Mercoledì 22 Settembre 2021 | 10:54

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Autobomba a Baghdad: 13 morti e 19 feriti

Un kamikaze a bordo di un'auto era in attesa all'ingresso nella green zone, il quartiere protetto dove hanno sede il governo iracheno, le ambasciate di Gran Bretagna e Usa e il comando della forza multinazionale. Aerei americani hanno bombardato il quartiere Askari nell'est di Falluja, dopo la morte di 7 marines
Iraq - Autobomba a Baghdad BAGHDAD - Un'autobomba è esplosa questa mattina davanti ad un check point nel centro di Baghdad provocando la morte di tredici civili e il ferimento di altri 19. Lo riferisce una fonte ospedaliera. «Ci hanno portato sei morti, civili, e 19 feriti, tra cui una donna», ha detto all'Afp una fonte dell'ospedale Yarmuk, dove sono state ricoverate le persone coinvolte nell'esplosione. Un poliziotto ha fornito una prima ricostruzione dei fatti: verso le 9:00 (ora locale, le 7:00 in Italia) un kamikaze a bordo di un'auto era in attesa all'ingresso nella green zone, il quartiere ultraprotetto della capitale dove hanno sede il governo iracheno, le ambasciate di Gran Bretagna e Stati Uniti e il comando della forza multinazionale. Il checkpoint era quello riservato ai cosiddetti imprenditori, cioè quello usato dagli iracheni che lavorano per il governo e la forza multinazionale. «Mentre attendeva al posto di controllo - ha precisato il poliziotto- ha fatto esplodere l'auto». Un portavoce militare americano ha precisato che tra le persone coinvolte non figurano membri della forza multinazionale.

Aerei americani hanno bombardato stamani il quartiere Askari nell'est di Falluja, dopo la morte ieri di sette marines nella provincia di Al-Anbar, dove è situata la città ribelle sunnita. Un altro marine è stato ucciso sabato. I marines sono stati uccisi in due diversi episodi, ma il comunicato del comando americano, che dà notizia delle perdite, non specifica dove. I combattimenti sono ripresi a Falluja, 50 km a ovest di Baghdad, dopo un breve periodo di calma, per eliminare alcuni gruppi di insorti che non hanno ancora abbandonato la città. Da venerdì a oggi 17 di essi sono stati uccisi dalle forze Usa. L'operazione americana ha lo scopo di liberare totalmente la città da nuclei ostili, in modo da permettere il ritorno degli sfollati. Quasi tutta la popolazione (che è di circa 300 mila abitanti) ha lasciato Falluja all'inizio o durante l'attacco americano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie