Martedì 21 Settembre 2021 | 21:39

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Ucciso in Cisgiordania uno dei capi del braccio armato della Jihad islamica

Mahmud Hammad, 28 anni, è stato ammazzato da colpi d'arma da fuoco quando un reparto israeliano ha attaccato la casa in cui si era nascosto, nel villaggio di Rabat, vicino a Jenin. Smentita la versione fornita da una fonte della sicurezza palestinese, secondo cui i soldati gli avrebbero sparato mentre si stava arrendendo
JENIN (CISGIORDANIA) - Uno dei capi delle Brigate di Al Quds, braccio armato del movimento palestinese della Jihad islamica, è stato ucciso questa mattina da soldati israeliani nel nord della Cisgiordania. Lo ha detto una fonte della sicurezza palestinese. Mahmud Hammad, 28 anni, è stato ucciso da colpi d'arma da fuoco quando un reparto israeliano ha attaccato la casa in cui si era nascosto, nel villaggio di Rabat, vicino a Jenin. Un portavoce militare israeliano ha confermato l'uccisione di Mahmud Hammad, ma ha smentito la versione fornita da una fonte della sicurezza palestinese, secondo cui i soldati gli avrebbero sparato mentre si stava arrendendo. I militari «che circondavano un'abitazione hanno aperto il fuoco contro un sospetto che fuggiva, armato di una pistola», ha detto il portavoce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie