Sabato 19 Gennaio 2019 | 01:13

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
La denuncia
Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

 
A Bari
Giachetti contro Emiliano: «Ha lavorato per distruggere il Pd»

Giachetti contro Emiliano: «Ha lavorato per distruggere il Pd»

 
L'inchiesta
Cloro sporco in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

«Cloro sporco» in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

 
Ferrovie
Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

 
SERIE D
Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
La visita
Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

 

Coltiva semi di melone estinto trovati in una vecchia cantina abbandonata

La caparbietà di un dipendente comunale di Viadana (Mantova) è stata premiata. « Si tratta di una varietà dal profumo straordinario e con una polpa ricchissima. Basti dire che è quasi impossibile tagliarla a fette: per gustarla occorre utilizzare il cucchiaino»
CREMONA - Una varietà antica e ormai estinta di melone è stata riscoperta grazie alla passione e alla tenacia di un dipendente del Comune di Viadana (Mantova), Luciano Pagliari, che nel giardino interno del municipio ha portato a termine il primo «raccolto».
«Tutto è nato qualche anno fa - spiega Pagliari - quando una signora di Vicomoscano (Cremona) ha deciso di demolire una vecchia cantina per ristrutturare la casa. Fra le masserizie da gettare ha trovato una vecchia bottiglia di vetro impolverata che conteneva semi di melone. Ho deciso di piantare i semi per verificare la qualità del frutto».
Nel cortile interno del Comune c'è un giardinetto che Pagliari cura con amore ed è proprio lì che il 5 aprile scorso ha piantato i semi.
«La fase della coltivazione è avvenuta secondo criteri rigorosamente biologici - spiega - e giovedì ho iniziato il raccolto. Si tratta di una varietà dal profumo straordinario e con una polpa ricchissima. Basti dire che è quasi impossibile tagliarla a fette: per gustarla occorre utilizzare il cucchiaino».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400