Lunedì 19 Agosto 2019 | 03:30

NEWS DALLA SEZIONE

Coppa Italia
Lecce Salernitana

Lecce superstar batte la Salernitana 4-0. Bari, «schiaffo» ad Avellino. Monopoli asfaltato dal Frosinone

 
Vandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
Guardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
La polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
Melpignano
Notte Taranta, montato il palco: quest'anno il carpet con gli artisti

Notte Taranta, montato il palco: quest'anno il carpet con gli artisti

 
Politica
L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

 
Bollino rosso
Bari, auto in fiamme sull'A14: coda lunga 4 km e traffico in tilt

Bari, auto in fiamme sull'A14: coda lunga 4 km e traffico in tilt

 
Disagi in spiaggia
Monopoli, sversati liquami in mare: divieto balneazione al Lido Bianco

Monopoli, sversati liquami in mare: divieto balneazione al Lido Bianco

 
Incidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
Il caso
Choc a Monopoli, una «Maria nera» ruba la scena alla «Madonna della Madia»

Choc a Monopoli, una «Maria nera» ruba la scena alla «Madonna della Madia»

 
Sviluppo
Il Sud sorprendente volano per l’avvio di nuove imprese

Il Sud sorprendente volano per l’avvio di nuove imprese

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

Wojtyla: lo sviluppo solidale porta alla pace

«Ciascuno deve fare dei propri beni un uso non egoistico ma solidale». L'invito evangelico in riferimento allo «squilibrio tra ricchezza e povertà nel mondo di oggi»
CITTA' DEL VATICANO - «Giustizia e sviluppo solidale» rappresentano la «via che può garantire al mondo un futuro di pace». E' l'appello che Giovanni Paolo II ha fatto oggi all'Angelus, invitando la comunità internazionale, a sforzarsi affinché si sradichino dal mondo «il flagello della fame e le altre conseguenze della miseria».
Un ambito nel quale «la Chiesa cattolica assicura tutto il suo impegno». Anche perché ciascuno, ha sottolineato il Papa, «deve fare dei propri beni un uso egoistico ma solidale».
Parlando prima della recita dell'Angelus dalla sua residenza estiva di Castel Gandolfo, ultimo appuntamento pubblico prima del ritorno in Vaticano previsto per mercoledì, il Papa ha ricordato che il vangelo di oggi propone la parabola del «ricco epulone» e del povero Lazzaro: «Il ricco vive nell'opulenza e nel lusso non curandosi del mendicante che giace affamato alla sua porta. Ma, dopo la morte - sottolinea il Papa - la situazione si capovolge: Lazzaro è accolto in paradiso mentre il ricco finisce nei tormenti».
Wojtyla, che è apparso in discreta forma e con una buona voce anche se a tratti affaticata, ha detto che è «chiaro» l'insegnamento che si ricava dalla parabola: «ciascuno deve fare dei propri beni un uso non egoistico ma solidale». Un insegnamento «quanto mai appropriato» in riferimento allo «squilibrio tra ricchezza e povertà nel mondo di oggi».
Il papa ha ricordato sia l'incontro dei capi di stato che si è svolto a New York nei giorni scorsi «contro la fame e la poverà», a cui la Santa Sede ha dato la sua adesione tramite il card. Angelo Sodano, segretario di Stato, sia la riunione di tutti i nunzi apostolici in Africa, che si è conclusa ieri.
Concludendo il suo intervento, Giovanni Paolo II ha pregato il Signore «affinché sostenga gli sforzi della comunità internazionale in ordine alla giustizia e allo sviluppo solidale», e ha affidato a Maria «in modo speciale le famiglie e i popoli più provati dall'iniqua distribuzione dei beni che dio destina a tutti i suoi figli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie