Domenica 16 Maggio 2021 | 02:32

NEWS DALLA SEZIONE

Le esequie
Ex carabiniere ucciso a Copertino: sulla bara fiori e cappello Arma

Ex carabiniere ucciso a Copertino: sulla bara fiori e cappello Arma

 
In tv
Aldo Moro, quei lati oscuri ancora da indagare

Aldo Moro, quei lati oscuri ancora da indagare

 
In città
Primo weekend in zona gialla a Bari: Ikea presa d'assalto, lunghe code per entrare

Primo weekend in zona gialla a Bari: Ikea presa d'assalto, lunghe code per entrare

 
Lotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus in Italia, 6.659 casi e 136 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus in Italia, 6.659 casi e 136 morti nelle ultime 24 ore

 
Lotta al virus
Campagna vaccinale, in Puglia al via le prenotazioni per fascia di età 52-55 anni

Campagna vaccinale, in Puglia al via le prenotazioni per fascia di età 52-55 anni

 
Tragedia sfiorata
Durante un litigio, tira fuori un pugnale e minaccia 40enne: salvato dai cc

Foggia, durante un litigio prende un pugnale e minaccia 40enne: salvato dai cc

 
Il caso
Covid, passi avanti nella ricerca a Bari: la genetica potrebbe influenzare infezione

Covid, passi avanti nella ricerca a Bari: la genetica potrebbe influenzare infezione

 
Il bollettino regionale
Covid Basilicata, 120 i nuovi positivi al coronavirus

Covid Basilicata, 120 i nuovi positivi e zero morti

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

 
BariLotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
BatIl percorso
Domani al via la Mezza maratona di Barletta

Domani al via la Mezza maratona di Barletta

 
BrindisiL'operazione
Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

 
MateraI dati
Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

 

i più letti

Dimessa dall’ospedale giovane mamma muore dopo pochi minuti

di MASSIMO BRANCATI
POTENZA - S’indaga per omicidio colposo. Una giovane donna, Giusy Nigro, 24 anni, di Melfi, è morta ieri pochi minuti dopo essere stata dimessa dal reparto di Neurologia dell’ospedale San Carlo di Potenza dove era stata ricoverata per una lombosciatalgia. Si può morire di lombosciatalgia? Certo che no. Ma allora cos’ha spezzato la giovane vita di Giusy? Dovrà chiarirlo la magistratura che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. È stata disposta, com’è prassi in questi casi, un’autopsia
Cordoglio di Papa Francesco per la donna morta a Melfi
Dimessa dall’ospedale giovane mamma muore dopo pochi minuti
di MASSIMO BRANCATI

POTENZA - S’indaga per omicidio colposo. Una giovane donna, Giusy Nigro, 24 anni, di Melfi, è morta ieri pochi minuti dopo essere stata dimessa dal reparto di Neurologia dell’ospedale San Carlo di Potenza dove era stata ricoverata per una lombosciatalgia. Ma ricostruiamo i fatti. Reduce dal parto cesareo per il secondogenito all’ospedale di Melfi, Giusy, appena tornata a casa, accusa forti dolori alla schiena di fronte ai quali i familiari la convincono a fare degli accertamenti all’ospedale San Carlo di Potenza. Qui, nel reparto di Neurologia, viene sottoposta ad una serie di esami dai quali non emerge nulla di particolare. Di qui le dimissioni disposte ieri verso l’ora di pranzo. In compagnia del marito e del padre, Giusy si allontana in auto, ma dopo circa 500 metri avverte un malore e torna indietro, nello stesso reparto del padiglione B. In pochi minuti la situazione precipita e la donna perde i sensi. Subito scattano i soccorsi e la giovane mamma viene portata nel reparto di rianimazione, ma non c’è più niente da fare. Il suo cuore cessa di battere.

Si può morire di lombosciatalgia? Certo che no. Ma allora cos’ha spezzato la giovane vita di Giusy? Dovrà chiarirlo la magistratura che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. È stata disposta, com’è prassi in questi casi, un’autopsia i cui risultati sveleranno i motivi del decesso. Un fatto è certo: nel reparto di Neurologia sono stati fatti esami indirizzati ad accertare esclusivamente le ragioni del disturbo per il quale la ragazza era stata ricoverata. Non resta, al momento, che fare delle ipotesi. Potrebbe essere stato un embolo post- operatorio, un infarto o un concatenarsi di cause. In attesa che la magistratura faccia il suo corso, anche l’azienda sanitaria San Carlo ha aperto un’inda gine interna. La direzione generale ha dato immediatamente mandato alla direzione sanitaria di raccogliere tutte le informazioni utili alla ricostruzione della tragica vicenda per la quale esprime il proprio cordoglio ai familiari. A Melfi, intanto, si piange. Giusy lascia due figli, un bimbo di 18 mesi e una neonata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie