Martedì 16 Luglio 2019 | 01:54

NEWS DALLA SEZIONE

In via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
La lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 
Calciomercato
Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

 
Il progetto
Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

 
La storia
Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

 
Il riconoscimento
Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

 
L'allarme
Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

 
la lotta alle emissioni
Sensori e giochi: così scoviamo il gas radon

Sensori e giochi: così il Politecnico di Bari scova il gas radon

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

Ucciso da coltellata mentre tenta rapina

E' stato il titolare dell'esercizio nel Bresciano, dopo essere stato colpito più volte alla testa con il calcio di una pistola, a ferire mortalmente il rapinatore
DESENZANO DEL GARDA (BRESCIA) - Un rapinatore è morto a Desenzano, la scorsa notte, dopo essere stato raggiunto da una coltellata mentre, con un complice, tentava di mettere a segno un colpo in un ristorante.
E' accaduto durante una colluttazione particolarmente violenta che ha visto coinvolti i due rapinatori e le quattro persone che, poco prima dell'una, stavano ancora lavorando nel ristorante «Da Gianni», nell'entroterra di Desenzano. Nel locale, dove non era rimasto più alcun cliente, si trovavano il titolare Gianni Razza, 57 anni, la moglie, il figlio di 33 anni e la fidanzata di quest'ultimo. E' stato il titolare, dopo essere stato colpito più volte alla testa con il calcio di una pistola, a ferire mortalmente il rapinatore, secondo una dinamica in corso di ricostruzione da parte dei carabinieri di Desenzano.
«L'ho visto venire verso di me con la pistola in mano - ha commentato Razza, al ritorno dall'ospedale, dove gli sono stati praticati 13 punti di sutura alla testa - non volevo ammazzarlo, non pensavo a niente in quel momento. Temevo potessero fare del male alle due donne».
Il rapinatore, dopo essere stato ferito, è uscito dalla cucina del ristorante e si è avvicinato all'auto con cui lui e il complice, nel frattempo fuggito, erano giunti a Desenzano, una Peugeot 307 risultata rubata in provincia di Rovigo. E' stato inseguito dal figlio del ristoratore che, poco prima, dopo averlo colpito più volte con una scopa, aveva messo in fuga il complice. Il malvivente ha puntato l'arma contro il 33enne ma non ha sparato, cercando invece di allontanarsi. Fatti pochi metri si è però accasciato ed è morto. Il complice era riuscito, intanto, a far perdere le proprie tracce.
La scientifica dei carabinieri è stata impegnata per ore nei rilievi. E' stato recuperato un guanto macchiato di sangue. Sono state inoltre rilevate le impronte digitali del rapinatore morto, per poter procedere alla sua identificazione dal momento che non aveva documenti con sè.
In considerazione della provenienza dell'auto usata per il colpo finito tragicamente si pensa a persone che abitano in Veneto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie