Mercoledì 29 Settembre 2021 | 00:24

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

«In Puglia 43 software illegali su 100»

Microsoft comunica i dati della campagna di controlli in corso: la Campania si colloca al terzo posto per gravità del reato dopo Sicilia e Lazio, seguita dalla Puglia
NAPOLI - Con un tasso di pirateria informatica del 46.6% la Campania si colloca al terzo posto per gravità del reato dopo la Sicilia (68 %) ed il Lazio (54%) ed è seguita a ruota dalla Puglia con una percentuale del 43%. Il dato, che non è dei peggiori per la bistrattata reputazione di Napoli e della Campania, proviene dalla Microsoft, l'azienda produttrice di software di Bill Gates che, nel corso di una conferenza stampa, ha comunicato i dati della campagna controlli in corso in tutte le regioni italiane.
A presentare i risultati dell'indagine c'erano Norberto Didier, e Massimo Mazza rispettivamente, Direttore Antipirateria e responsabile Marketing Antipirateria della Microsoft Italia.
«E' indispensabile - spiega Didiet - far passare il concetto che la commercializzazione di un software illegale è una violazione della legge, la 248/00 sul diritto d'autore, e prevede sanzioni amministrative e penali. E' una cultura che bisogna trasmettere soprattutto ai giovani che ritengono la pirateria in genere una furberia più che un reato vero e proprio».
Tra i cinque capoluoghi di provincia dove è stata effettuata la verifica, la maglia nera degli illeciti spetta ad Avellino dove 13 rivenditori su 21 controllati hanno offerto software non originale, mentre la migliore si è rivelata proprio Napoli con appena il 42% di vendite illegali.
«Il cliente finale - spiega Mazza - non sempre è ha conoscenza di possedere programmi e addirittura l'intero sistema Microsoft illegale, che viene installato dal rivenditore e venduto assieme al computer ad un prezzo notevolmente inferiore. Nel 2003 il danno economico subito dall'azienda è stato di 1,1 miliardi di dollari con un immiserimento di tutto l'indotto del settore ed il gettito fiscale ha perso circa 1.8 miliardi di euro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie