Martedì 23 Luglio 2019 | 21:41

NEWS DALLA SEZIONE

La data
Palagiustizia Bari, Decaro: «Il 30 luglio ci sarà la firma del protocollo d'intesa»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Il 30 luglio ci sarà la firma del protocollo d'intesa»

 
Il caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
Nel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
L?interrogatorio
Furbetti in ospedale Monopoli: 2 medici su 17 rispondono al gip

Furbetti in ospedale Monopoli: 2 medici su 17 rispondono al gip. Sospesi da Ordine dei medici. Ministro Grillo: «Che serva da lezione»

 
La ricerca
Spiagge in Puglia sempre più erose, un progetto del Politecnico per salvarle

Spiagge in Puglia sempre più erose, un progetto del Politecnico di Bari per salvarle

 
La riunione
Consiglio regionale Puglia: approvate mozioni su prevenzione cancro al seno e dispositivi medici vitali

Consiglio regionale Puglia: approvate mozioni su prevenzione cancro al seno e dispositivi medici vitali

 
Nel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
Il gasdotto
Ex grillini all'attacco: «Sequestrate cantiere Tap», esposto in Procura

Ex grillini all'attacco: «Sequestrate cantiere Tap», esposto in Procura

 
Notizie dal ritiro
Lecce, parla Tachtsidis: «Anche in A importante il gruppo»

Lecce, parla Tachtsidis: «Anche in A importante il gruppo»

 
Secondo episodio
Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano. Due piste al vaglio degli inquirenti

 
a Taranto
ArcelorMittal, sindacati: il 2 agosto sciopero in area portuale

Mittal, sindacati: 2 agosto sciopero in area portuale. Esplosione in mattinata, nessun ferito

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
"Bari, campionato complicatoI tifosi faranno la differenza"

«Bari, campionato complicato. I tifosi faranno la differenza»

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVL'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
NewsweekNel lido Orange Sun
Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

 
FoggiaIl caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
TarantoNel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 

i più letti

Protestano le detenute-madri a Rebibbia

Battono le sbarre delle celle e fanno lo sciopero della fame. Sindacato polizia penitenziaria: i bimbi soffrono per il sovraffollamento. Scandalo Aids
Detenzione ROMA - Terzo giorno consecutivo di protesta, con la battitura delle sbarre delle celle e lo sciopero della fame, da parte delle detenute-madri, con bambini al di sotto dei tre anni, nel carcere romano di Rebibbia. La sezione femminile del carcere romano ospita 20 bambini, di cui due figli di detenute in regime di alta sicurezza, contro i 15 posti massimi disponibili. Anche l'Organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria (Osapp) fa notare come tale situazione di sovraffollamento sia frutto dell' «ennesima contraddizione del sistema carcere» perchè - spiega il segretario generale, Leo Beneduci - «le detenute comuni di Rebibbia con figli di età inferiore ai tre anni potrebbero beneficiare, per legge, della detenzione domiciliare o del differimento della pena». E un' «ulteriore contraddizione» - sempre secondo l'Osapp - riguarderebbe i detenuti sieropositivi in diverse carceri del Lazio, alcuni dei quali in carcere nonostante abbiano manifestato i sintomi dell'Aids conclamato. Nella sezione femminile di Rebibbia, su un totale di circa 15 donne con Hiv, tre avrebbero l'Aids conclamato, malattia manifestata anche da 18 detenuti nel nuovo complesso di Rebibbia su un totale di 50 sieropositivi. Così pure nel carcere di Frosinone due dei circa dieci detenuti con Hiv sarebbero affetti da Aids conclamato.
«Nella maggior parte dei casi - spiega Beneduci - il magistrato di sorveglianza nega il ricovero in strutture ospedaliere esterne perchè la diagnosi di Aids conclamato dovrebbe essere fatta da strutture sanitarie pubbliche e non da quelle penitenziarie. E se anche dovesse essere accordato il ricovero, il detenuto viene comunque piantonato da agenti penitenziari perchè considerato un detenuto comune. E' l'ennesima contraddizione: laddove la legge consente di evitare la carcerazione, non viene applicata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie