Martedì 22 Gennaio 2019 | 05:14

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta di Lecce
Mazzette ai magistrati di Trani, imprenditore non risponde. Avvocatessa: estranea ai fatti

Mazzette ai magistrati di Trani, imprenditore non risponde. Avvocatessa: estranea ai fatti

 
La decisione
Regionali, centrosinistra ai gazebo il 24 febbraio per il candidato presidente

Regionali, centrosinistra ai gazebo il 24 febbraio per il candidato presidente

 
Dl semplificazioni
Xylella, il Governo: chi non abbatte gli alberi ammalati rischia il carcere

Xylella, il Governo: chi non abbatte gli alberi ammalati rischia il carcere

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Il caso
Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

 
Nel pomeriggio
A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino

A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino: nessun ferito

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
In meno di 24 ore
Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

 
Il ritrovamento
Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

 

Scontri fra le due Coree fra unità navali di pattuglia per sconfinamenti

L'incidente di oggi fa seguito a un periodo di tensioni, vere o presunte, tra la due Coree lungo i confini
SEUL - Unità navali di pattuglia sudcoreane hanno sparato oggi colpi di avvertimento contro tre unità militari nordcoreane che avevano sconfinato nella zona contesa tra i due paesi nel Mar Giallo. Lo ha reso noto in un comunicato il comando della marina sudcoreana. Le tre unità del nord, che avevano oltrepassato la linea di demarcazione in due separati incidenti, si sono ritirate senza rispondere al fuoco, ha precisato il comando sudcoreano.
L'incidente di oggi fa seguito a un periodo di tensioni, vere o presunte, tra la due Coree lungo i confini.
La scorsa settimana furono trovati tre fori nella barriera di filo spinato che corre lungo il 38° parallelo, facendo temere in un primo momento infiltrazioni al Sud di agenti segreti del Nord. Poche ore dopo il ministero della Difesa del Sud annunciò che i fori erano stati aperti da un sudcoreano in fuga verso il Nord. In un'altra occasione, navi sudcoreane furono messe in allerta e lanciate alla caccia, senza esito però, di sottomarini nordcoreani presumibilmente infiltratisi in acque del Sud.
La linea di demarcazione nel Mar Giallo, un tratto di mare molto pescoso, è contesa: tracciata dagli Stati Uniti e da Seul nel 1953, dopo la fine del sanguinoso conflitto intercoreano, è stata contestata e dichiarata invalida da Pyongyang nel 1999.
Parecchi scontri navali sono avvenuti in questa zona del Mar Giallo: uno dei più sanguinosi fu alla fine di giugno 2002, due giorni prima della conclusione dei mondiali di calcio nippo-coreani con la morte di cinque marinai sudcoreani e numerose vittime, mai ammesse e quantificate, da parte nordcoreana. Lo scorso giugno le due Coree raggiunsero un accordo per scambiarsi messaggi radio tra unità navali nella zona contesa nel quadro di un accordo militare per ridurre le tensioni, ma finora senza tangibili risultati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400