Domenica 19 Settembre 2021 | 00:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Camorra - Ucciso il fratello del boss Alfieri

Lo storico capo clan Carmine Alfieri diventato collaboratore di giustizia. Nell'area Nolana si fronteggiano due cartelli di clan - In due anni uccisi figlio e fratello - Quattro anni fa un avvertimento
NAPOLI - Francesco Alfieri, 54 anni, fratello dello storico capo clan Carmine Alfieri, poi diventato collaboratore di giustizia, è stato ucciso in un agguato in via Castellammare a Piazzolla di Nola, in provincia di Napoli.
L'uomo, secondo le prime notizie raccolte dai carabinieri che sono sul posto, si trovava all'interno di una Toyota Aris quando è stato raggiunto da colpi d'arma da fuoco. I militari stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dell'agguato.

Intanto i carabinieri hanno avviato una vasta battuta nel territorio nolano alla ricerca dei killer di Francesco Alfieri, il fratello del boss Carmine. Controlli e perquisizioni a casa di pregiudicati sono attualmente in corso.
Le indagini vengono coordinate da un magistrato della Dda. Ad operare sul posto ci sono i carabinieri della compagnia di Nola e del Nucleo operativo territoriale di Castello di Cisterna con la sezione Investigazioni scientifiche. Si cerca in primo luogo di chiarire la dinamica dell'agguato e di accertare il ruolo di Francesco Alfieri in eventuali lotte per il controllo di affari illeciti sul territorio.
Attualmente, nell'area Nolana si fronteggiano due cartelli di clan. Da un lato i Russo-Capasso, dall'altro i Nino-Pianese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie