Venerdì 18 Gennaio 2019 | 11:38

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il furto nel Foggiano
Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 
Probabile formazione
Bari, contro il Cittanova senza Piovanello e Pozzebon

Bari, contro il Cittanova senza Piovanello e Pozzebon

 
Operazione dei Carabinieri
Droga, operazione dei carabinieri a Barletta: arresti

Traffico di droga, blitz a Barletta: arresti contro clan Cannito-Lattanzio

 
Si chiama Francesco Tomaiuolo
Foggia, saluta la madre e non torna a casa: 15enne scomparso da 5 giorni

Foggia, saluta la madre e non torna a casa: 15enne scomparso da 5 giorni

 
La cerimonia
Matera 2019, domani l'inaugurazioneEcco tutto il programma

Matera 2019, il grande giorno: domani l'inaugurazione, ecco tutto il programma

 
Comune costituito parte civile
Abuso d'ufficio e falso ideologico: due ex sindaci di Brindisi a processo

Abuso d'ufficio e falso ideologico: due ex sindaci di Brindisi a processo

 
All'ospedale Vito Fazzi
ospedale Vito Fazzi di Lecce

Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

 

Influenza polli - L'Ue estende embargo per l'Asia fino a marzo 2005

La decisione del Comitato europeo riguarda le importazioni di pollame, carni di pollo, uova, piume esotiche non trattate e uccelli da voliera provenienti da 10 paesi del sud-est asiatico: Thailandia, Cambogia, Indonesia, Giappone, Laos, Pakistan, Cina, Corea del Sud, Vietnam e Malesia. Finisce il 1° ottobre 2004, invece, il blocco delle importazioni di pollame provenienti dal Canada
BRUXELLES - L'Unione europea ha deciso di estendere dal 15 dicembre 2004 al 15 marzo 2005, l'embargo sulle importazioni di pollame, carni di pollo, uova, piume esotiche non trattate e uccelli da voliera provenienti da 10 paesi del sud-est asiatico: ossia Thailandia, Cambogia, Indonesia, Giappone, Laos, Pakistan, Cina, Corea del Sud, Vietnam e Malesia.
Il provvedimento, annunciato oggi dalla Commissione europea, è stato deciso dagli esperti dei 25 paesi Ue riuniti nel Comitato per la catena alimentare e la salute animale.
Il Comitato europeo, ha anche deciso, di mettere fine il prossimo primo ottobre, al blocco delle importazioni di pollame provenienti dal Canada.
La Commissione europea ha giustificato l'estensione dell'embargo verso i paesi del sudest asiatico in quanto continua a persistere in quell'area la presenza del virus dell'influenza aviaria.
L'influenza dei polli ha già fatto alcune decine di vittime in Asia, tra cui dei bambini. Gravissime sono anche le conseguenze sul piano economico per i produttori colpiti.
Sono invece rassicuranti le notizie provenienti dal Canada dove il 9 marzo era stato ufficialmente reso noto la presenza di un focolaio di influenza aviaria con «un virus altamente patogeno» nella Columbia Britannica, situata nel sud-ovest del Canada, sull'oceano Pacifico, al confine con gli Usa.
Bruxelles, pur riconoscendo che il virus individuato in Canada era diverso da quello responsabile dell'epidemia in Asia, aveva introdotto misure di prevenzione che ora saranno annullate dal primo ottobre.
L'Ue ha invece già messo fino dal 23 agosto scorso alle limitazioni poste ad aprile sulle importazioni di uova e pulcini dagli Usa dopo la scoperta di un focolaio di influenza aviaria nel Texas.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400