Giovedì 04 Giugno 2020 | 17:42

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Gazzetta del Mezzogiorno, Tribunale Bari si riserva su fallimento

Gazzetta del Mezzogiorno, Tribunale Bari si riserva su fallimento

 
La richiesta
Fase 3, la Basilicata chiede ad Arcuri altri 300mila tamponi

Fase 3, la Basilicata chiede ad Arcuri altri 300mila tamponi

 
operazione gdf
Bari, frode fiscale: sigilli a beni per 3,7mln di euro a società rifiuti

Bari, frode fiscale: sigilli a beni per 3,7mln di euro a società rifiuti Tradeco

 
Post Covid 19
Record di rientri in Puglia: oltre 20mila persone registrate in meno di 24 ore

Record di rientri in Puglia: oltre 20mila persone registrate in meno di 24h. Lopalco: «Potrebbero esserci dei contagiati»

 
Serie A
Lecce calcio, Liverani: «La squadra è pronta a mini campionato da Mondiale»

Lecce calcio, Liverani: «La squadra è pronta a mini campionato da Mondiale»

 
Post coronavirus
Vieste, la costa del Gargano è «Covid free»: niente più contagiati o non ci sono mai stati

Vieste, la costa del Gargano è «Covid free»: niente più contagiati o non ci sono mai stati

 
le nuove date
Mittal, a Taranto ispezione dei commissari ex Ilva dall'8 al 10 giugno

Mittal, a Taranto ispezione dei commissari ex Ilva dall'8 al 10 giugno. Dal 6 giugno 9 settimane di Cig per 8mila operai

 
Il caso
Bari, in 20 protestano davanti Consiglio Regione per parco Costa Ripagnola

Bari, in 20 protestano davanti Consiglio Regione per parco Costa Ripagnola

 
ripresa
Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 4 nuovi casi su 2543 tamponi. 3 decessi a Bari e Taranto

Coronavirus, in Puglia 4 nuovi casi su 2543 tamponi. 3 decessi a Bari e Taranto

 
lavoro
Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa richiesta
Fase 3, la Basilicata chiede ad Arcuri altri 300mila tamponi

Fase 3, la Basilicata chiede ad Arcuri altri 300mila tamponi

 
Barioperazione gdf
Bari, frode fiscale: sigilli a beni per 3,7mln di euro a società rifiuti

Bari, frode fiscale: sigilli a beni per 3,7mln di euro a società rifiuti Tradeco

 
FoggiaI provvedimenti
Tre casi di stalking nel Foggiano: tra questi una 26enne che molestava una sua ex amica

Tre casi di stalking nel Foggiano: tra questi una 26enne che molestava una sua ex amica

 
Tarantole nuove date
Mittal, a Taranto ispezione dei commissari ex Ilva dall'8 al 10 giugno

Mittal, a Taranto ispezione dei commissari ex Ilva dall'8 al 10 giugno. Dal 6 giugno 9 settimane di Cig per 8mila operai

 
Materaripresa
Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

 
Leccenel salento
Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 

i più letti

Bari, nuove speranze per la lotta ai tumori di colon e fegato

di VALENTINO LOSITO
BARI - I ricercatori del gruppo del prof. Antonio Moschetta dell'Università di Bari hanno identificato i meccanismi rilevanti nello sviluppo di due neoplasie tra le più diffuse. In entrambi i casi si tratta dell’individuazione di proteine che svolgono il ruolo di «interruttori» sul DNA, in grado quindi di accendere e spegnere geni specifici che regolano dei meccanismi di metabolismo alla base della crescita del tumore. In altre parole, sono state delineate alcune vie attraverso le quali il tumore si nutre e cresce
Bari, nuove speranze per la lotta ai tumori di colon e fegato
BARI - Da Bari nuove speranze per la lotta ai tumori del colon e del fegato: la prestigiosa rivista medico-scientifica americana Gastroenterology, ha pubblicato nel numero di giugno due articoli riferiti ad altrettante scoperte effettuate dal gruppo del prof. Antonio Moschetta dll'Università di Bari in collaborazione con l’Istituto Mario Negri Sud e con l'Istituto Oncologico Giovanni Paolo II di Bari di cui Moschetta è il nuovo direttore scientifico.

Antonio Moschetta, già ricercatore all’Università di Utrecht in Olanda ed allievo per 3 anni del Premio Nobel Prof. Al Gilman all’Università di Dallas, è rientrato in Italia nel 2005 e, da allora, ha diretto una serie di presigiosi progetti nazionali e internazionali; insieme al suo gruppo ha già colpito nel segno nella lotta ai tumori con diverse scoperte nel corso degli ultimi 5 anni come con l’identificazione di due proteine anticancro nel 2008 e 2011, la scoperta delle quali è stata pubblicata su giornali ad elevato impatto, come i Proceedings della Accademia delle Scienze degli USA e la rivista Cancer Research dell’American Cancer Association eè stata oggetto di citazioni e meritevole di premi internazionali.

Questa volta i ricercatori del gruppo Moschetta hanno identificato i meccanismi rilevanti nello sviluppo di due neoplasie tra le più diffuse. In entrambi i casi si tratta dell’individuazione di proteine che svolgono il ruolo di «interruttori» sul DNA, in grado quindi di accendere e spegnere geni specifici che regolano dei meccanismi di metabolismo alla base della crescita del tumore. In altre parole, sono state delineate alcune vie attraverso le quali il tumore si nutre e cresce.

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie