Domenica 07 Marzo 2021 | 06:26

NEWS DALLA SEZIONE

La kermesse
Festival di Sanremo, vincono i Maneskin, secondi Michielin/Fedez

Festival di Sanremo, vincono i Maneskin, secondi Fedez e Francesca Michielin

 
Il caso
Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

 
Tragedia sfiorata
Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

 
Dati nazionali
Covid in Italia, cresce curva contagi (+23.641) e altri 307 morti: sale tasso positività (6,65%). Aumentano terapie intensive

Covid in Italia, cresce curva contagi (+23.641) e altri 307 morti: tasso positività 6,65%. Aumentano terapie intensive

 
Serie C
Alla vigilia di bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

Alla vigilia di Bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 1483 nuovi casi su 10.526 test (14%). Altri 15 decessi, salgono gli attualmente positivi

Coronavirus, in Puglia 1483 nuovi casi su 10.526 test (14%). Altri 15 decessi. 61mila over 80 vaccinati

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata 185 positivi e due decessi

Coronavirus, in Basilicata 185 positivi e due decessi

 
Regione
Puglia, il pasticcio editoriale costa almeno 600mila euro

Puglia, il pasticcio elettorale costa almeno 600mila euro

 
Con la «Uno bianca»
Criminalità, 69 rapine nel Barese in due anni: quattro condanne

Criminalità, 69 rapine nel Barese in due anni: quattro condanne

 
Il caso
Bari, legionella al Policlinico, la Procura insiste: i manager vanno sospesi

Bari, legionella al Policlinico, la Procura insiste: «I manager vanno sospesi»

 
Industria
Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: l'attività sia in sicurezza. Bardi: «Decisione necessaria per la salute»

 

Il Biancorosso

Serie C
Alla vigilia di bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

Alla vigilia di Bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

 
Battutela ambiente
Bisceglie, opere abusive in due nuovi stabilimenti balneari: sequestrata area di 3mila mq

Bisceglie, opere abusive in due nuovi lidi: sequestrata area di 3mila mq

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

 
Foggianel foggiano
Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

 
LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 

i più letti

Omicidio Dambrosio «Da mio marito politici  e forze di polizia» Il sindaco di Altamura: non conosco la moglie di Dambrosio

BARI – “Bartolo conosceva il mondo dei buoni e il mondo dei cattivi”. La vedova del defunto boss di Altamura (Bari), Bartolo Dambrosio, la 35enne ucraina Valeriya Hiblova, collaboratrice di giustizia dopo l’uccisione del marito (compiuta il 6 settembre 2010), racconta ai pm baresi dei rapporti che Dambrosio avrebbe avuto con imprenditori e politici altamurani, ma anche con malavitosi. 
Omicidio Dambrosio «Da mio marito politici  e forze di polizia» Il sindaco di Altamura: non conosco la moglie di Dambrosio
BARI – “Bartolo conosceva il mondo dei buoni e il mondo dei cattivi”. La vedova del defunto boss di Altamura (Bari), Bartolo Dambrosio, la 35enne ucraina Valeriya Hiblova, collaboratrice di giustizia dopo l’uccisione del marito (compiuta il 6 settembre 2010), racconta ai pm baresi dei rapporti che Dambrosio avrebbe avuto con imprenditori e politici altamurani, ma anche con malavitosi. 

I verbali con le dichiarazioni della donna sono contenuti nel fascicolo d’inchiesta della Dda di Bari sui presunti intrecci tra mafia e politica ad Altamura, che ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio per 14 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione, usura, detenzione e porto di armi da guerra, lesioni personali, violenza privata, simulazione di reato, favoreggiamento e frode processuale. Tra gli indagati due carabinieri, avvocati e due ex consiglieri comunali altamurani. 

Sentita nel dicembre 2010, a pochi mesi dall’omicidio del marito, Valeriya Hiblova, riferisce ai pm baresi che “a Bartolo si rivolgevano anche Carabinieri, Finanzieri e politici. Dovrei elencare una comunità intera”, dice agli inquirenti. Agli imprenditori, stando al racconto della vedova, Bartolo Dambrosio forniva “protezione in cambio di lavoro”. In un’occasione un imprenditore si sarebbe rivolto a lui anche per il ritrovamento di un’auto rubata e un altro gli avrebbe regalato una “costosissima moto Ducati 999” in cambio di protezione, dopo essere stato minacciato. 

“Lui non ha mai fatto salire i delinquenti a casa – dice la vedova – anzi chi è venuto sono sempre imprenditori”. Ai politici “quando c'erano le elezioni” si impegnava “a coinvolgere maggiori persone per dare il voto”. 

Valeriya Hiblova riferisce di racconti fatti dal marito ma anche di conversazioni “origliate” in casa. Parla anche dei rapporti di Bartolo Dambrosio con la mafia siciliana. 

“Era molto rispettato a Palermo – dice – raccontò che quando era più giovane apparteneva ai siciliani, gli amici palermitani li chiamava. Ogni tanto arrivavano i pensierini, il pesce, il tonno rosso, la cassata e tutti i dolci. Ma diceva che aveva conoscenze in tutta Italia” e racconta di “rapporti con Savinuccio (Parisi, boss del quartiere Japigia di Bari, ndr) prima del 2004”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie