Venerdì 19 Luglio 2019 | 12:31

NEWS DALLA SEZIONE

Liquami in mare
Torre Quetta, revocato divieto di balneazione: ok le analisi di Arpa Puglia

Torre Quetta, revocato divieto di balneazione: ok le analisi di Arpa Puglia

 
Occupazione
Infermieri in Puglia, entro dicembre 2019 arriva il concorso unico

Infermieri in Puglia, entro dicembre 2019 arriva il concorso unico

 
I controlli
Lavoro nero, blitz dei cc a Palese e Santo Spirito: multati 2 lidi

Lavoro nero, blitz dei cc a Palese e Santo Spirito: multati 2 lidi

 
Politiche strutturali
Sanità in Puglia, Emiliano: «Soddisfatto per verifica Ministeri Salute e Finanze su Lea»

Sanità in Puglia, Emiliano: «Soddisfatto per verifica Ministeri Salute e Finanze su Lea»

 
La tragedia
Bari, bagno di sera a Pane e Pomodoro: muore stroncato da malore 70enne russo

Bari, 70enne russo muore dopo bagno a Pane e Pomodoro: forse un malore

 
Il caso
Manduria, anziano pestato a morte: uno dei maggiorenni va ai domiciliari

Manduria, anziano pestato a morte: uno dei maggiorenni va ai domiciliari

 
Il caso
Porti Taranto, il Tar di Lecce dà il via libera a concessione Ylport

Porti Taranto, il Tar di Lecce dà il via libera a concessione Ylport

 
L'affare
Il Castello di Caprarica del Capo è in vendita a 4,2 milioni di euro

Il Castello di Caprarica del Capo è in vendita a 4,2 milioni di euro

 
In piazza Luigi di Savoia
Bari, anziana investita da un'auto guidata da 80enne: muore in ospedale

Bari, anziana investita da un'auto guidata da 80enne: muore in ospedale

 
Valido dal 1 gennaio 2019
Inps, ecco il bonus Sud per chi assume a tempo indeterminato under 35

Inps, ecco il bonus Sud per chi assume a tempo indeterminato under 35

 

Il Biancorosso

L'AMICHEVOLE
Tanti sperimenti, poche emozioniIl Bari pareggia con la Fiorentina

Tanti esperimenti, poche emozioni
Il Bari pareggia con la Fiorentina

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLiquami in mare
Torre Quetta, revocato divieto di balneazione: ok le analisi di Arpa Puglia

Torre Quetta, revocato divieto di balneazione: ok le analisi di Arpa Puglia

 
MateraHeroes Pride
Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

 
LecceLa sentenza
Lecce, senza lavoro perché parente del boss: netturbino reintegrato dal giudice

Lecce, senza lavoro perché parente del boss: netturbino reintegrato dal giudice

 
FoggiaCorsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
BrindisiIl caso
Fasano, problemi con la movida: ristoratori contro il Comune

Fasano, problemi con la movida: ristoratori contro il Comune

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 
TarantoAmbiente ferito
Taranto, rete di fibra di cocco per trattenere le polveri: ok dalla Procura

Taranto, rete di fibra di cocco per trattenere le polveri: ok dalla Procura

 
PotenzaDegrado in città
Rifiuti, scatta la tolleranza zero a Potenza: «multe salatissime»

Rifiuti, scatta la tolleranza zero a Potenza: «multe salatissime»

 

i più letti

Incidenti stradali per stanchezza e distrazione

Negli ultimi cinque anni 322mila persone sono rimaste coinvolte in un incidente stradale: un numero pari all'intera città di Verona o a quella di Parma. Questo il dato principale che emerge dal terzo rapporto annuale realizzato dal Censis e dal Consiglio nazionale dei periti industriali
ROMA - Negli ultimi cinque anni 322mila persone sono rimaste coinvolte in un incidente stradale: come se l'intera città di Verona, o Parma, avesse avuto un incidente. E' il dato principale che emerge dal terzo rapporto annuale realizzato dal Censis e dal Consiglio nazionale dei periti industriali (Cnpi) sulla sicurezza in Italia presentato oggi al Cnel.
Nel rapporto si sottolinea che nonostante gli incidenti nel quinquennio 2000-2004 siano diminuiti (-1,7%), il numero delle persone coinvolte è cresciuto di oltre il 50% (52,9%), passando dai 210 mila del 2000 ai 322 mila del 2004.
«Ma l'indice di nocività sociale degli incidenti stradali - è detto ancora nel rapporto - è molto critico: si stima che le persone coinvolte siano molte di più, oltre un milione e 400 mila, molte delle quali non denunciano nemmeno l'evento, il più delle volte per non incorrere nelle sanzioni di tipo assicurativo».
Quanto alle cause degli incidenti, la prima resta stanchezza e distrazione (38,8%), seguite dal mancato rispetto della segnaletica (17,1%). Le principali infrazioni commesse dagli italiani alla guida, sempre secondo il rapporto, sono il superamento dei limiti di velocità (33,6%), parlare al cellulare senza l'auricolare (27,3%), fumare (15,7%), e mangiare (10,4%).
Negli ultimi tre mesi le infrazioni più frequenti sono state l'andare troppo veloce (21,7%), passare con il rosso (11,5%) e non rispettare i passaggi pedonali (11,8%).
La ricerca del Censis e del Consiglio dei periti evidenzia anche che non è in autostrada che avviene il maggior numero di incidenti e quelli in cui si subiscono più danni, ma la città dove avviene il 66,7% degli scontri con conseguenze per le persone coinvolte. E questo perchè è nelle città che vi sono grossi ostacoli alla sicurezza stradale, come il traffico, i parcheggi non regolari, la segnaletica stradale assente e la scarsa illuminazione.
Una parte della ricerca è dedicata poi al dopo-incidente, quando cioè i cittadini hanno a che fare con le assicurazioni. La ricerca ha messo in evidenza che gli italiani hanno una bassissima fiducia nei confronti dei periti assicurativi (in una scala da 1 a 3 con l'1 che corrisponde alla massima fiducia, i periti ottengono un 2,2), mentre i tecnici più apprezzati sono i vigili del fuoco (1,3 il punteggio dei pompieri). Il 30% degli intervistati sottolinea infatti che nella fase successiva all'incidente «serve un perito che non faccia gli interessi delle sole aziende assicurative».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie