Martedì 28 Settembre 2021 | 19:53

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Brucia casa di riposo: muoiono due anziane

A Bivongi, in Calabria, nella casa di riposo «Nostra signora di Lourdes», inaugurata un mese fa, sono morte Aurelia Arcadi, di 72 anni, e Mariuccia Spagnolo, di 85
Calabria - A Bivongi brucia casa di riposo BIVONGI (REGGIO CALABRIA) - Una lampada che cade e che finisce su una coperta dopo essere stata urtata inavvertitamente; un corto circuito e la fiammata che provoca un incendio; il fumo che invade la stanza rendendo l' aria irrespirabile: così a Bivongi, nella casa di riposo per anziani «Nostra signora di Lourdes», una struttura inaugurata appena un mese fa, sono morte due anziane, Aurelia Arcadi, di 72 anni, e Mariuccia Spagnolo, di 85.
L' incendio è scoppiato stamattina quando Aurelia Arcadi e Mariuccia Spagnolo, entrambe di Bivongi, dormivano. Tutto è accaduto in pochi minuti: non si sa ancora chi delle due anziane abbia fatto cadere la lampada posta sul comodino accato al letto. L' incendio che ne è scaturito non è stato particolarmente violento, ma ha provocato un fumo acre e denso che si è esteso subito in tutta la stanza. Quando le due donne si sono svegliate l' aria era già irrespirabile. Hanno avuto la forza di scendere dal letto, ma non hanno potuto percorrere neppure un metro perchè hanno perso subito i sensi e sono morte nel giro di pochi secondi per asfissia.
Quando è sopraggiunto il personale della casa di riposo, i cadaveri di Aurelia e Mariuccia Spagnolo giacevano accanto ai letti. Sono stati presi di forza e portati fuori dalla stanza, ma i tentativi di rianimare le due anziane sono apparsi subito inutili. E' stato ugualmente chiamato, comunque, il 118, il personale del quale però ha potuto soltanto constatare il decesso delle due donne, che non avevano alcuna bruciatura sui corpi. Segno che ad ucciderle è stato il fumo e non le fiamme, com' era apparso evidente fin dal primo momento.
Prima del 118 sono giunti sul posto i vigili del fuoco, che hanno provveduto a spegnere le fiamme evitando che dalla stanza numero cinque, quella in cui dormivano le due donne, si estendessero agli altri locali della casa di riposo. Il fumo, invece, si è diffuso in altre stanze provocando malori per una decina di altri ospiti della struttura. Per farli riprendere, comunque, è bastato l' intervento del personale del 118. Per nessuno, dunque, si è reso necessario il ricovero in ospedale.
Sul posto sono giunti i carabinieri di Stilo e della Compagnia di Roccella Ionica, che hanno avviato le indagini per accertare eventuali responsabilità. La Procura della Repubblica di Locri, che coordina l' attività investigativa, ha disposto l' autopsia sui cadaveri delle due donne ed una serie di perizie per ricostruire in ogni dettaglio la dinamica dei fatti. Si dovrà verificare, in primo luogo, se nella casa di riposo fossero rispettate pienamente le norme in materia sanitaria e di sicurezza. Così come occorrerà stabilire se l' intervento del personale della struttura, che deve assicurare un servizio di vigilanza e di controllo anche nelle ore notturne, sia stato tempestivo ed adeguato alla gravità dei fatti.
Per ricostruire le cause e la dinamica dell' incendio sono intervenuti anche i carabinieri della sottosezione Investigazioni scientifiche del Reparto operativo del Comando provinciale di Reggio Calabria e il Nucleo antisofisticazioni e sanità di Reggio Calabria.
Nessun dubbio, comunque, sull' accidentalità dell' incendio. Anche perchè è stato accertato che nessun estraneo si è introdotto nella casa di riposo.
La struttura, considerata una sorta di fiore all' occhiello nel settore dell' assistenza agli anziani, è gestita da alcune cooperative. La casa di riposo, inoltre, è convenzionata col sistema sanitario. E' ospitata in una struttura realizzata ex novo. I posti letto sono 50, ma le persone ospitate erano una dozzina, divise in stanze da due letti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie