Venerdì 18 Ottobre 2019 | 00:54

NEWS DALLA SEZIONE

I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
Domenica gioca con il Milan
Lecce si prepara alla trasferta di San Siro: Liverani avrà tutti gli effettivi

Lecce si prepara alla trasferta di San Siro: Liverani avrà tutti gli effettivi

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
La causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
Il vertice
Vertenza Gazzetta, incontro a Roma tra Fnsi, Cdr e azienda

Vertenza Gazzetta, incontro a Roma tra Fnsi, Cdr e azienda

 
La denuncia
Puglia, Centri per l'impiego senza pc e stampanti. Csa: stallo da 15 mesi

Puglia, Centri per l'impiego senza pc e stampanti. Csa: stallo da 15 mesi

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 
Il caso nel Barese
Calcio, l'allenatore: «Via i calciatori rissosi». Il club: «Te ne vai tu»

Calcio, l'allenatore: «Via i calciatori rissosi». Il club: «Te ne vai tu»

 
Lunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceI soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
PotenzaL'incontro
Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
FoggiaLa decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
BariLa causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
TarantoLunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 
BrindisiLe indagini
Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

 

i più letti

Killer degli ulivi L'esperto: per questo la xylella è «fastidiosa»

di DANIELA PASTORE
LECCE - «Xylella è molto creativa. Cercare di stanarla e di comprenderla richiede tempo ed è un lavoro arduo. Per questo l’abbiamo chiamata “fastidiosa”». Rodrigo Krugner è un giovane e appassionato entomologo americano ed è uno dei ricercatori di punta del Dipartimento americano dell’Agricoltura (Usda). Negli ipertecnologici laboratori del «San Joaquin Valley Agricultural sciences center», nell’assolata Parlier, in California, studia da 15 anni le malefatte di questo pestifero batterio, ed è l’unico ricercatore al mondo ad aver già condotto diversi studi sugli attacchi del patogeno all’ulivo.
Killer degli ulivi L'esperto: per questo la xylella è «fastidiosa»
di DANIELA PASTORE
LECCE - «Xylella è molto creativa. Cercare di stanarla e di comprenderla richiede tempo ed è un lavoro arduo. Per questo l’abbiamo chiamata “fastidiosa”». Rodrigo Krugner è un giovane e appassionato entomologo americano ed è uno dei ricercatori di punta del Dipartimento americano dell’Agricoltura (Usda). Negli ipertecnologici laboratori del «San Joaquin Valley Agricultural sciences center», nell’assolata Parlier, in California, studia da 15 anni le malefatte di questo pestifero batterio, ed è l’unico ricercatore al mondo ad aver già condotto diversi studi sugli attacchi del patogeno all’ulivo.
«Ho già ricevuto l’invito nel Salento dai ricercatori dell’Università di Bari e del Cnr - annuncia Krugner - e seguo con interesse, sia pur a distanza, quanto sta avvenendo in Puglia. La cosa paradossale è che io in questi giorni sono proprio in Italia per approfondire altre tematiche nell’ambito di un progetto scientifico, però le “missioni” del Dipartimento devono essere autorizzate preventivamente e dunque non potrò fare una digressione per venire giù nel Salento».

La sua visita, che era prevista per il weekend di Ognisanti, in realtà potrebbe essere solo rimandata. Krugner si augura infatti di ottenere tutti i nullaosta necessari dal dipartimento statunitense e di volare di nuovo nel Belpaese per poter osservare con i propri occhi lo scempio che la sua amica «fastidiosa» sta combinando in quel di Terra d’Otran - to. «A rendere così complicato qualsiasi verdetto su Xylella - sostiene lo studioso - è il fatto che il patogeno opera in modo latente per molto tempo. Quando il batterio viene inoculato nelle piante, attraverso gli insetti ad esempio, resta asintomatico per molti mesi prima che la malattia esploda sulle colture. È accaduto così in California e in Brasile».

Di recente Krugner ha visitato Taiwan per osservare la temibile «malattia di Pierce» che colpisce i vigneti e per stanare gli insetti ad essa associati. La comparsa del batterio, ammette lo scienziato, è sempre presagio di catastrofi. Va però detto che la sua patogenicità cambia di area in area, a secondo del ceppo in azione. Variegati sono anche gli «chauffeur» che veicolano «Xylella», ovvero gli insetti-vettore. Differenze che devono essere analizzate a monte per decidere il tipo di strategia da mettere in campo. «Non ho molta esperienza del clima del Sud Italia», ammette Krugner, «va però detto che nelle regioni più fredde la densità degli insetti- vettore tende a ridursi drasticamente. E comunque, in genere d’inverno ogni indagine scientifica rallenta, anche al Sud, a causa del naturale abbassamento delle temperature rispetto all’estate».

In attesa di constatare con i propri occhi la situazione nel Salento, Krugner parte comunque da due dati di fatto: «Nel Sud Italia è in atto una patologia dell’ulivo molto importante e Xylella fastidiosa ha fatto la sua comparsa in Europa. Al di là dalla relazione tra queste due evidenze, l’Italia e l’Unione europea dovranno occuparsi credo a lungo di entrambe le problematiche».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie