Martedì 13 Novembre 2018 | 19:51

NEWS DALLA SEZIONE

L'esame autoptico
Lecce, morte on. Baldassarre, l'autopsia conferma: scompenso cardiaco acuto

Lecce, morte on. Baldassarre, l'autopsia conferma: scompenso cardiaco acuto

 
L'incidente a Torremaggiore (FG)
Foggia, imprenditrice 48enne muore schiacciata da muletto

Foggia, imprenditrice 48enne muore schiacciata da muletto

 
Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Il furto
Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

 
Inquinamento
Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
L'appuntamento
Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
L'udienza il 14 gennaio
Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
Vittima l'81enne Rocco Petrillo
Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

 
A Bari il flash mob
Emiliano al flash mob per libertà di stampa: «Giornalisti fondamentali in controllo democrazia»

Emiliano difende libertà di stampa: «Giornalisti necessari in controllo democrazia»

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Dopo 7 giorni di Cig, riapre Fiat-Melfi

Lo stabilimento è stato chiuso, dal 1° novembre, per una settimana di cassa integrazione guadagni ordinaria. Ve ne sarà un'altra dal 29 novembre al 4 dicembre
MELFI (POTENZA) - Riapre questa sera alle 22 con il turno della notte lo stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat chiuso, dal 1 novembre, per una settimana di cassa integrazione guadagni ordinaria (Cigo) determinata dalla situazione del mercato dell' auto.
Una nuova settimana di cassa integrazione - la terza del 2004 - è prevista dal 29 novembre al 4 dicembre.
Intanto mercoledì 10 novembre si riunirà l'attivo dei delegati dello stabilimento di Melfi della Fiat e delle 29 aziende dell' indotto per decidere la data nella quale recuperare lo sciopero del 5 novembre contro il piano industriale di Fiat Auto. Probabilmente lo sciopero sarà il 26 novembre e sarà di quattro ore, e non otto come deciso dalle stesse Rsu in un primo momento, perchè in Basilicata lo sciopero di Cgil, Cisl e Uil contro la legge finanziaria in programma il 30 novembre sarà di otto e non quattro ore come nel resto del paese.
Il 10 novembre sarà fissata anche la nuova data dell' assemblea dello stabilimento lucano della Fiat, inizialmente stabilita per l' 11 novembre. Sullo sfondo vi è anche la questione di Natale, cioè la sospensione delle attività produttive nel periodo natalizio che alcune organizzazioni sindacali temono avverrà di nuovo con un periodo di cassa integrazione guadagni ordinaria questa volta di due settimane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400