Venerdì 24 Gennaio 2020 | 09:06

NEWS DALLA SEZIONE

l'indagine
Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

 
operazione dei carabinieri
Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

 
Dopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
Il nome
Regionali M5s in Puglia, candidata più votata su Rousseau è Antonella Laricchia

Regionali M5s in Puglia, candidata più votata su Rousseau è Antonella Laricchia

 
La decisione
Ex Ilva, Ministero del Lavoro: autorizzata Cig fino a fine 2020

Ex Ilva, Ministero del Lavoro: autorizzata Cig fino a fine 2020. Dopo Consiglio ministri riunione su dossier 

 
Gli interventi
Energia, il Mise pubblica nuovo bando per smart grid: 24 mln a Puglia e Basilicata

Energia, il Mise pubblica nuovo bando per smart grid: 24 mln a Puglia e Basilicata

 
Il primo in Italia
Virus Cina, caso sospetto a Bari: cantante rientrava da Wuhan

Virus cinese a Bari, prime analisi escludono caso donna rientrata da Wuhan. Positiva a micoplasma

 
Il dibattito
Newco Aqp in Puglia, Amati (Pd) e Laricchia (M5s) contrari al progetto

Newco Aqp in Puglia, Amati (Pd) e Laricchia (M5s) contrari al progetto

 
Il procedimento
Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

 
L'incontro
Premier Conte alle 18 presiede tavolo su «Cantiere Taranto»

Palazzo Chigi, il premier Conte presiede tavolo su «Cantiere Taranto»

 
Il convegno
Bari, ok a bozza del Codice per la tutela della salute dei minori

Da Bari arriva l'ok alla bozza del Codice per la tutela della salute dei minori

 

Il Biancorosso

contro la Reggina
Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccel'indagine
Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

 
Tarantooperazione dei carabinieri
Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

 
PotenzaDopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
BariAmbiente
La birra Peroni taglia le emissioni di CO2 del 30%

La birra Peroni taglia le emissioni di CO2 del 30%

 
FoggiaIl procedimento
Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 
BrindisiIl caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

Via alla scissione: dal 2008 nuovo Mondiale

Sparirà l'attuale formula uno e partirà un Mondiale parallelo, gestito direttamente dalle case motoristiche. La decisione nasce dal fatto che non si è mai riusciti a trovare un accordo con la società di Bernie Ecclestone, la Slec, per una diversa spartizione degli introiti commerciali, in particolare quelli derivanti dai diritti tv
ROMA - Dal 2008 sparirà l'attuale formula uno, governata da Bernie Ecclestone, e partirà un Mondiale parallelo, gestito direttamente dalle case motoristiche, di vetture a ruote scoperte. L'annuncio è stato fatto oggi dalla Gpwc, l'associazione che riunisce le principali case motoristiche che partecipano al Mondiale di formula uno, come Ferrari, Mercedes, Bmw e Renault. Con un comunicato si rende infatti noto che «Gpwc Holdings ha incaricato la International Sports and Entertainment (Ise), azienda leader per il marketing e management nel settore dello sport a livello mondiale, di cominciare immediatamente a preparare la struttura operativa e commerciale di una nuova competizione di vetture a ruote scoperte che dovrebbe prendere il via al più tardi nel 2008». «Avendo come punto di riferimento i maggiori eventi sportivi, motoristici e non, a livello mondiale - continua il comunicato del gruppo dei principali costruttori - è stato formato un gruppo di esperti provenienti da vari settori quali il marketing nello sport, gli sport motoristici, il mondo degli affari e dell'intrattenimento, con l'unico obiettivo di creare la nuova serie di vertice nel settore degli sport motoristici». «Il gruppo di lavoro - è specificato nella nota - sta preparando il terreno per un nuovo tipo di campionato che conserverà i punti di forza della Formula Uno eliminandone al tempo stesso le debolezze. Di conseguenza la Nuova Serie sarà progettata tenendo in considerazione gli interessi delle parti coinvolte: il pubblico, le squadre, i proprietari dei circuiti e gli altri partners vitali».
Jurgen Hubbert, presidente di Gpwc Holdings, ha poi spiegato che «siamo stati più che pazienti con l'attuale management della Formula Uno ma i recenti eventi hanno evidenziato il bisogno di una struttura che garantisca un futuro stabile e prospero di questo sport». Ecco quindi la decisione di abbandonare Ecclestone e di puntare sulla Ise. «La sua forte base azionaria - ha precisato Hubbert - combinata con un'esperienza a largo raggio nella gestione di eventi sportivi a livello globale, quali Mondiali di calcio ed Olimpiadi, ne fanno il nostro partner ideale».
L'ira delle principali case costruttrici nasce dal fatto che non si è mai riusciti a trovare un accordo con la società di Bernie Ecclestone, la Slec, per una diversa spartizione degli introiti commerciali, in particolare quelli derivanti dai diritti tv.
«Sin dalla sua istituzione nel maggio 2001 - continua il comunicato della Gpwc - la Gpwc ha discusso con i detentori dei diritti commerciali della F.1, la Slec, la futura struttura di questo sport, concentrandoci su quattro obiettivi primari: 1) assicurare una stabilità a lungo termine per lo sport; 2) migliorare significativamente i benefici economici di tutti i team partecipanti; 3) raggiungere la più ampia audience possibile; 4) garantire la trasparenza».
«Il 19 dicembre scorso - è scritto ancora nella nota - Bernie Ecclestone, i direttori della Gpwc e gli azionisti della Slec (Bayerische Landesbank, JP Morgan, Lehman Brothers e Bambino Holdings) hanno sottoscritto una lettera di intenti che comprendeva tali obiettivi. Tuttavia il 23 aprile 2004, in seguito al non rispetto di alcuni punti-chiave da parte di alcuni azionisti della Slec, la Gpwc ha deciso di interrompere le trattative e di ricominciare il cammino verso l'organizzazione di una nuova Serie».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie