Mercoledì 12 Maggio 2021 | 01:01

NEWS DALLA SEZIONE

Buone notizie
Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

 
La decisione
Basilicata gialla ma 4 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

Basilicata gialla ma 5 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

 
L'operazione di recupero
Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

 
Lotta al virus
Vaccini in Puglia, domani toccherà a 59enni e 58enni: saranno in 1.600

Vaccini in Puglia, domani toccherà a 59enni e 58enni: saranno in 1.600

 
Editoria
Aiuti alle  società editrici, l'odg dei senatori forzisti

Aiuti alle  società editrici, l'odg dei senatori forzisti

 
La novità
Svolta per gli specializzandi in Puglia: sì a legge per «trattenere» i giovani medici

Svolta per gli specializzandi in Puglia: sì a legge per «trattenere» i giovani medici

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 6.946 nuovi casi e 251 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 6.946 nuovi casi e 251 morti nelle ultime 24 ore

 
l'abbinamento
La Guida al Modello 730 giovedì in edicola con la Gazzetta

La Guida al Modello 730 giovedì in edicola con la Gazzetta

 
L'impatto
Scontro tra furgone e auto sulla A16 Napoli-Canosa: un morto e 2 feriti

Scontro tra furgone e auto sulla A16 Napoli-Canosa: un morto e 2 feriti

 
L'iniziativa
Università di Bari, in arrivo la seconda edizione dell’European Crowdfunding Festival

Università di Bari, in arrivo la seconda edizione dell’European Crowdfunding Festival

 
editoria
«E finalmente la Gazzetta riprende il suo cammino»

«E finalmente la Gazzetta riprende il suo cammino»

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatBuone notizie
Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

 
BariSpettacoli
Bari, al Teatro Petruzzelli torna il pubblico: via a concerti e visite guidate

Bari, al Teatro Petruzzelli torna il pubblico: via a concerti e visite guidate

 
Covid news h 24La decisione
Basilicata gialla ma 4 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

Basilicata gialla ma 5 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

 
MateraIl caso
Motociclista morto nel 2019, prosciolto l'ex sindaco di Matera

Motociclista morto nel 2019, prosciolto l'ex sindaco di Matera

 
GdM.TVL'operazione di recupero
Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

 
NewsweekL'idea
Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

 
Italia TVIl video
Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

 

i più letti

19 agosto 1943 Foggia rasa al suolo Anniversario dimenticato

di ANNA LANGONE 
FOGGIA - Ricorre oggi l’anniversario del più cruento bombardamento su Foggia dell’estate ‘43, ma non è in programma alcuna celebrazione. Quel giorno di 67 anni fa gli aerei alleati trovarono una città che, dopo i morti di luglio, si era ripopolata per la “precettazione” degli impiegati pubblici e così le varie ondate di bombe fecero una carneficina. Quanti morti? Non c’è unanimità al riguardo. Eppure per questa data non sono (e non sono state mai) previste delle celebrazioni. Resta il 22 luglio il giorno delle cerimonie ufficiali, in ricordo del bombardamento sulla stazione ferroviaria, quando il carburante di alcune cisterne centrate dagli aerei diventò miccia per migliaia di vittime (circa 8mila).
19 agosto 1943 Foggia rasa al suolo Anniversario dimenticato
di ANNA LANGONE 

Ricorre oggi l’anniversario del più cruento bombardamento su Foggia dell’estate ‘43, ma non è in programma alcuna celebrazione. Quel giorno di 67 anni fa gli aerei alleati trovarono una città che, dopo i morti di luglio, si era ripopolata per la “precettazione” degli impiegati pubblici e così le varie ondate di bombe fecero una carneficina. Quanti morti? Non c’è unanimità al riguardo, di certo il 19 agosto fu la giornata che più di altre testimoniò la coventrizzazione di Foggia. 

Eppure per questa data non sono (e non sono state mai) previste delle celebrazioni. Resta il 22 luglio il giorno delle cerimonie ufficiali, in ricordo del bombardamento sulla stazione ferroviaria, quando il carburante di alcune cisterne centrate dagli aerei diventò miccia per migliaia di vittime (circa 8mila). 
Da sempre però alcuni testimoni della tragica estate chiedono che, almeno sulle date di quella ancora inspiegabile strage di civili, si faccia giustizia. Lo chiede Luigi Lo Prete, oggi ottantatreenne, che aveva 16 anni quando le bombe devastarono la città. 

«Ero impiegato all’Ige - racconta Lo Prete - lavoravo in un palazzo tra corso Vittorio Emanuele e corso Cairoli. Cominciarono a bombardare alle 9: mi precipitai subito fuori per raggiungere il palazzo degli Uffici statali che negli scantinati puntellati aveva un rifugio. Sapevo che lì avrei trovato mia madre e mia sorella, visto che abitavamo in corso Giannone... Insieme a tanta altra gente aspettammo fino alle 3 di pomeriggio prima di uscire». 

Chiede che l’anniversario dei bombardamenti sia spostato al 19 agosto anche il giornalista Mario Ricci, che per giorni, dopo le bombe del 19 agosto, fu ritenuto defunto e mischiato al mucchio di cadaveri dinanzi al palazzo in cui abitava: «Luigi Lo Prete ha ragione - afferma Ricci - commemorare i tristi avvenimenti del 1943 nel giorno del 22 luglio non è esatto. Il bombardamento di quella mattina ha riguardato una importante parte della città, non la città, anche se le vittime furono ben 7.463...». 

Secondo Mario Ricci, ciò che impressionò la popolazione riguardo i bombardamenti del 22 luglio fu il fatto che tutti quei morti rimasero alla visione di tutti per parecchio tempo; il 19 agosto, quando secondo il giornalista i morti furono oltre 9mila (secondo Lo Prete 20mila), le vittime «furono alla visione soltanto dei pochi superstiti e di quanti si adoperavano a soccorrere i feriti». 

L’accertamento del numero delle vittime dei bombardamenti del ‘43 è un vecchio rovello degli storici. «Appena dopo la guerra secondo una valutazione sommaria si parlò di circa 20.000 morti - scrivono sul sito “Foggiainguerra” -. Nel 1954 un’indagine svolta dal Comune di Foggia, in occasione della posa della prima pietra della Cappella Ossario commemorativa al cimitero, calcolò 20.292 morti. Questa cifra in genere è la più citata anche se è frutto di una stima. Il progetto di procedere ad un esatto conteggio dei corpi presenti nelle fosse comuni non venne portato a termine in quanto la Cappella venne completata solo 13 anni dopo.

Di contro secondo l’Istat in provincia di Foggia ci sarebbero stati solo 607 morti per cause belliche e di questi solo 249 fino all’8 settembre. Il Comune di Foggia ritenne errata questa valutazione e comunicò all’Istat che a Foggia, prima della guerra, vi erano 79.202 abitanti, nell’aprile 1945 ve ne erano invece 59.176, dunque mancherebbero 20.026 persone. Però comunicò anche che le denunce di morte nel 1943 erano state solo 974». 

Gaetano Spirito nel suo libro “…Ieri Foggia…” (1981, amministrazione provinciale) sostiene che i dati attendibili sulle vittime dei bombardamenti del ‘43 in Italia siano quelli Istat, che valutano 20.952 deceduti (18.376 civili e 2576 militari) dal 10/06/1940 all’8/09/1943 e 43.402 deceduti (41.420 civili e 1.982 militari) dal 9/9/1943 al 22/4/1945. Sul sito si aggiunge poi la considerazione, logica, che 20 vittime a Foggia comporterebbero che in media in ogni famiglia, classe scolastica, condominio, ufficio debba essere deceduto un terzo dei componenti cosa che non sembra avvenuta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie