Venerdì 18 Gennaio 2019 | 18:51

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
Cloro sporco in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

«Cloro sporco» in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

 
Ferrovie
Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

 
SERIE D
Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
La visita
Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Brindisino
Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il furto nel Foggiano
Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 

«Sì» della Ue all'«eco-fiore» di Terlizzi

Approvato dalla Comunità europea il progetto Life Ambiente (costo 850 mila € di cui il 43,59% a carico della Comunità). Tra i partner, La Gazzetta del Mezzogiorno
Anthurium BARI - Approvato dalla Comunità europea il progetto Life Ambiente Progetto dimostrativo per la dichiarazione ambientale di prodotto (Dap) riguardante i fiori di Terlizzi e il marchio ecologico locale "Eco Flower Terlizzi". Il progetto, presentato dal Comune di Terlizzi quale beneficiario, è stato realizzato da Eco-logica srl di Bari e si attuerà a partire dal primo ottobre 2004.
Eco Flower Terlizzi - è spiegato in un comunicato - coinvolge numerosi partner e confinanziatori, 27 aziende di floricoltori attive sul territorio della "Città dei fiori" su cui saranno realizzati gli interventi pilota, l' Enea, l' Università di Bari (Istituto Orto Botanico), Eco-logica, la Gazzetta del Mezzogiorno, la Fiera del Levante, la Camera di Commercio di Romania, numerosi altri soggetti coinvolti anche a livello internazionale.
La finalità del progetto (costo 850mila euro di cui il 43,59% a carico della Comunità europea) è di realizzare prodotti che rispettino l' ambiente sia nel ciclo della produzione sia nella fase di commercializzazione. Esso è volto a promuovere la realizzazione e la diffusione di un marchio di qualità ecologica, o "Marchio ecologico dei fiori di Terlizzi", applicando la certificazione ambientale ai fiori locali. Si otterrebbero così produzioni florovivaistiche certificate con marchio ecocompatibile, ottenute tramite processi tesi al rispetto dell' ambiente, ad esempio tramite l' impiego di tecniche a basso impatto ambientale, basate su un adeguato uso dell' energia e delle risorse idriche e su una minore produzione di rifiuti.
Si cercherà in questo modo di creare un modello di riferimento per tutti i florovivaisti del territorio nazionale. Il Comune di Terlizzi per lo scopo realizzerà un centro di studi e ricerca il cui obiettivo principale sarà quello di dare supporto tecnico e gestionale all' ottenimento del marchio per tutti i floricoltori che ad esso si rivolgeranno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400