Lunedì 26 Ottobre 2020 | 00:06

NEWS DALLA SEZIONE

L'ordinanza
Scuola e Covid, Emiliano: «Didattica digitale almeno al 75% nelle superiori e ingressi flessibili»

Covid 19, Emiliano: «Didattica digitale almeno al 75% nelle scuole superiori con ingressi e uscite flessibili»

 
Il salvataggio
Sbarco di migranti a Nardò: in 28 soccorsi dalla Guardia Costiera. Tra loro anche minori

Sbarco di migranti a Nardò: in 28 soccorsi dalla Guardia Costiera. Tra loro anche minori

 
Il virus
Coronavirus, il Policlinico di Bari è saturo: in arrivo altri 50 posti letto

Coronavirus, il Policlinico di Bari è saturo: in arrivo altri 50 posti letto

 
La nomina
Dopo la Congregazione santi, il salentino Semeraro diventa cardinale

Dopo la Congregazione santi, il salentino Semeraro diventa cardinale

 
L'emergenza
Dopo Dpcm i ristoratori pugliesi sono in agitazione: al vaglio serie di proteste

Dopo Dpcm i ristoratori pugliesi sono in agitazione: al vaglio serie di proteste

 
L'emergenza
Dpcm, le parole di Decaro: «Necessario saldare un patto tra cittadini e Stato»

Dpcm, le parole di Decaro: «Ci vuole un patto tra cittadini e Stato. I sindaci fermeranno le violenze»

 
Maltempo
Puglia, in arrivo forti venti di burrasca: scatta l'allerta gialla

Puglia, in arrivo forti venti di burrasca: scatta l'allerta gialla

 
Serie B
Calcio, Cosenza-Lecce termina con un pareggio: 1-1

Calcio, Cosenza-Lecce termina con un pareggio: 1-1

 
L'incidente
Francavilla Fontana, impatto tra auto e moto: muore 24enne sul colpo

Francavilla Fontana, impatto tra auto e moto: muore 24enne sul colpo

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 21.273 nuovi casi e 128 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 21.273 nuovi casi e 128 morti nelle ultime 24 ore

 
Il caso
La chat acchiappa-bimbi: foto porno fra Bologna, Gallipoli, Melfi e Andria

La chat acchiappa-bimbi: foto porno fra Bologna, Gallipoli, Melfi e Andria

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, dopo Dpcm la partita con il Catania sarà a porte chiuse

Bari calcio, dopo Dpcm la partita con il Catania sarà a porte chiuse

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, positivo giudice popolare: Corte d'Assise in isolamento fiduciario

Lecce, positivo giudice popolare: Corte d'Assise in isolamento fiduciario

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus, il Policlinico di Bari è saturo: in arrivo altri 50 posti letto

Coronavirus, il Policlinico di Bari è saturo: in arrivo altri 50 posti letto

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus, positivo il cantautore tarantino Renzo Rubino

Coronavirus, positivo il cantautore tarantino Renzo Rubino

 
BrindisiL'incidente
Francavilla Fontana, impatto tra auto e moto: muore 24enne sul colpo

Francavilla Fontana, impatto tra auto e moto: muore 24enne sul colpo

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus, 81 nuovi contagi in Basilicata: 58 i ricoverati in ospedale

Coronavirus, 81 nuovi contagi in Basilicata: 58 i ricoverati in ospedale

 
Foggiaemergenza Covid
Foggia, Polizia locale: sanzioni in arrivo per chi segnale falsi assembramenti

Foggia, Polizia locale: sanzioni in arrivo per chi segnala falsi assembramenti

 
Batla scorsa notte
Trani, scontro tra auto, una vola dal parapetto: solo danni

Trani, scontro tra auto, una vola dal parapetto: solo danni

 
MateraControlli dei CC
Calciano, positivo al Covid e in isolamento esce di casa: denunciato 63enne

Calciano, positivo al Covid e in isolamento esce di casa: denunciato 63enne

 

i più letti

Monte Sant’Angelo città patrimonio dell’Unesco Terza «perla» pugliese

MONTE S. ANGELO - Da culla della mafia garganica a patrimonio mondiale dell’Unesco. L’atteso responso per Monte S. Angelo è arrivato ieri sera, a tarda ora, dal Comitato dell’Unesco riunito a Parigi che ha deliberato l’istituzione di sei nuovi siti italiani, tra cui la cittadina garganica con il suo santuario dedicato a San Michele. Da ieri, quindi, la Puglia ha il terzo sito Unesco dopo Alberobello e Castel del monte
• Vendola: grande gioia per questo riconoscimento
• Quagliariello: «Puglia culla della cultura»
• L'orgoglio della Provincia di Foggia
Monte Sant’Angelo città patrimonio dell’Unesco Terza «perla» pugliese
MONTE S. ANGELO - Da culla della mafia garganica a patrimonio mondiale dell’Unesco. L’atteso responso per Monte S. Angelo è arrivato ieri sera, a tarda ora, dal Comitato dell’Unesco riunito a Parigi che ha deliberato l’istituzione di sei nuovi siti italiani, tra cui la cittadina garganica con il suo santuario dedicato a San Michele. Da ieri, quindi, la Puglia ha il terzo sito Unesco dopo Alberobello e Castel del monte. 

Il comitato francese, riunito dal 19 giugno, ha inserito nel suo almanacco anche i nuovi siti di Spoleto, Benevento, Campello, Castelseprio e Cividale del Friuli. La notizia, d’oltralpe, arriva dal prof. Giorgio Otranto, direttore del centro studi Micaelici e garganici che ha sede a Monte S. Angelo e che rappresenta una sede distaccata del dipartimento di studi classici e cristiani dell’Università di Bari, allo studio da decenni il santuario.
«Hanno appena deciso - riferisce entusiasta al telefono il prof. Otranto - e Monte S. Angelo finalmente è patrimonio mondiale dell’umanità». Un risultato atteso con grande entusiasmo dai cittadini di Monte S. Angelo che nei giorni scorsi avevano visto aggirarsi tra le strade del centro garganico gli ispettori Unesco per gli ultimi sopralluoghi sul riconoscimento del sito in chiave turistico-culturale per la riscoperto delle tracce del passato longobardo presenti in città. Il traguardo conferisce alla Montagna del Sole, una veste internazionale anche sul fronte turistico. 

Si chiude così un percorso iniziato tre anni fa quando il cosiddetto «sito seriale» (ovvero un percorso storico-culturale che si articola su più località) venne ufficialmente candidato dal Governo italiano attraverso il ministero dei Beni culturali per l'iscrizione nella lista del patrimonio Mondiale dell'Unesco. Il 18 gennaio scorso la candidatura venne presentata a Parigi e risultò tra le prime 9 candidature mondiali presentate. La documentazione-prodotta dal gruppo di lavoro attivato da Comuni, Regioni, Province e altre realtà istituzionali e associative in cui sorgono i beni candidati (oltre a Spoleto Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio, Campello sul Clitunno, Benevento, Monte Sant’Angelo) consiste di 5 volumi (dossier scientifico, piano di gestione obbligatorio e un executive summary) per un totale di 1500 pagine. La sede dell’associazione Italia Langobardorum è a Spoleto, dove è stato predisposto tutto il materiale della candidatura. [n. p.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie