Sabato 15 Agosto 2020 | 07:17

NEWS DALLA SEZIONE

coronavirus
Basilicata, Bardi emana ordinanza: quarantena per chi rientra dall'estero, stop discoteche

Basilicata, ordinanza di Bardi: quarantena per chi rientra dall'estero, stop discoteche

 
il report
Coronavirus: nel Salento il 53% dei contagi è importato dall'estero

Coronavirus: nel Salento il 53% dei contagi è importato dall'estero. In Puglia 5 giovani in condizioni «severe»

 
a lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
il bollettino
Coronavirus, in Italia +574 contagi. 3 vittime, i positivi superano i 14mila

Coronavirus, in Italia +574 contagi. 3 vittime, i positivi superano i 14mila

 
nel tarantino
Marina di Ginosa, moto contro auto: muore centauro 26enne

Marina di Ginosa, moto contro auto: muore centauro 26enne

 
nel Tarantino
Manduria, offese sessiste sul web a coordinatrice Lega: solidarietà di Chiarelli

Manduria, offese sessiste sul web a coordinatrice Lega: solidarietà di Chiarelli

 
coronavirus
Puglia, regione fa richiamo a laboratori privati sui tamponi: «Dati devono essere forniti ogni giorno»

Puglia, regione fa richiamo a laboratori privati su tamponi: «Dati devono essere forniti ogni giorno»

 
dalla polizia
Latitante lucano arrestato in Romania: era ricercato in tutta Europa

Latitante lucano arrestato in Romania: era ricercato in tutta Europa

 
dipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Il fenomeno
Scomparse nel Barese 6.370 persone

Bari e provincia: in 50 anni scomparse 6370 persone, metà sono minori

 
In città
Sos prostituzione anche a Ferragosto l'aiuto dei volontari a Bari

Sos prostituzione anche a Ferragosto l'aiuto dei volontari a Bari

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Barimobilità
Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

Nella notte a Taranto Gdf blocca 39 affiliati a clan Taurino «Gruppo organizzato»

TARANTO - Si chiama 'Duomo 2011' l’operazione con la quale la Guardia di finanza ha eseguito, nella notte, una quarantina di ordinanze di custodia cautelare nei confronti di presunti affiliati al clan Taurino con l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti (nell'immagine un momento della conferenza stampa, foto Todaro)
Nella notte a Taranto Gdf blocca 39 affiliati a clan Taurino «Gruppo organizzato»
TARANTO - Si chiama 'Duomo 2011' l’operazione con la quale la Guardia di finanza ha eseguito, nella notte, una quarantina di ordinanze di custodia cautelare nei confronti di presunti affiliati al clan Taurino con l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Al momento sono 34 le persone finite in carcere e 77 gli indagati. Un’indagine partita un anno fa.
Le ordinanze di custodia cautelare sono in tutto 39 (34 in carcere e 5 ai domiciliari). Le indagini, coordinate dal pm della Dda di Lecce Alessio Coccioli, hanno riguardato una presunta organizzazione criminale che aveva la sua base operativa nella città vecchia. Tra gli arrestati c'è anche il pregiudicato Ignazio Taurino, elemento di rilievo della criminalità tarantina.

«UN GRUPPO ALTAMENTE ORGANIZZATO»
L'operazione della guardia di finanza che ha sgominato il clan Taurino è stata supportata da intercettazioni telefoniche e ambientali, attività di osservazione, pedinamento, controllo e riprese filmate delle zone interessate dal traffico di sostanze stupefacenti. Dalle risultanze acquisite, hanno spiegato ai giornalisti il procuratore della Dda di Lecce, Cataldo Motta, il procuratore di Taranto, Franco Sebastio e il comandante provinciale delle Fiamme Gialle, Salvatore Paiano, è stato accertato che «l'associazione mafiosa, caratterizzata da una elevata caratura organizzativa, ha garantito nel tempo un costante approvvigionamento di sostanze stupefacenti, rifornendo capillarmente e sistematicamente aree di mercato sempre più vaste».

Il controllo del territorio – hanno aggiunto gli inquirenti - si esplicava anche attraverso l’assoggettamento di numerosi piccoli commercianti e la gestione e del commercio dei mitili, oltre che nel quartiere anche presso ristoratori della provincia. Nel corso dell’indagine erano già state arrestate in flagranza di spaccio 18 persone e altre 77 erano state denunciate a piede libero.

«LIVELLO MAFIOSO PARTCOLARMENTE ALTO» 
"Il livello delle presenze mafiose a Taranto è un livello particolarmente alto". Lo ha detto il procuratore della direzione distrettuale antimafia di Lecce Cataldo Motta nel corso della conferenza stampa in cui sono stati illustrati i particolari dell’operazione che ha portato a sgominare il clan Taurino della città vecchia con l'esecuzione di 39 ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip di Lecce Giovanni Gallo.

L'organizzazione si occupava prevalentemente del traffico di droga, ma cercava anche di condizionare il mercato del pesce e di inserirsi in attività economiche come gli eventi culturali e turistici organizzati i mercoledì estivi nella città vecchia.

Tra i reati contestati c'è anche l’art. 513 bis del codice penale relativo ad atti di concorrenza con violenza e minaccia, che si realizza in contesti mafiosi. Le indagini, durate un anno, sono state caratterizzate da attività tecniche: in particolare sono state 24mila le ore di telefonate e di immagini registrate attraverso telecamere nascoste e cimici. Il clan Taurino, secondo gli inquirenti, aveva collegamenti anche con i clan Scarci e Cesario. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati 7 chili di hascisc e dosi di cocaina e marijuana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie