Domenica 19 Settembre 2021 | 03:37

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Auto inseguita da CC si schianta

Due giovani ancora non identificati sono morti, per sfuggire all'inseguimento dei carabinieri sulla tangenziale che collega la Torino-Milano a Milano-Venezia
MILANO - Due giovani sono morti in un'auto schiantatasi, per sfuggire all'inseguimento dei carabinieri, contro una cuspide dell'uscita di Cormano sulla Tangenziale che collega l'autostrada Torino-Milano alla Milano-Venezia. Le vittime non sono state ancora identificate ma, dai primi accertamenti, l'auto sulla quale viaggiavano, una vecchia Ford Fiesta, sarebbe stata rubata.
E' accaduto poco dopo le 3. Poco prima, in viale Certosa, a Milano, una pattuglia dei carabinieri aveva intimato l'alt alla Ford Fiesta, ma il guidatore aveva accelerato e cercato di allontanarsi, infilandosi nello svincolo delle autostrade a nord del capoluogo lombardo e dirigendosi verso Venezia, inseguito dai carabinieri.
La fuga si è conclusa tragicamente, qualche chilometro dopo, quando l'auto ha tentato di uscire a Cormano, è sfuggita al controllo del conducente e si è schiantata. I due occupanti sono morti sul colpo. Per rimuovere i rottami è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco e, in quel tratto, l'autostrada è rimasta parzialmente chiusa.

Solo grazie alle impronte digitali sarà possibile identificare i due uomini, di circa 30 anni, che si trovavano nell'abitacolo dell'auto: il violentissimo impatto, infatti, ha reso irriconoscibili i corpi. I carabinieri che hanno intimato l'alt alla macchina, hanno intravisto gli occupanti e ritengono che i due potessero essere immigrati extracomunitari. Secondo la ricostruzione dell'episodio, l'auto, una Fiesta di colore nero, poco dopo le 3, è uscita da una via secondaria e, alla vista della pattuglia dell'Arma, con una brusca manovra ha imboccato, contromano, il cavalcavia del Ghisallo, dirigendosi sull'autostrada A4 in direzione di Venezia.
I carabinieri si sono messi all'inseguimento ma dopo pochi chilometri la vettura dei fuggitivi ha sbandato: il guidatore ha tentato una frenata disperata, testimoniata dalle lunghe tracce di pneumatici lasciate sull'asfalto ma non è riuscito ad evitare l'impatto contro lo spartitraffico.
La Fiesta, dopo gli accertamenti, è risultata intestata a una donna di Milano, alla quale sarebbe stata rubata proprio la scorsa notte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie