: circa 30 persone a rischio. Casi positivi anche a Rutigliano

Covid 19, altri 4 casi in una Rssa di Noicattaro: circa 30 persone a rischio. Casi positivi anche a Rutigliano

 
TarantoIl personaggio
Camillo Pace esorcizza il Covid 19:  con contrabbasso e jazz nell’anima di cantautore

Camillo Pace esorcizza il Covid 19: con contrabbasso e jazz nell’anima di cantautore

 
PotenzaIl virus
Tolve, paese blindato per Coronavirus: la spesa si fa in ordine alfabetico

Tolve, paese blindato per Coronavirus: la spesa si fa in ordine alfabetico

 
Foggiapene inasprite
Rivolta in carcere Foggia: nuove misure per 4 detenuti

Rivolta in carcere Foggia: nuove misure per 4 detenuti

 
Batnuoto
«Stop Olimpiadi, ma penso positivo», parla la biscegliese Elena Di Liddo

«Stop Olimpiadi, ma penso positivo», parla la biscegliese Elena Di Liddo

 
Brindisiemergenza coronavirus
Brindisi, sirene e applausi dei vigili del fuoco ai sanitari del «Perrino»

Brindisi, sirene e applausi dei vigili del fuoco ai sanitari del «Perrino»

 
Potenzaregione basilicata
Coronavirus, ordinanza di Bardi chiude i comuni di Tricarico, Irsina e Grassano

Coronavirus, ordinanza di Bardi chiude i comuni di Tricarico, Irsina e Grassano

 

i più letti

Taranto, «rapisce» da scuola la figlia poi però ci ripensa

di FRANCESCO CASULA
TARANTO - È arrivata a scuola per prelevare le due figlie di 11 e 7 anni alla fine della mattinata. Una giornata come tante per una 35enne tarantina. Una volta lì, però, ha scoperto che solo la minore era a scuola: la figlia più grande, infatti, era stata portata via dal padre. Per la donna che già mesi fa ha denunciato il comportamento dell’ex convivente, è stato uno shock. Ha chiesto spiegazioni alle insegnanti che le hanno detto di averlo convinto, nonostante le sue urla, a lasciare la più piccola perché ha bisogno di pesanti cure mediche. Per la maggiore, invece, non hanno potuto fare nulla perché quell’uomo, comunque, ha la piena potestà genitoriale
Taranto, «rapisce» da scuola la figlia poi però ci ripensa
di Francesco Casula

TARANTO - È arrivata a scuola per prelevare le due figlie di 11 e 7 anni alla fine della mattinata. Una giornata come tante per una 35enne tarantina. Una volta lì, però, ha scoperto che solo la minore era a scuola: la figlia più grande, infatti, era stata portata via dal padre.

Per la donna che già mesi fa ha denunciato il comportamento dell’ex convivente, è stato uno shock. Ha chiesto spiegazioni alle insegnanti che le hanno detto di averlo convinto, nonostante le sue urla, a lasciare la più piccola perché ha bisogno di pesanti cure mediche. Per la maggiore, invece, non hanno potuto fare nulla perché quell’uomo, comunque, ha la piena potestà genitoriale. Non sono bastate le denunce della donna, difesa dagli avvocati Alessandro Bitonto e Anthea Mallito, a scuotere la lentezza della giustizia che ha fissato l’udienza per l’affidamento esclusivo delle due minori solo a febbraio 2014.

Non sono bastate le relazioni degli assistenti sociali. Documenti che contengono confessioni tremende. La relazione sentimentale tra i due adulti, infatti, dopo 18 anni di serenità è entrata in crisi. Alla base di tutto, secondo quanto ha denunciato la 35enne, i tradimenti, il vizio del gioco d’azzardo e dell’alcool che avrebbe portato l’uomo a sperperare tutti i risparmi e a perdere anche il posto di lavoro. Una situazione che con il tempo non è migliorata. Anzi. Negli ultimi anni è degenerata con inevitabili ripercussioni sulle bambine.

Nelle pagine delle diverse denunce presentate dalla donna, infatti, c’è anche il racconto di momenti tremendi come quando l’uomo ha sradicato i sanitari della casa in cui vivevano costringendo per dieci giorni la donna e le figlie a fare i propri bisogni in un secchio. Un episodio che, da solo, avrebbe dovuto costringere la giustizia a intervenire. Eppure così non è stato. La magistratura, con il suo carico di lavoro e i suoi tempi biblici, interverrà solo a febbraio 2014.

Ieri, fortunatamente, solo l’intervento degli avvocati di entrambe le parti (l’uomo è difeso dall’avvocato Filiberto Metta) ha consentito la risoluzione della vicenda. In serata, infatti, la figlia 11enne è tornata dalla madre, ma non è andata sempre così. Nelle denunce, infatti, c’è anche il racconto di un altro episodio in cui l’uomo avrebbe dovuto riportare le figlie a casa in tarda serata e invece non lo ha fatto. Non solo. La mattina successiva, secondo la versione della madre, le due bambine hanno anche detto di voler rimanere con il padre solo perché impaurite. Qualche tempo più tardi, però, entrambe hanno fatto ritorno dalla madre che ora è costretta a vivere con i genitori senza che l’ex convivente fornisca alcun sostegno economico. Ma la vera preoccupazione della donna, tutte le volte che le figlie vedono il padre, è per i bisogni della minore delle due bambine, che necessita attenzione costante dati i suoi problemi di salute. Un’attenzione che secondo la 35enne l’ex convivente non avrebbe: dalla casa nella quale vivevano insieme prima della separazione, infatti, l’uomo avrebbe fatto sparire persino la documentazione medica della piccola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie