Sabato 28 Maggio 2022 | 22:46

In Puglia e Basilicata

Premio Barocco a Gallipoli su il sipario della 44ª edizione Attrice Mirren tra i premiati

Premio Barocco a Gallipoli su il sipario della 44ª edizione Attrice Mirren tra i premiati

12 Settembre 2013

GALLIPOLI - S’alza il sipario sul Premio Barocco a Gallipoli. E non sarà sipario virtuale, atteso che stasera il luogo dell’evento sarà il teatro Italia. Per la 44.ma edizione, patron Fernando Cartenì ha centrato ancora una volta l’obiettivo di riunire un firmamento di stelle, a cominciare dai premiati con la «Galatea salentina»: l’attrice britannica Helen Mirren, il jazzista Raphael Gualazzi, lo stilista Rocco Barocco, l’attrice Maria Amelia Monti, le giornaliste Ilaria Cavo e Candida Livatino, il viceministro dell’Interno Filippo Bubbico, l’attore Maurizio Mattioli, gli imprenditori Domenico Arcuri, Antonio Baldari, Riccardo Erbi, Lucio Mariano, Salvatore Melonascina, Paolo Pagliaro, Marco Paiano e Eugenio Filograna. Sarà assente il regista Taylor Hackford, marito della signora Mirren. Il ripristinato «Premio Barocco alla Memoria» sarà consegnato alla vedova del calciatore Stefano Borgonovo, signora Chantal.

I momenti di spettacolo, che more solito alterneranno quelli della consegna dei riconocimenti, potranno contare tanto su alcuni dei premiati (da Raphael Gualazzi a Rocco Barocco, che sarà accompagnato da due mannequin statunitensi), quanto su artisti pugliesi, come Fausto Solidoro, Après la classe e Francesco Caro Valentino (per loro, i «Terra del sole award»), la compagnia di danzatori «Antigravity Dance Company» e il coro «Arca Blues Ensemble».

Nel corso dell’incontro di presentazione della serata, la showgirl Nathalie Caldonazzo, che ne sarà conduttrice, si è detta tanto orgogliosa di consegnare i premi alle personalità presenti, quanto d’avere accanto a sé, sul palcoscenico, il giornalista Rai Attilio Romita, direttore del Tgr Puglia e volto storico del Tg1.

Cartenì ha svelato qualche retroscena: l’adesione della Mirren, maturata solo dopo avere appreso quali nomi di prestigio hanno ricevuto in passato il Premio Barocco; la collaborazione ricevuta da albergatori e ristoratori, sicuramente frutto anche dello slittamento della data a settembre; le profferte per portare l’evento in quel di Brindisi (la volontà di ancorarlo a Gallipoli è stata ribadita dall’assessore Felice Stasi). Cartenì valuta importante la costituzione di una Fondazione che coinvolga i paesi limitrofi, ospiti di appuntamenti propedeutici alla kermesse finale da tenere nell’area portuale, e la sua conclusione è stata una promessa colma d’ottimismo: «Ritorneremo al porto e lo faremo alla grande». Lo spettacolo sarà trasmesso in differita da TeleRama.

E il teatro Italia, malgrado i suoi 1.200 posti, s’avvia verso il sold out. Start alle 20.30; costo del biglietto, 20 euro.

g.a.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725