Mercoledì 16 Ottobre 2019 | 09:57

NEWS DALLA SEZIONE

della Gargano 2000
Nuoto per atleti con disabilità: un barese da record e medaglie

Nuoto per atleti con disabilità: un barese da record e medaglie

 
sanità
«Usiamo solo il 5% di farmaci generici», ecco perché la Puglia spende troppo

«Usiamo solo il 5% di farmaci generici», ecco perché la Puglia spende troppo

 
il match
Basket, esordio con sconfitta per il Brindisi in Champions League

Basket, esordio con sconfitta per il Brindisi in Champions League

 
nel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
calcio
Febbre giallorossa: nasce il primo Lecce club di Londra

Febbre giallorossa: nasce il primo Lecce club di Londra

 
avviso di garanzia
Regione Puglia, assessore al Welfare indagato per nomina in azienda pubblica

Regione Puglia, assessore al Welfare indagato per nomina in azienda pubblica

 
Musica
Incontri d'autore: il vincitore di Amici Alberto Urso ospite nella redazione della «Gazzetta»

Incontri d'autore: Alberto Urso ospite nella redazione della «Gazzetta», biglietti in regalo a 10 fan

 
nel primo pomeriggio
Bari, anziano investito da moto mentre attraversa la strada, centauro fuggito

Bari, anziano investito da moto mentre attraversa la strada, centauro fuggito

 
morirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Puglia
Consiglio regionale: approvata mozione su potenziamento linee ferroviarie

Consiglio regionale: approvata mozione su potenziamento linee ferroviarie

 

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Batnel nordbarese
Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

 
Barinel Barese
Casamassima, rapina, furti d'auto ed estorsioni al centro commerciale: 51enne in carcere

Casamassima, rapina, furti d'auto ed estorsioni al centro commerciale: 51enne in carcere

 
FoggiaLa decisione
Manfredonia, comune affidato a gestione straordinaria

Manfredonia, comune affidato a gestione straordinaria

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

Rimini avverte Gallipoli «Gli eccessi non pagano meglio il turismo sobrio»

di DANIELA PASTORE
«Il problema del “turismo dello sballo” non ci riguarda ormai da tempo». Jamil Sade gholvaad, assessore alle Attività economiche del Comune di Rimini, deve fare un salto indietro negli Anni Novanta per avere memoria delle orde di giovani a caccia di divertimento sfrenato. Anni che offrivano uno scenario simile a ciò che sta vivendo Gallipoli in questa estate 2013: movida no-limits, decibel assordanti, alcol e sballo. Un tempo da cui amministratori e residenti hanno preso le distanze senza rimpianti
Giovani ubriachi e caos: l’agosto da dimenticare della «Città bella»
Rimini avverte Gallipoli «Gli eccessi non pagano meglio il turismo sobrio»
di DANIELA PASTORE

«Il problema del “turismo dello sballo” non ci riguarda ormai da tempo». Jamil Sadegholvaad, assessore alle Attività economiche del Comune di Rimini, deve fare un salto indietro negli Anni Novanta per avere memoria delle orde di giovani a caccia di divertimento sfrenato. Anni che offrivano uno scenario simile a ciò che sta vivendo Gallipoli in questa estate 2013: movida no-limits, decibel assordanti, alcol e sballo. Un tempo da cui amministratori e residenti hanno preso le distanze senza rimpianti. Del viavai di autombulanze che hanno soccorso in queste settimane decine di giovani ubbriachi fradici nella «Città bella», a Rimini quest’estate non c’è stata traccia.

«Non voglio certo dare consigli agli amministratori di Gallipoli, che sapranno sicuramente trovare le giuste soluzioni ai problemi del territorio», mette le mani avanti Sadegholvaad, «possono però dire che il cambio di rotta di Rimini non è avvenuto per caso. Lo hanno voluto le varie amministrazioni che si sono succedute e quel periodo di movida sfrenata proprio non lo rimpiangiamo». Il cammino che ha portato alla nuova Rimini è frutto di un disegno politico pensato a tavolino e realizzato nel segno della diversificazione. Al turismo balneare la meta rivierasca ha affiancato un fiorente turismo fieristico ed un imponente turismo congressuale. «Una scelta non semplice che ci è costata investimenti da “lacrime e sangue”», ammette l’assessore con la schiettezza tipica dei romagnoli, elencando il palacongressi («forse il più grande d’Italia»), il quartiere fieristico, ed una serie di infrastrutture di supporto. Il sacrificio ha dato però i suoi frutti. «Siamo una meta turistica “aper ta” 12 mesi l’a n n o, con circa un migliaio di alberghi che lavorano bene, nonostante la crisi». I numeri gli danno ragione: 8 milioni di visitatori a Rimini, 16 milioni considerando l’intera provincia, tra cui Riccione. Un trend in felice ascesa. Calamita della riviera, un’agenda con eventi che portano sino a 200mila presenze al giorno, come la «Notte rosa» o il «Molo street parade», per menzionare quelli più «movidari», ma anche raduni di tutt’altro genere, come il meeting annuale di Comunione e liberazione, gli appuntamenti legati al fitness e al benessere.

«Abbiamo molti turisti russi attratti dagli itinerari dello shopping - prosegue Sadegholwaad - abbiamo il festival francescano, altri eventi sportivi e di intrattenimento di assoluto rilievo». Certo, i giovani restano una componente importante del turismo balneare estivo in riviera. Però l’amministrazione cerca di mettere i paletti affinché la convivenza tra masse di giovani con la voglia di divertirsi convivano abbastanza pacificamente con i clienti dei tanti alberghi in cerca di relax. «Abbiamo autorizzato alcuni chioschetti in riva al mare a mettere musica sino alle 23 - dice l’assessore, che ha anche la delega alla Polizia municipale - ma abbiamo stabilito dei limiti invalicabili: musica soffusa, niente rave party, niente decibel assordanti».

Le discoteche sono in collina. «Controlli rigorosi sui rumori vengono effettuati sistematicamente e le multe fioccano. Certo, questo non ci salva dagli esposti di alcuni albergatori che magari sono più vicini di altri alle discoteche e lamentano il rumore notturno. C’è poi sempre un fronte anti-turismo che vorrebbe la località semi deserta, dimenticando che il 70 per cento del nostro Pil viene proprio dal turismo». «Pugno di ferro» anche contro l’alcol: «Fioccano multe di migliaia di euro per chi non rispetta i limiti di orario e per i venditori abusivi», avverte l’assessore. Insomma, Rimini ha scelto con chiarezza da che parte stare.
«Abbiamo posto un argine serio alla cultura dello sballo ed abbiamo invece puntato alla diversificazione dei target. Questo, in tempo di crisi, comporta rischi minori perché se va male una tipologia di turismo possiamo sempre recuperare da un’altra». Gallipoli, chiosa l’assessore romagnolo, troverà la sua strada. «Io però posso dire che la strategia di diversificare al massimo l’offerta turistica, a Rimini, ha funzionato. E credo che avrebbe lo stesso successo nel Salento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie