Martedì 11 Agosto 2020 | 12:39

NEWS DALLA SEZIONE

la protesta
Odg e Assostampa Puglia: «Arpal ritiri bando addetti a comunicazione, si rischia abusivismo»

Odg e Assostampa Puglia: «Arpal ritiri bando addetti a comunicazione, si rischia abusivismo»

 
l'emergenza
Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

 
verso il voto
Doppia preferenza, Fitto: «Emiliano taccia, racconteremo tutti i suoi disastri»

Doppia preferenza, Fitto: «Emiliano taccia, racconteremo tutti i suoi disastri»

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata positiva una donna rientrata dalla Lombardia su 249 tamponi

Coronavirus, in Basilicata positiva una donna rientrata dalla Lombardia su 249 tamponi

 
NUOTO
I big del nuoto al «Sette Colli», la Puglia vuole lasciare la firma

I big del nuoto al «Sette Colli», la Puglia vuole lasciare la firma

 
tragedia nel Salento
Marina di Alliste, 79enne muore in mare: corpo trovato dai bagnanti

Marina di Alliste, 79enne muore in mare: corpo trovato dai bagnanti

 
consumi
Coldiretti Puglia: «Allarme frutta sottopagata, angurie a un centesimo al chilo»

Coldiretti Puglia: «Allarme frutta sottopagata, angurie a un centesimo al chilo»

 
IL CASO
Flop delle Usca, la Regione Puglia le azzera

Flop delle Usca, la Regione Puglia azzera tutto

 
polizia locale
Bari, passa col rosso e si schianta contro distributore benzina: nei guai un 22enne

Bari, passa col rosso e si schianta contro distributore benzina: nei guai un 22enne

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'emergenza
Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

 
Leccel'iniziativa
Benessere e fisioterapia, un «mare» di solidarietà

Benessere e fisioterapia, l'Ordine dei Medici supporta il progetto «Il mare di tutti»

 
BatIL RACCONTO
Nella Murgia di notte fino all'alba con Federico

Nella Murgia di notte fino all'alba con Federico

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
Tarantonel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 
FoggiaRIQUALIFICAZIONE
San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

 
MateraCovid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 

i più letti

Ok dal Tar a raddoppio inceneritore di Massafra

TARANTO – Via libera dal Tar di Lecce al raddoppio della centrale termoelettrica alimentata a cdr combustibile derivato dai rifiuti ndr) di Massafra (Taranto). Con sentenza depositata oggi la prima Sezione del Tribunale amministrativo regionale (presidente Cavallari) ha accolto il ricorso presentato dalla società Appia Energy, con gli avvocati Pietro Quinto e Luigi Quinto, e ha annullato il provvedimento della Provincia di Taranto con il quale era stata revocata l'autorizzazione al raddoppio, riconoscendo così la legittimità dell’iniziativa proposta e la sua conformità alla disciplina paesaggistica regionale
Ok dal Tar a raddoppio inceneritore di Massafra
TARANTO – Via libera dal Tar di Lecce al raddoppio della centrale termoelettrica alimentata a cdr combustibile derivato dai rifiuti ndr) di Massafra (Taranto). Con sentenza depositata oggi la prima Sezione del Tribunale amministrativo regionale (presidente Cavallari) ha accolto il ricorso presentato dalla società Appia Energy, con gli avvocati Pietro Quinto e Luigi Quinto, e ha annullato il provvedimento della Provincia di Taranto con il quale era stata revocata l'autorizzazione al raddoppio, riconoscendo così la legittimità dell’iniziativa proposta e la sua conformità alla disciplina paesaggistica regionale.

Il progetto era stato presentato dalla società del gruppo Marcegaglia nel febbraio del 2012 ed era stato autorizzato con determina del Dirigente del Settore Ecologia del settembre 2012. A distanza di pochi giorni il provvedimento era però stato revocato sulla base di alcuni rilievi mossi dalla Regione Puglia che aveva richiesto l’acquisizione dell’attestazione di compatibilità paesaggistica da parte della giunta regionale. 
“Ciò – spiega in una nota l’avv. Pietro Quinto – sulla base di una presunta interferenza dell’intervento con aree sottoposte a tutela. La società ha contestato davanti ai giudici amministrativi il provvedimento di revoca osservando come le evidenze ambientali rilevate dalla Regione Puglia fossero in realtà inesistenti in fatto”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie