Martedì 28 Giugno 2022 | 17:36

In Puglia e Basilicata

Potenza, vince 10 milioni ma la Snai non lo paga

Potenza, vince 10 milioni ma la Snai non lo paga
di FABIO AMENDOLARA
POTENZA - Michele, un sessantenne di Potenza, ha vinto 10 milioni di euro giocando al videopoker Snai, ma l’agenzia di scommesse non vuole pagare. «Una falla nel sistema informatico», sostengono i gestori, si sarebbe verificato in quel pomeriggio di aprile, tra le 15 e le 16 e avrebbe prodotto in tutta Italia falsi biglietti di vincita che non saranno riconosciuti. Compreso il suo. Capelli bianchi, faccia da bonaccione, il milionario contestato, si è rivolto al suo legale, l’avvocato Dino Bellettieri. «Mi sembra di stare sulle montagne russe - racconta l’uomo - Da quel pomeriggio non dormo più»

23 Giugno 2012

di Fabio Amendolara

POTENZA - «La vincita è regolare, ho il biglietto, e mi dovranno pagare». Dopo avergli fatto apparire sullo schermo quel jackpot da oltre dieci milioni di euro e dopo aveglielo anche fotto stampato la fortuna sembra essersi voltata subito dall’altra parte. «Ma io a quella vittoria proprio non rinuncio», annuncia Michele, un sessantenne di Potenza che ogni tanto si concede una puntatina alla Snai.

«Una falla nel sistema informatico», come sostengono i gestori, quel pomeriggio di aprile, tra le 15 e le 16 avrebbe prodotto in tutta Italia falsi biglietti di vincita che non saranno riconosciuti. Compreso il suo.

Capelli bianchi, faccia da bonaccione, il milionario contestato, si è rivolto al suo legale, l’avvocato Dino Bellettieri. Dice: «Questa storia la sto vivendo male ma non mi arrendo. Quei soldi sono miei e me li devono dare, altrimenti li porto tutti in Tribunale». Uno scambio di raccomandate, tra l’avvocato Bellettieri e l’ufficio legale della Snai, infatti, nelle scorse settimane c’è già stato.

Signor Michele, cosa è accaduto?

«Quel giorno ho inserito pochi euro nel videogioco e dopo poco è uscito il messaggio che mi comunicava l’uscita del jackpot da dieci milioni di euro».

Le è venuto un colpo.

«Ero felicissimo. Tutti i presenti mi hanno abbracciato. Abbiamo festeggiato».

E quando si è infranto il sogno?

«Quando il gestore mi ha detto che c’era qualche problema».

È la prima volta che vince a quel videogioco?

«Premetto che frequento spesso quella sala giochi e so per certo che quelle macchinette hanno sempre dato qualche problema. Però quando si vincevano piccole cifre il gestore ha sempre pagato».

Lai sospetta che Snai stia cercando scuse perché si tratta di una vincita elevata?

«Io so solo che ho vinto dieci milioni di euro e non me li hanno dati».

Cosa intende fare?

«Causa. Mi sono rivolto all’avvocato».

E cosa avete ottenuto?

«La Snai ha risposto che l’azienda farà le indagini opportune, nel frattempo, però, le macchinette sono state rimosse. È un comportamento che ritengo inopportuno».

Quante possibilità ci sono che la Snai faccia marcia indietro?

«Noi li abbiamo invitati a ripristinare il collegamento a quel videogioco, poi chiederemo l’intervento di consulenti tecnici per gli accertamenti del caso».

Continuerà a scommettere?

«Sono stato truffato. Per ora mi concentrerò su quei soldi. Mi spettano».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Piposan

    24 Maggio 2016 - 22:57

    Vorrei racconatare far venire a gala qursta truffa I'll mio biglietto da 497 mila euro, con la scitta hai vinto, convalidare biglietto e ritirare denaro

    Rispondi

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725