Giovedì 16 Settembre 2021 | 21:44

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Arrestati i cassieri del clan Di Lauro

Secondo gli investigatori sarebbero elementi di primaria importanza nel clan camorristico Di Lauro e svolgerebbero l'attività di riciclaggio del denaro
NAPOLI - Due latitanti del clan Di Lauro, ritenuti i cassieri dell'organizzazione camorristica, ed una terza persona accusata di favoreggiamento nei loro confronti sono stati arrestati nell'operazione della polizia in corso nei quartieri Scampia e Secondigliano. Si tratta dei fratelli Paolo e Salvatore Vitagliano, di 61 e 59 anni, latitanti dall'estate scorsa, e di Vincenzo Aurilio di 43 anni.
Gli agenti hanno circondato l'abitazione di Vincenzo Aurilio, di 43 anni, ritenuto collegato anch'egli al clan Di Lauro, ed hanno fatto irruzione dalle finestre. Nella villetta in via Arianova, una traversa di via Nuova verso Scampia c'erano, oltre ad Aurilio anche i due fratelli Vitagliano.
I tre non hanno opposto resistenza.
Secondo gli investigatori i due fratelli Vitagliano sarebbero elementi di primaria importanza nel clan camorristico Di Lauro e svolgerebbero l'attività di riciclaggio del denaro del clan tramite la ditta di capi di abbigliamento in pelle della quale sono titolari. Aurilio era stato denunciato nel '98 per favoreggiamento nei confronti di un'altro latitante del clan Di Lauro, Gaetano Bocchetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie