Sabato 25 Settembre 2021 | 06:37

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

La terra trema Paura al Nord

Un sisma tra il settimo e l'ottavo grado della scala Mercalli con epicentro tra Salò e Treviso Bresciano. Il bilancio del terremoto è di nove feriti lievi e lesioni a edifici. Case e ospedali sgomberati
• Seconda scossa in mattinata al largo della Puglia
• A Salò è crollato il campanile • Danni in paesi della Valle Sabbia • Notte tranquilla a Milano • La situazione nel Bresciano, comune per comune
Terremoto al nord Italia MILANO - Sisma nella notte tra il settimo e l'ottavo grado della scala Mercalli, nel nord Italia con epicentro tra Salò e Treviso Bresciano.
Il bilancio è di nove persone ferite leggermente e di 125 sfollati. Lo ha detto il capo dipartimento della protezione civile Guido Bertolaso al termine dell' incontro, durato poco più di un'ora, a cui hanno preso parte in Prefettura a Brescia anche il prefetto Maria Teresa Cortellessa dell'Orco e gli altri componenti del centro coordinamento soccorsi attivato la scorsa notte per il sisma che ha colpito in modo particolare la zona di Salò e una parte della Valsabbia.
Bertolaso al termine dell'incontro ha detto ai cronisti: «Abbiamo fatto il punto. Possiamo innanzitutto dire che non risultano vittime, ci sono nove feriti leggeri. Qualcuno si è ferito fuggendo, altri con i calcinacci che sono caduti. Alcuni dei feriti sono già stati dimessi». Parlando poi degli sfollati ha precisato: «Coloro che sono stati fatti uscire perché rimanere era un rischio al momento sono 125. Poi ci sono quelli che sono rimasti fuori per precauzione».

Molte case sono state sgomberate e diverse sono le persone che hanno voluto dormire per strada, nelle auto.
Fuori dalle abitazioni soprattutto i residenti dell'area storica di Salò, dove le autorità hanno prontamente allestito una tendopoli di emergenza.
A Preseglie è crollata un'antica torre, mentre si registrano lesioni a numerosi appartamenti a Gardone, lo sgombero di una clinica a Fasano ed è stata dichiarata inagibile la scuola di Sabbio.
Al momento il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso sta approntando un piano di intervento con la Prefettura di Brescia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie