Sabato 06 Giugno 2020 | 20:35

NEWS DALLA SEZIONE

Il batterio killer
La Xylella arriva nel Barese, abbattuti 5 ulivi infetti a Locorotondo

La Xylella arriva nel Barese, abbattuti 5 ulivi infetti a Locorotondo

 
Simulazione su dati 2018
Sanità, Puglia su buona strada per superare test Lea: punteggi oltre la sufficienza

Sanità, Puglia su buona strada per superare test Lea: punteggi oltre la sufficienza

 
La conferenza
La Puglia guida il 57esimo congresso di Nefrologia: il presidente è il prof. Gesualdo

La Puglia guida il 57esimo congresso di Nefrologia: il presidente è il prof. Gesualdo

 
I dati
Puglia, i numeri della crisi post Covid 19: tra gap di genere e scarsa innovazione

Puglia, i numeri della crisi post Covid 19: tra gap di genere e scarsa innovazione

 
Il bollettino regionale
Coronavirus Italia, 270 nuovi contagi e 72 morti. L'Iss: «ancora focolai, epidemia non è conclusa»

Coronavirus Italia, 270 nuovi contagi e 72 morti. L'Iss: «ancora focolai, epidemia non è conclusa»

 
Politica
Centrodestra, la Meloni alla Lega: «Alleanza unita se si rispettano i patti»

Centrodestra, la Meloni alla Lega: «Alleanza unita se si rispettano i patti»

 
la raccomandazione
Puglia, vaccinazione antinfluenzale Fimmg: «Medici pronti a informare correttamente i cittadini»

Puglia, vaccinazione antinfluenzale Fimmg: «Medici pronti a informare correttamente i cittadini»

 
Mafia
Bari, chiusa inchiesta guerra clan a Japigia: 27 indagati

Bari, chiusa inchiesta guerra clan a Japigia: 27 indagati

 
L'iniziativa
Fase 3, l'idea di Amati: «Una task force di medici per abbattere le liste d'attesa»

Fase 3 Puglia, l'idea di Amati: «Una task force di medici per abbattere le liste d'attesa»

 
Nel foggiano
Carpino, accoltella 19enne per alcuni «sguardi provocatori»: arrestato 21enne per tentato omicidio

Carpino, accoltella 19enne per alcuni «sguardi provocatori»: arrestato 21enne per tentato omicidio

 

Il Biancorosso

Calcio
Frattali, Di Cesare e Scavone. Nel Bari c’è chi ha già vinto la C

Frattali, Di Cesare e Scavone. Nel Bari c’è chi ha già vinto la C

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
Francavilla F.na, prende a bastonate l'ex della fidanzata che finisce in coma: fermato

Francavilla F.na, prende a bastonate l'ex della fidanzata che finisce in coma: fermato

 
Bari6 mln dal Comune
Bari ,arrivano i fondi del bando «Open» aiuto a piccoli negozi e ambulanti

Bari, arrivano i fondi del bando «Open» aiuto a piccoli negozi e ambulanti

 
FoggiaNel foggiano
Carpino, accoltella 19enne per alcuni «sguardi provocatori»: arrestato 21enne per tentato omicidio

Carpino, accoltella 19enne per alcuni «sguardi provocatori»: arrestato 21enne per tentato omicidio

 
PotenzaAmbiente
Potenza, raccolta dei rifiuti nel territorio lucano sull’orlo del baratro

Potenza, raccolta dei rifiuti nel territorio lucano sull’orlo del baratro

 
BatLa testimonianza
New York come l’11 settembre

New York come l’11 settembre: il racconto di un imprenditore di Andria

 
Tarantospaccio
Taranto, si affacciava al balcone per controllare gli «acquirenti»: arrestata pusher 35enne

Taranto, si affaccia al balcone per controllare «acquirenti»: arrestata pusher 35enne

 
MateraEconomia
Bernalda, spazi pubblici in concessione. Chiesto un ampliamento

Bernalda, spazi pubblici in concessione. Chiesto un ampliamento

 
LecceIl fatto
Trepuzzi, travolse un ciclista. Condannato a 18 anni per «Omicidio volontario»

Trepuzzi, travolse ciclista: condannato a 18 anni per «omicidio volontario»

 

i più letti

Pulire un ascensore in 7 secondi: miracolo della gara al ribasso

di NICOLA PEPE
BARI - «Miracolo» nella gara d’appalto per i servizi di pulizia dell’Ateneo: per pulire un ascensore possono bastare 7 secondi. È questo l’effetto paradossale dell’offerta al ribasso per la nuova gara bandita dall’università e che potrebbe scaricarsi unicamente sul personale. Ieri i lavoratori hanno protestato contro il taglio del 35% degli orari. Sulla procedura indaga l’autorità di vigilanza
Pulire un ascensore in 7 secondi: miracolo della gara al ribasso
di NICOLA PEPE

Avete mai visto pulire un ascensore in sette secondi? O tirare a lucido un bagno in un minuto? O una stanza di 20 metri quadrati in 180 secondi? All’Università di Bari per le pulizie chiedono lavoratori come Mandrake, il mago dei fumetti noto per la velocità dei suoi trucchi. L’appalto che l’Ateneo si appresta ad aggiudicare in via definitiva a un’azienda, sembra avere il sapore di una beffa per l’Ateneo e per gli stessi lavoratori. Questi ultimi, ieri mattina, hanno manifestato dinanzi alla sede dell’Università contro il piano di tagli già annunciati dalla ditta che si appresta ad entrare nel nuovo appalto. Il problema è sempre lo stesso: per partecipare alle gare, di importi contenuti (al fine di dimostrare i risparmi), le imprese scaricano i ribassi di asta e minori guadagni sulla parte più debole: i lavoratori. Con il rischio, non proprio remoto, di ritrovarsi gli ambienti non puliti per non dire igienicamente precari.

Una preoccupazione, quella manifestata dalle segreterie di Ugl, Uiltrasporti, Uiltucs, Fesica Confsal, che in una nota descrivono proprio la singolarità dell’appalto appena aggiudicato (e prossimo alla consegna dei lavori). Per la pulizia degli uffici si tiene conto di una tabella di riferimento, a livello ministeriale, che prevede la pulizia di una determinata superficie in un’ora.

Nel caso dell’Ateneo, in base alle «tabelle» centrali, il massimo consentito doveva essere tra 250 e 300 metri quadrati in un’ora. Applicando i criteri effettivi, quelli del nuovo bando «per la pulizia degli uffici dei docenti/amministrativi - si legge nel documento sindacale - è stata calcolata una resa di 400 mq in 60 minuti, ovvero bisognerebbe spolverare, spazzare e lavare i pavimenti di un’area di 400 metri quadrati in un’ora di lavoro». Di qui le proporzioni: «la pulizia di un ufficio di 20 metri quadrati dovrà essere svolta in tre minuti, mentre per la pulizia degli ascensori, nel capitolato quantificati tutti con una superficie di 1 metro quadrato, è stata calcolata una resa di 500 metri quadrati a ora per ciascun ascensore». Un parametro superiore a quello degli uffici ed esattamente il doppio del limite massimo di «resa» previsto dal Ministero. «Pertanto i lavoratori - scrivono i sindacati - avranno a disposizione sette secondi per spazzare i pavimenti, spolverare le pareti, gli specchi e la tastiera».

Il vero problema è che l’azienda subentrante, per far quadrare i conti, avrebbe già annunciato un piano di riduzione oraria del 35 per cento sui 180 lavoratori attualmente impiegati. Una vera e propria tegola che si abbatte su chi, dal 2010 ad oggi, «ha subito una serie di riduzioni delle proprie ore di lavoro ricorrendo necessariamente alla cassa integrazione».

Sull’appalto di pulizie all’Università - quello precedente fu oggetto di un contenzioso amministrativo scaturito da una segnalazione antimafia - ha avviato un’inchiesta l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, le cui conclusioni sono ormai in dirittura d’arrivo. A segnalare l’anomalia del bando dell’Ateneo, e della conguente impossibilità di poter partecipare alla gara rispettando integralmente il fabbisogno richiesto, era stata una impresa palermitana, la «Ecol. Group».

A conforto della propria tesi, oltre il riferimento alle famose tabelle ministeriali di «resa» del servizio di pulizia, l’impresa - assistita dall’avv. Giovanni Vittorio Nardelli - aveva sottolineato «l’arbitrarietà delle decisioni tecniche a monte della gara d’appalto» facendo riferimento al criterio adottato dall’Ateneo di Foggia nel tener conto del limite di 200 metri quadrati l’ora previsti dai criteri del Ministero». Sul punto, l’Ateneo ha replicato - anche nella memoria inviata all’Avcp - sostenendo di voler accettare i parametri dell’Associazione fabbricanti italiani distributori attrezzature macchine prodotti per la pulizia. Scelta rispettabile, ma che probabilmente andava motivata rispetto alla «rinuncia» del parametro ministeriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie