Giovedì 22 Agosto 2019 | 17:38

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Puglia, grandinata di maggio: da Regione nessuna richiesta di calamità

Puglia, grandinata di maggio: da Regione nessuna richiesta di calamità

 
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
La condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
Il provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
Dai Cc
San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

 
Un 21enne
Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
L'inchiesta
Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Fallisce rapina, soldi volano in strada

Due hanno rapinato una banca di Canosa e sono fuggiti a bordo di uno scooter ma nella busta, col bottino, c'era anche una «mazzetta esplosiva»
CANOSA - Una rapina «col botto» ma senza bottino quello che due rapinatori, nel pomeriggio, hanno messo a segno nella filiale della «Banca Antonveneta».
I due malfattori dopo il colpo, appena usciti dalla banca e saliti su uno scooter, hanno sentito un «botto» provenire dalla busta in plastica nella quale avevano infilato il denaro, circa 13mila euro. Hanno dovuto abbandonare l'involucro, spargendo per strada le banconote, poi recuperate.
I due rapinatori sono entrati in azione dopo la riapertura pomeridiana della filiale della centrale via Kennedy. Uno dei due, col volto scoperto ed armato di taglierino, è entrato in banca, superando il sistema di foto-segnalazione, ed ha costretto gli impiegati della banca ad aprire la porta per consentire ad un suo complice, col volto coperto, di raggiungerlo. I due si sono fatti consegnare l'intero contenuto della cassa che hanno infilato in una busta di plastica.
Poi la fuga, a bordo di uno scooter. Una fuga durata pochissimo: dopo una decina di metri i due hanno visto esplodere l'involucro col bottino, dove era finita anche una mazzetta «anti rapina». Si tratta di un "pacchettino" di banconote che esplode pochi minuti dopo l'uscita dalla banca e dal quale vien fuori tanto inchiostro rosso indelebile che macchia irreverbilmente anche le altre banconote.
I due si sono dovuti liberare della bottino e si sono dileguati verso la periferia, lasciando per strada decine e decine di banconote, "segnate" dall'inchiostro. Carabinieri, polizia e vigilanti della Vegapol hanno recuperato il bottino insieme ad alcuni passanti, increduli ma anche divertiti.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie